Sanatoria Equitalia 2019 nel Decreto fiscale Legge di Bilancio

Sanatoria Equitalia condono Legge di Bilancio 2019 per le cartelle esattoriali tramite la pace fiscale rottamazione ter, saldo e stralcio del debito su ISEE

Stampa

La nuova Sanatoria Equitalia 2019, è la misura prevista nel testo del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019, che ha previsto la possibilità di fruire del cd. condono cartelle di pagamento Equitalia, senza sanzioni, interessi di mora e aggio di riscossione per chi paga volontariamente, anche a rate, i debiti Equitalia e la pace fiscale saldo e stralcio cartelle esattoriali per chi ha un basso reddito ISEE che arriverà con la Legge di Bilancio 2019 al Senato.

Vediamo quindi cos’è e come funziona la sanatoria Equitalia 2019, cosa significa condono sanzioni, interessi di mora e aggio di riscossione, a chi spetta e chi ha diritto al condono cartelle di pagamento Equitalia.

 

Sanatoria Equitalia 2019 ultimissime notizie: in arrivo con la prossima Legge di Bilancio 2019 il debutto della cd. Pace fiscale con il decreto fiscale 2019 per cartelle Equitalia, liti fiscali e contenziosi e non solo ed anche il condono saldo e stralcio cartelle esattoriali per pagare il debito in base al proprio reddito ISEE e la nuova sanatoria errori formali.

Per tutte le informazioni leggi pace fiscale cos'è e come funziona.

 

Sanatoria Equitalia 2019: cos'è?

Che cos'è la nuova sanatoria cartelle Equitalia 2019? La sanatoria Equitalia 2019 è la nuova misura inserita all'interno del decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2019 che permette nuovamente di richiedere un condono sulle cartelle esattoriali, in modo da non pagare in certi casi le sanzioni e gli interessi di mora e in altri di ottenere lo stralcio ed il saldo del debito.

Nella nuova Sanatoria ter 2019, non c'è la voluntary disclosure rientro di capitali ossia possibilità di ottenere uno sconto sulle sanzioni ed interessi se ci si autodenuncia volontariamente, lo scudo fiscale e le norme sull'impunibilità mentre rientrano tra le nuove norme del decreto fiscale 2019:

  • la nuova rottamazione cartelle Equitalia 2019 sulle cartelle notificate dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017;
  • Condono Saldo e stralcio cartelle esattoriali: per i contribuenti in difficoltà economica, c'è la possibilità di aderire alla pace fiscale 2019 e chiudere il debito con Equitalia, pagando sulle cartelle esattoriali non pagate, solo una piccola percentuale in base al reddito ISEE, sarà nella legge di bilancio 2019 al Senato.
  • Stralcio cartelle esattoriali sotto i 1000 euro: per le cartelle più vecchie affidate dal 2000 al 2010. Tale condono cartelle 2019, bollo auto e multe fino a 1000 euro, consentirà la cancellazione automatica del debito, in quanto recuperare questi debiti è più oneroso che cancellarli.
  • Chiusura liti fiscali tributarie: per i contribuenti prevista anche la possibilità di aderire alla nuova definizione liti fiscali pendenti tributarie.
  • Sanatorie verbali: per aderire, bisognerà ripresentare la dichiarazione ma non si dovranno pagare sanzioni e interessi. 
  • Sanatoria avvisi di accertamento, di rettifica, di liquidazione o per gli atti di recupero notificati.
  • Dichiarazione integrativa aliquota 20%: In base alle ultime novità, la dichiarazione integrativa 20% è stata cancellata ed è stata inserita al suo posto, la pace fiscale errori formali 2019.

 

Sanatoria cartelle esattoriali Equitalia 2019: cos'è come funziona e a chi spetta?

Nella nuova Legge di Bilancio 2019, tra le misure di contrasto all'evasione fiscale, è presente la nuova sanatoria cartelle Equitalia 2019.

Sanatoria cartelle Equitalia 2019 cos'è? E' la possibilità per i contribuenti, imprese e cittadini, di poter ottenere un fortissimo sconto sulle cartelle di pagamento Equitalia qualora decidano di pagare il debito volontariamente.

Sanatoria Equitalia 2019 come funziona? In pratica, chi ha una cartella Equitalia che rientra nei requisiti per richiedere la rottamazione ter o la pace fiscale saldo e stralcio, può ottenere nel primo caso, l'eliminazione di interessi di mora e delle sanzioni sulle cartelle esattoriali mentre nel secondo, pagherà il debito in base al suo reddito ISEE.

A chi spetta sanatoria 2019? I contribuenti che possono presentare la domanda di rottamazione ter cartelle di pagamento sono:

  • Chi ha ricevuto una o più cartelle tra il 1° gennaio 2000 ed il 31 dicembre 2017;
  • Coloro che vendo già aderito alla precedente sanatoria, sono in regola con i pagamenti
  • Coloro che presentano l'apposita domanda entro il termine indicato nel decreto pace fiscale 2019.

 

Sanatoria Equitalia con saldo e stralcio cartelle esattoriali 2019:

Sullo stesso orientamento anche la Sanatoria Equitalia per chi è in difficoltà economica.

In base alle ultimissime notizie pace fiscale, il nuovo Condono cartelle Equitalia, prevede anche la possibilità per i contribuenti di pagare i propri debiti in base alla propria capacità contributiva.

Sanatoria Equitalia saldo e stralcio cos'è? 

La sanatoria Equitalia 2019 con saldo e stralcio cartelle è la nuova misura che prevede di applicare 3 diversi scaglioni di pace fiscale all'importo condonato delle cartelle. 

Secondo le ultime novità il saldo e stralcio, dovrebbe avere una aliquota sola al 15%.

Sanatoria Equitalia Legge di Bilancio, ex Legge di Stabilità: tutti i contribuenti, imprese e cittadini, possono ottenere lo sconto saldo e stralcio solo se dimostrano di versare in una situazione economica diffiicile.

Per cui per chi aderisce alla pace fiscale saldo e stralcio l'agente di riscossione, proporrà la definizione della propria situazione debitoria a "saldo e stralcio", con possibilità di rateizzare l'importo condonato in 10 mesi. 

La platea interessata dalla nuova sanatoria Equitalia sarà:

  • Contribuenti persone fisiche in grave difficoltà finanziaria: con ISEE fino 30.000 euro.
  • Contribuenti società e imprese in momentanea difficoltà finanziaria: ossia con il 20% di debiti in più rispetto all'indice di liquidità.

In base alle ultime notizie il saldo e stralcio in Legge di Bilancio 2019 Senato.

No invece alla sanatoria Imu, Tasi e Tari.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?