SPID 2018: cos'è e come funziona a cosa serve e a chi rivolgersi?

SPID 2018 cos'è come funziona e come richiedere il pin unico PA per l'accesso online INPS INAIL Agenzia Entrate Regione Comune e al 730 precompilato

Stampa

SPID 2018: cos'è come funziona a cosa serve e come richiederlo? Spid è il Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale di cittadini e imprese, è la nuova procedura per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione entrato in funzione dal 15 marzo di due anni fa, a seguito dell'emanazione dello specifico decreto attuativo dell'Agenzia.

Da tale data, pertanto, l'accesso ai servizi PA da parte di imprese e cittadini, avviene mediante un PIN unico di identificazione al sistema e con la carta di identità elettronica o tessera sanitaria dotata di microchip, in questo modo l'Agenzia accrediterà la persona o il soggetto giuridico all'utilizzo dei servizi, previo invio di apposito modulo di domanda e verifica dell'identità digitale del richiedente.

 

Spid 2018 cos'è e come funziona?

Che cos'è SPID 2018? Spid è il pin unico Pubblica Amministrazione, ossia, un codice personale rilasciato dagli enti certificatori autorizzati dall'Agenzia per l'Italia Digitale, ai cittadini ed imprese che lo richiedono, previo invio della domanda e verifica dell'identità digitale.

Ciò che contraddistingue questo nuovo SPID, Identità Digitale, è che può essere utilizzato per accedere e fruire di tutti i servizi telematici della PA, in primis INPS, INAIL, Agenzia delle Entrate, Regioni e Comuni per cui un unico codice di identificazione che funziona per tutti i servizi della Pubblica Amministrazione.

Spid 2018 come funziona? Spid 2018 funziona così:

  • il cittadino che richiede il pin unico PA cd. Spid ha la possibilità di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti con un’identità digitale unica.
  • l'identità SPID funziona cone delle credenziali (nome utente e password) che vengono rilasciate al richiedente e che permettono l’accesso a tutti i servizi online.
  • l'identificazione del cittadino al sistema, avviene per mezzo dell'IdP, identity provider personale che fornisce sicurezza durante la navigazione e la riservatezza e protezione della privacy degli utenti in termini di legge, in modo tale che tali servizi possano essere utilizzati sia in ambito pubblico che privato sia da pc che da mobile.
  • tutti i cittadini italiani possono richiedere SPID anche coloro muniti di permesso di soggiorno e residenti in Italia, purché abbiano compiuto il 18°anno di età.
  • ottenuto il pin Spid per l'Identità digitale è poi possibile utilizzarlo per l'accedere ai seguenti servizi PA: dove accedere online con Spid.
  • dal prossimo 29 settembre 2018, spid sarà utilizzabile anche in tutti gli Stati membri UE. A tale proposito vedi Spid europeo 2018 e domicilio digitale.
  • ricordiamo che il pin Spid serve anche per accedere alla carta del docente 2018 Miur e quindi per fruire del bonus 500 euro docenti ma anche per richiedere ed utilizzare 18app bonus 18enni.

 

SPID 2018 come ottenerlo e a chi rivolgersi?

Spid 2018 servizi online Pubblica Amministrazione, consente di svolgere da casa o dall'ufficio, in viaggio o in giro per la città, tutte le pratiche rivolte alla Pubblica Amministrazione in modo digitale, veloce e in tempo reale.

I cittadini e le imprese, non dovranno più recarsi presso gli uffici ma potranno fare tutto attraverso il computer, il cellulare o il proprio tablet.

Una semplificazione e de-burocratizzazione questa, che sicuramente riuscirà ad abbattere non solo i costi dello Stato per il personale ma anche i tempi di lavorazione delle domande.

Da quando è possibile ottenere SPID?

Il codice SPID è entrato in vigore con uno specifico decreto attuativo, dal 15 marzo 2016.

Da tale data quindi SPID serve anche per effettuare pagamenti digitali di multe, bolli, tasse statali e locali, universitarie e scolastiche e tutti i servizi Pubblica Amministrazione.

Spid 2018 come ottenerlo? 

Per ottenere le credenziali SPID occorre rivolgersi a degli enti certificatori autorizzati detti Identity Provider come: Aruba, Infocert, Intesa, Namirial, Poste, Register, Sielte o Tim che offrono agli utenti diversi modi per richiedere e ottenere SPID ma anche tramite Poste italiane, a tale proposito leggi la nostra nuova guida a Spid Poste italiane.

Per tutte le informazioni vedi come richiedere spid.

 

A cosa serve Spid 2018?

Il Pin Unico 2018 SPID serve per accedere ai servizi telematici di tutte le PA, per cui sia i cittadini che imprese non solo potranno dialogare e richiedere informazioni, inserire domande in modo digitale senza recarsi fisicamente presso gli uffici, ma sarà anche univoco nel senso uguale per l'INPS, Agenzia delle Entrate, il Comune.

Per cui è sufficiente richiedere il codice SPID per poter per esempio verificare i contributi INPS e pagarli con F24 sul sito dell'Agenzia delle Entrate, oppure, richiedere un'agevolazione o una prestazione assistenziale direttamente senza avvalersi del Caf o intermediari.

In altre parole SPID integrerà inizialmente e gradualmente il PIN dispositivo INPS e il PIN Agenzia delle Entrate, o altri tipi di pin, per poi sostituirli poi in tutti i servizi telematici della PA saranno integrati.

L'autenticazione ai servizi telematici PA, inoltre, potrà avvenire sia da computer di casa e ufficio che da mobile quindi mediante smartphone e tablet, si tratta quindi di una vera e propria rivoluzione digitale che aiuterà a semplificare la vita di cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione.

Per maggiori informazioni leggi anche su come si richiede spid Inps 2018 pensioni e come richiedere il Pin online Inps.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?