Elenco vaccini obbligatori 2017: quali sono, bambini 0-16 anni

Elenco 10 vaccini obbligatori in Italia bambini 0-16 anni per iscrizione anno scolastico 2017/2018 calendario vaccinazioni obbligatorie per anno di nascita

Stampa

Elenco 10 vaccini obbligatori in Italia 2017/2018: in base alle ultime novità apportate al testo del decreto vaccini 2017 ora alla Camera per la conversione in legge del decreto entro il prossimo 6 agosto, l’elenco vaccini obbligatori per i bambini da 0 a 6 anni, scende da 12 a 10. 

Rispetto al testo iniziale del provvedimento sull’obbligatorietà vaccinale, però è stata introdotta l’autocertificazione e l’iscrizione automatica anche per chi avendo prenotato il vaccino, non è riuscito ad effettuare a far fare la sua somministrazione, prima dell’inizio della scuola.

Vediamo quindi l’elenco la lista dei vaccini obbligatori in Italia 2017 bambini 0-6 anni per poter essere ammessi all’anno scolastico 2017/2018 e le novità introdotte come l'autocertificazione, le nuove sanzioni per i genitori che non vaccinano, la nuova anagrafe vaccinin nazionale che il Ministero della Salute si appresta ad istituire, autocertificazione vaccinale per operatori scolastici, operatori socio sanitari e operatori sanitari, obbligo vaccini anche per i minori stranieri non accompagnati.

 

Decreto vaccini 2017 cos’è?

Decreto vaccini 2017 cos’è? il decreto vaccini In Italia, si è reso necessario a causa della riduzione della copertura vaccinale, l’aumento di casi di malattie infettive, del virus della rosolia in donne in gravidanza ed il ritorno di malattie infettive ormai sconfitte da anni nel nostro paese, uno tra tutti il morbillo.

Il Governo a fronte di questa grave situazione, è intervenuto con il decreto vaccini 2017 che di fatto ha portato a 10 i vaccini obbligatori in Italia per essere ammessi alla scuola ma anche le sanzioni per genitori che non provvedono ad adempiere in modo regolare al nuovo obbligo vaccinale ai fini dell’iscrizione scolastica per i bambini da 0 a 16 anni.

Ma andiamo con ordine e vediamo come sono cambiati i vaccini obbligatori in Italia durante l’ultimo ventennio.

Fino al 1999 in Italia, i vaccini obbligatori, per essere ammessi a scuola, erano 4:

  • Anti-difterica;
  • Anti-tetanica;
  • Anti-poliomielitica;
  • Anti-epatite virale B .

Il mancato rispetto delle suddette 4 vaccinazioni obbligatorie prevedeva allora una sanzione pecuniaria per i genitori e la mancata accettazione del bambino da parte della scuola.

Nel 1999 l’Italia raggiunge un’ottima copertura vaccinale tanto che si decide di rendere i 4 vaccini non più obbligatori ai fini dell’iscrizione scolastica.

Dal ’99 al 2017, a causa di tanti fattori sociali, sono toranate ad affacciarsi vecchie malattie ormai debellate, come il morbillo, il tetano, la tubercolosi, che sono state e sono tuttora, causa di tanti casi che hanno portato anche al decesso di bambini, adulti ed anziani. 

Per questo motivo che il Governo di concerto con il Ministero della Salute e con la ministra Lorenzin, ha messo a punto un decreto vaccini 2017 atto a limitare la diffusione di queste malattie infettive nel nostro paese.

 

Vaccini obbligatori: cosa prevede il decreto vaccini 2017?

Vaccini obbligatori: cosa prevede il decreto vaccini 2017? Il ddl vaccini passato al Senato ed ora all'esame della Camera per essere convertito in legge entro il 6 agosto, prevede:

10 vaccini obbligatori: il numero dei vaccini obbligatori bambini da 0 a 6 anni per essere ammessi all’anno scolastico 2017/2018 sono 10, in prima lettura invece erano 12;

4 vaccini: sono invece facoltativi e gratuiti, quali:

la vaccinazione anti-meningococcica B;

la vaccinazione anti-meningococcica C;
la vaccinazione anti-pneumococcica;

vaccinazione anti-rotavirus.

Autocertificazione vaccini per la Scuola: i genitori al momento dell’iscrizione del bambino, che avviene nei primi mesi dell’anno, devono presentare alla scuola un’autocertificazione vaccini obbligatori in cui dichiarano che i vaccini obbligatori sono stati effettuati o anche prenotati. L’autocertificazione vaccini effettuati deve essere consegnata alla scuola entro la seguente scadenza:

  • 10 settembre per la scuola d’infanzia;
  • 31 ottobre per tutti gli altri gradi scolastici. 

Autocertificazione vaccini per operatori scolastici, operatori socio sanitari e operatori sanitari: nel ddl presente anche l'obbligo per le suddette categorie a rischio di presentare una autocertificazione attestante la copertura vaccinale effettuata. 

Anagrafe vaccinale nazionale: a seguito dei controlli e dei monitoraggi sull’andamento della vita vaccinale degli italiani, il ministero della Salute, istituirà una banca dati contenenti i dati sui vaccini effettuati, i richiami da fare e chi sono le persone senza copertura vaccinale in quanto impossibilitate a sottoporsi alla profilassi. 

Rafforzata la farmacovigilanza per la rilevazione degli eventi avversi legati ai vaccini e agli eventuali danni provocati dalla mancata vaccinazione.

