Modulo Carta REI 2018: nuovo modello domanda Inps da presentare Comune

Modulo Carta REI 2018 Reddito di Inclusione istruzioni per la compilazione modello Inps su come, dove a chi si presenta e quando la richiesta al Comune

Stampa

Modulo Carta REI 2018: dal 1° dicembre, è stato dato l'avvio ufficiale alle domande per ottenere il reddito di inclusione.

Il modulo carta REI, può quindi essere presentato dal primo dicembre mentre l’erogazione vera e propria del bonus, o meglio, del contributo economico spettante in base al numero dei componenti del nucleo familiare del beneficiario della carta REI, è a partire dal mese di gennaio 2018.

Aggiornamento: è stato publicato dal Ministero del Lavoro, il nuovo modulo domanda Reddito di inclusione 2018 in ottemperanza alle novità introdotte dalla nuova legge di bilancio 2018.

Sempre per effetto della Manovra 2018, dal 1° giugno 2018, il Reddito di Inclusione diventa universale in quanto sono ABOLITI i requisiti nucleo familiare.

Andiamo a vedere quindi come, quando e a chi presentare il modulo domanda REI 2018, reddito di inclusione Inps.

 

REI, reddito di inclusione domanda e novità 2019:

Da quando si può fare la domanda REI, reddito di inclusione? La domanda Rei, reddito di inclusione può essere già presentata dai cittadini in possesso dei requisiti per accedere all’assegno universale contro la povertà.

I cittadini, possono presentare l’istanza utilizzando l’apposito modello di domanda REI al quale dovrà essere allegata anche la documentazione necessaria, quale il modello ISEE, un documento di riconoscimento valido e altri tipi di documentazione che l’INPS, quale ente proposto all’erogazione del bonus, deciderà di richiedere ai cittadini.

Ricordiamo infatti che l'ISEE e ISRE nel reddito di inclusione, sono due componenti molto importanti, perché è da questi che si desume il reddito familiare e di conseguenza l'importo del REI spettante, in funzione anche del numero dei componenti della famiglia.

Comunque sia, il contributo massimo che si può raggiungere attraverso il reddito di inclusione 2018, è pari a 534 euro per le famiglie numerose con più di 5 persone.

Per le domande presentate dopo il 1° giugno 2018, è in vigore il nuovo modello di domanda REI 2018.

Dal prossimo anno il REI sarà sostituito con il reddito di cittadinanza 2019, per maggiori informazioni leggi reddito di cittadinanza ultime notizie.

 

Modulo Carta REI 2018: modello e istruzioni compilazione

Modulo REI 2018: la data di inizio alle domande per il REI è il 1° dicembre 2017 ed è già stato approvato il modulo domanda REI e nel decreto in vigore dal 16 ottobre scorso, sono già state stabilite le modalità e le istruzioni che i contribuenti devono seguire per fare richiesta del reddito di inclusione, dove e a chi consegnare il modulo domanda compilato, la documentazione e l’ISEE da presentare.

Si ricorda a tale proposito che l'ISEE ordinario scade a gennaio di ogni anno, per cui il cittadino che richede il REI utilizzando l'isee relativo all'anno 2017 dovrà poi rinnovare l'ISEE entro marzo 2018.

Per coloro invece presentano la domanda REI a partire dal 1° gennaio 2018, devono essere già in possesso dell'attestazione ISEE 2018.

Andiamo ora a vedere reddito di inclusione modulo domanda Inps:

Il modulo di domanda per richiedere il ReI 2018, è stato approvato dall'Inps e sono state fornite anche le istruzioni per la sua compilazione.

Modulo domanda REI 2018: dove scaricarlo?

L'Inps con la Circolare n. 172 del 22 novembre 2017, ha fornito le prime indicazioni sul REI Reddito di inclusione, illustrato la sostituzione del SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione) con il REI a partire dal 1° gennaio 2018 ed ha allegato alla circolare anche i seguenti moduli per la domanda di REI entrambi scaricabili online dal sito Inps, da quello del ministero del Lavoro o dal seguente indirizzo: 

  • Modulo domanda REI 2018  approvato dall'INPS;
  • modulo REI-com: che va compilato qualora vi sia una variazione della situazione lavorativa durante l'erogazione del beneficio.
  • Aggiornamento!!!! Nuovo modulo carta REI 2018: è stato pubblicato dall'INPS il nuovo modulo domanda aggiornato alle novità introdotte dalla Legge di bilancio 2018.

