Rimborso canone RAI over 75: modulo, come fare e quando spetta

Nuovo modello rimborso esonero canone RAI ultrasettantacinquenni aggiornato a limite reddito 8000 euro e le istruzioni su come chiederne restituzione

Stampa

Esonero canone RAI over 75 - ultrasettantacinquenni nuovo modello di domanda per chiedere il rimborso delle eventuali rate già addebitate in bolletta elettrica e pagate dal cittadino over 75 diventato nuovo beneficiario dell'esonero, alla luce dell'aumento del limite di reddito a 8.000 euro a partire dal 1° gennaio 2018.

Per effetto del DM 16 febbraio 2018 pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 3 marzo 2018, è stato aumentato il limite di reddito per gli ultrasettantacinquenni per essere considerati esenti dal pagamento del canone tv, passato ora da 6.713,98 euro8.00,00 euro.

 Alla luce di questa importante novità, l'Agenzia delle Entrate ha provveduto ad aggiornare il vecchio modulo e a pubblicare il nuovo modello di dichiarazione sostitutiva che gli over 75 devono inviare per farsi riconoscere l'esenzione e il nuovo modulo di rimborso per i cittadini ultrasettantacinquenni, che dall'inizio dell'anno hanno già pagato alcune rate di canone perché addebitate in bolletta elettrica.

Ecco invece le novità canone Rai 2019 cos'è e come funziona.

 

Rimborso canone RAI over 75: a chi spetta, come funziona e da quando?

A chi spetta il rimborso canone RAI per gli ultrasettantacinquenni?

  • Il rimborso canone RAI over 75 spetta a coloro che hanno pagato le prime rate del Canone RAI in bolletta elettrica pur essendone esentati grazie all'aumento dei limiti di reddito a 8.000 euro.
  • Rimborso canone RAI per gli ultrasettantacinquenni come funziona? Per ottenere il rimborso delle rate già pagate e non dovute, il cittadino ultrasettantacinquenne deve inviare il modulo di rimborso Canone RAI all'Agenzia delle Entrate anche online, ma solo DOPO aver presentato la dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei nuovi requisiti. 
    • E' possibile inoltre procedere al pagamento parziale della fattura di energia elettrica, sottraendo le rate di canone TV non dovute a seguito della presentazione della dichiarazione sostitutiva. 

Rimborso canone RAI per gli ultrasettantacinquenni da quando? Come chiarito dalla stessa Agenzia delle Entrate considerando i tempi tecnici che occorrono per acquisire ed elaborare le dichiarazioni sostitutive, l'interruzione dell'addebito in bolletta, avviene con le seguenti tempistiche:

  • per le domande inviate entro il 15 del mese, l’addebito del canone in bolletta parte dalla rata del mese successivo a quello di invio del modulo.
  • per le dichiarazioni sostitutive inviate nella seconda metà del mese, invece, l’addebito del canone in bolletta èa partire dalla rata del secondo mese successivo a quello di invio della richiesta.

 

Nuovo Modulo rimborso canone RAI over 75: come e dove inviarlo?

Nuovo modulo rimborso canone RAI over 75: se vi state chiedendo come richiedere il rimborso del canone RAI 2019 addebitato in bolletta ma non dovuto alla luce dei nuovi requisiti di esonero per i cittadini ultrasettantancinquenni andiamo subito ad illustrare la procedura ufficiale.

Si ricorda che prima di richiedere il rimborso occorre presentare una nuova domanda di esonero, ossia una nuova dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei nuovi requisiti.

Modulo rimborso Canone RAI over 75 come e dove inviarlo? Il nuovo modulo di rimborso debitamente compilato e la dichiarazione, possono essere inviati utilizzando una delle seguenti modalità:

  1. spedito via posta con raccomandata, senza busta, al seguente indirizzo: Agenzia delle entrate – Ufficio di Torino 1 – Sportello Abbonamenti TV – Casella postale 22 - 10121 Torino, allegando anche la copia di un documento di riconoscimento in corso di validità;
  2. trasmesso online e firmato digitalmente, tramite posta elettronica certificata all’indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it, ed indicando la Causale 1.;
  3. consegnato a mano dall’interessato presso un qualsiasi ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate.

Per chiedere il rimborso canone RAI over 75, i cittadini ultrasettantacinquenni, devono compilare ed inviare il nuovo modulo di rimborso appena approvato dal'Agenzia delle Entrate insieme alle istruzioni per la compilazione del modello:

 Per maggiori informazioni leggi anche: come richiedere il rimborso del canone RAI addebitato in bolletta.