Sanzioni mancata vaccinazione: per i genitori che non provvedono all'effettuazione dei 10 vaccini obbligatori in Italia 2017/2018, sono previste delle sanzioni più basse rispetto a quanto disposto nella bozza iniziale del provvedimento. La multa minima per la mancata effettuazione vaccinale passa infatti da 500 euro a 100 euro mentre la sanzione massima rimane ferma a 3.500 euro. Inoltre, la multa sarà modulata in base alla gravità della violazione, cadendo così il rischio di perdere la potestà del bambino in casi estremi.

Obbligo vaccini minori stranieri non accompagnati;

Vaccini obbligatori con dose singola: il ddl introduce la possibilità di effettuare la cd. vaccinazione monocomponente, ciò significa che il Servizio Sanitario nazionale dovrà dotarsi di vaccini in formula monocomponente o combinata "in cui sia assente l'antigene per la malattia infettiva per la quale sussiste l'immunizzazione. In pratica vuol dire che se mi sono già ammalato di morbillo, non avrò l'obbligo di fare la vaccinazione per questa malattia perché ne sono immune mentre la farò per le altre malattie.

Prenotazione vaccini in farmacia: prevista la possibilità in via sperimentale di poter prenotare le vaccinazioni nelle farmacie convenzionate. Il nuovo servizio di prenotazione vaccini funzionerà attraverso il Centro unificato di prenotazione CUP.

 

Elenco 10 vaccini obbligatori in Italia 2017/2018: quali sono?

Sulla base di quanto previsto dal decreto vaccini 2017, ecco l'elenco 10 vaccini obbligatori in Italia 2017/2018 utili per l'iscrizione di quest'anno a scuola per i bambini da 0 a 6 anni, ricordando che non tutti i bambini che si trovano in questa fascia di età devono effettuare gli stessi vaccini. 

Il tipo di vaccinazione, infatti, cambia in base all'anno di nascita in funzione del calendario vaccinale nazionale, pertanto, il numero di vaccini obbligatori può variare da un minimo di 9 ad un massimo di 10 vaccinazioni.

Ai bambini nati dal 2001 al 2016 devono essere effettuati tutti i vaccini presenti nel calendario vaccinale nazionale per ciascun anno di nascita.

Nello specifico:

  • Bambini nati tra il 2001 al 2004: devono effettuare, se non l’hanno già fatto, i 4 vaccini obbligatori per legge già dal 1999, ossia: anti-epatite B; anti-tetano; anti-poliomielite; anti-difterite + anti-morbillo, anti-parotite, anti-rosolia, l’anti-pertosse e l’anti-haemophilus influenzae tipo B.
  • Bambini nati dal 2005 al 2011 devono effettuare, oltre alle 4 vaccinazioni + anti-morbillo, anti-parotite, anti-rosolia, anti-pertosse e anti-haemophilus influenzae tipo B.
  • Bambini nati dal 2012 e il 2016 devono effettuare, oltre alle 4 vaccinazioni + anti-morbillo, anti-parotite, anti-rosolia, anti-pertosse e anti-haemophilus influenzae tipo B.
  • Bambini nati dal 2017: devono effettuare, oltre alle 4 vaccinazioni anche anti-morbillo, anti-parotite, anti-rosolia, anti-pertosse, anti-haemophilus influenzae tipo B e anti-varicella.

Riasumendo:

ecco l'elenco 10 vaccini obbligatori in Italia 2017 2018:

Vaccini obbligatori in Italia: elenco tipo vaccino
Vaccini obbligatori per sempre:

vaccinazione anti-poliomielitica

vaccinazione anti-difterica

vaccinazione anti-tetanica;

vaccinazione anti-epatite B

vaccinazione anti-pertosse

vaccinazione anti-Haemophilus

Influenzae tipo b

 Vaccini obbligatori fino a successiva valutazione:

vaccinazione anti-morbillo 

vaccinazione anti-rosolia

vaccinazione anti-parotite

vaccinazione anti-varicella

 

 

Vaccini obbligatori in Italia 2017 2018 per anno di nascita sono:

Vaccini obbligatori in Italia 2017/2018vaccini/anno di nascita
Nati dal 2001 al 2004:
  • anti-epatite B
  • anti-tetano
  • anti-poliomielite
  • anti-difterite +
  • anti-morbillo
  • anti-parotite
  • anti-rosolia
  • anti-pertosse
  • anti-haemophilus influenzae tipo B
Nati dal 2005 al 2011:
  • anti-epatite B;
  • anti-tetano;
  • anti-poliomielite;
  • anti-difterite +
  • anti-morbillo;
  • anti-parotite;
  • anti-rosolia;
  • anti-pertosse;
  • anti-haemophilus influenzae tipo B
Nati dal 2012 al 2016:
  • anti-epatite B;
  • anti-tetano;
  • anti-poliomielite;
  • anti-difterite +
  • anti-morbillo;
  • anti-parotite;
  • anti-rosolia;
  • anti-pertosse;
  • anti-haemophilus influenzae tipo B
Nati dal 2017, 2018 e 2019:

 

  • anti-epatite B;
  • anti-tetano;
  • anti-poliomielite;
  • anti-difterite +
  • anti-morbillo;
  • anti-parotite;
  • anti-rosolia;
  • anti-pertosse;
  • anti-haemophilus influenzae tipo B
  • anti-varicella

 

sono esonerati dall’obbligo di vaccinazione 2017/2018, invece: 

  • i bambini che hanno già contratto la malattia e ne sono pertanto immuni;
  • i bambini che si trovano in specifiche condizioni cliniche documentate, attestate dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?