 

Esonero canone RAI ultrasettantacinquenni: nuovi requisiti

Quali sono i nuovi requisiti per aver diritto all'esonero canone RAI ultrasettantacinquenni? Gli ultrasettantacinquenni che hanno diritto all'esonero canone RAI ultrasettantacnquenni sono coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti di legge:

  • Hanno compiuto 75 anni di età;
  • Risiedono nella casa in cui è presente il televisore o più televisori;
  • Non hanno un reddito superiore a 8.000 euro. Ciò significa che nel 2019 posso richiedere l'esenzione se il reddito percepito nel 2018, non ha superato detta soglia;
  • Hanno inviato il modulo di domanda di esonero Canone RAI all'Agenzia delle Entrate, dopo aver compiuto 75 anni.

Il nuovo modello esenzione Canone RAI 2019 over 75, è scaricabile gratuitamente dal nostro sito, dal sito dell'Agenzia delle Entrate o dal sito ufficiale Canone RAI.

 

Esonero canone RAI 2019 ultrasettantacinquenni: cos'è?

Che cos'è l'esonero canone RAI 2019 ultrasettantacinquenni? L'esenzione canone RAI ultrasettantacinquenni è il beneficio che spetta ai cittadini al compimento dei fatidici 75 anni.

Gli ultrasettantacinquenni, infatti, sono una delle 3 categorie esonerate dal pagamento del Canone Rai dopo la riforma voluta dall'ex Premier Renzi al fine di ridurre l'evasione fiscale nei confronti di una delle tasse più odiate dai cittadini italiani.

Con la riforma e nello specifico con l'articolo 1, commi da 152 a 159, della legge n. 208 del 2015, sono state introdotte le seguenti novità:

  • presunzione di detenzione dell’apparecchio tv nel caso in cui esista un’utenza luce nella propria residenza anagrafica;
  • pagamento del canone RAI a rate addebitate direttamente sulla bolletta di energia elettrica
  • pagamento del canone RAI anche da chi abita e resiede all’estero se possiede un'abitazione in Italia in cui è presente un telivisore.
  • fine delle richieste di esenzione per suggellamento.
  • esonero Canone RAI per gli ultrasettantacinquenni, per coloro che non possiedono tv e per i diplomatici e militari, in particolare per:
    • agenti diplomatici
    • funzionari o gli impiegati consolari
    • funzionari di organizzazioni internazionali
    • militari di cittadinanza non italiana o il personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenenti alle forze NATO di stanza in Italia.

 

Esonero canone RAI 2019 ultrasettantacinquenni: come funziona?

Esonero canone RAI 2019 ultrasettantacinquenni come funziona? L'esonero canone RAI 2019 ultrasettantacinquenni funziona così:

  • i cittadini che hanno compiuto 75 anni, hanno diritto a richiedere l'esenzione canone Rai.
  • per avere diritto all'esenzione, i cittadini over 75 anni, devono essere in possesso di determinati requisiti ad esempio quello di avere un reddito non al di sopra del limite stabilito dalla legge.
  • l limite di reddito per essere esenti canone, per effetto della Legge di Bilancio 2018 e la conseguente emanazione e pubblicazione del relativo decreto Ministeriale, DM 16 febbraio 2018 pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 3 marzo 2018, è stato aumento ed è passato dagli 6.713,98 euro (limite in vigore fino al 2017) a euro 8.000,00 dal 1° gennaio 2018.
  • I cittadini ultrasettantacinquenni al fine di beneficiare dell'esenzione devono presentare una dichiarazione sostitutiva attestante il possesso dei requisiti: compilazione sezione I del modello di dichiarazione sostitutiva.
  • l'esonero spetta se nell’abitazione di residenza ci anche più televisori mentre non spetta nel caso in cui l’apparecchio televisivo sia posizionato in luogo diverso da quello di residenza.
  • L’esenzione canone RAI spetta:
    • per tutto l'anno: se si compiono 75 anni entro il 31 gennaio dello stesso anno;
    • per il secondo semestre: se i 75 anni si compiono dal 1° febbraio al 31 luglio dell’anno, oltre bisogna attendere il nuovo anno.
  • Coloro i quali hanno già presentato la dichiarazione sostitutiva, e mantengono i requisiti: continuano a beneficiare dell’agevolazione anche nelle annualità successive, senza bisogno di presentare di nuovo alcuna dichiarazione. Coloro i quali, invece, perdono i requisiti attestati in una precedente dichiarazione sostitutiva, perché magari hanno superato la soglia limite di reddito, devono presentare la dichiarazione di variazione dei presupposti e compilare la sezione II del modello.

Ecco invece come disdire il canone Rai 2019.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?