Come si compila il modulo domanda reddito di inclusione 2018? Secondo le istruzioni Inps, il modulo domanda va compilato così:

Quadro A modulo REI: devono essere indicati i dati del titolare che presenta il modulo domanda carta REI, per cui: nome e cognome, codice fiscale, data di nascita, Comune di nascita, indirizzo e Stato di nascita, comune di residenza, documento di riconoscimento e l'ente che ha provvduto al suo rilascio;

Quadro B modulo domanda REI requisiti residenza e cittadinanza: indicare se si ha la residenza in Italia da almeno 2 anni continuativamente al momento della domanda e se si è:

  • Cittadino italiano;
  • Cittadino comunitario;
  • Familiare di cittadino italiano o comunitario, che non ha la cittadinanza in uno Stato membro ma è titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente.
  • Cittadino straniero in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, o apolide in possesso di analogo permesso.
  • Titolare di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria). A tale proposito vedi anche Rei, reddito di inclusione stranieri.

Quadro C Requisiti familiari: fanno riferimento all'intero nucleo familiare inteso come ai fini Isee. I requisiti reddito di inclusione, sono:

  • presenza in famiglia di un componente con età inferiore ai 18 anni;
  • di un disabile con almeno un genitore o un tutore;
  • donna in stato di gravidanza documentato;
  • almeno un lavoratore sotto i 55 anni in stato di disoccupazione per licenziamento anche collettivo, giusta causa o a seguito risoluzione consensuale o che abbia finito di percepire la Naspi o altra indennità di disoccupazione da almeno 3 mesi prima della domanda.

Tali requisiti, sono aboliti dal 1° giugno 2018, per maggiori informazioni, leggi: reddito di inclusione universale nuovi requisiti 2018.

A tale riguardo ricordiamo il Messaggio INPS dell'11 maggio 2018 attraverso il quale l'Istituto fa sapere che per tutti i cittadini che hanno presentato la domanda nel corso del 2018, e fino al 31 maggio 2018, in possesso di DSU 2018 ma esclusi per la sola mancanza dei requisiti familiari, l'Istituto provvederà a sottoporle al riesame di ufficio dopo il 1° luglio, con verifica dei requisiti alla data del 1° giugno 2018.

Quadro D Requisiti economici: la famiglia per beneficiare del ReI deve avere un reddito ISEE ISRE pari a:

  • ISEE pari o inferiore a 6.000 euro;
  • ISRE, al netto delle maggiorazioni, pari o inferiore a 3.000 euro;
  • patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, pari o inferiore a 20 mila euro;
  • patrimonio mobiliare pari o inferiore a: 
    • 6.000 euro per le famiglie con 1 componente;
    • 8.000 euro famiglie con 2 componenti;
    • 10.000 euro per i nuclei con 3 o più componenti.

Quadro E informazion aggiuntive: se la famiglia ha i requisiti per ottenere l'accesso all'assegno nucleo con 3 o più figli il cd. assegno terzo figlio.

Quadro F condizioni per accedere e fruire del REI: si accetta di dichiarare di aver preso atto di quanto riportato nel quadro F, ossia, le sanzioni reddito di inclusione.

Vediamo ora come e dove presentare la domanda di reddito di inclusione dal 1° dicembre 2017.

 

Modulo REI 2018: come fare, dove e a chi si presenta al Comune?

Domanda REI come fare? Per fare la domanda Reddito di inclusione, il cittadino, deve:

  • verificare di essere in possesso di tutti i requisiti reddito di inclusione. Tali requisiti, devono essere posseduti al momento della domanda;
  • Domanda Rei come si presenta? Per presentare la domanda a partire dal 1° dicembre 2017, il cittadino, deve utilizzare il modulo REI Inps che sarà pubblicato con un'apposita circolare, pronta nei prossimi giorni.
  • A chi si presenta il modulo Rei? Al comune: Il cittadino, per richiedere l'assegno, deve consegnare il modulo di domanda reddito di inclusione con i documenti allegati, presso il proprio Comune di residenza o presso altri punti di accesso che lo stesso Comune dovrà rendere noti e rendere accessibili al pubblico.

 

Quando arrivano i soldi della carta REI, reddito di inclusione?

Cosa succede dopo che il cittadino ha presentato la domanda al Comune?

In base a quanto previsto dal decreto REI:

  • il Comune, una volta ricevuto il modulo e i documenti, accerta la correttezza della documentazione e poi trasmette il tutto all’Inps, entro 15 giorni dalla ricezione della domanda.
  • L'Inps, poi nei 5 giorni successivi, verifica la sussistenza dei requisiti:
    • se l'esito è positivo, l'Inps invia a Poste Italiane, l'ok per l'erogazione del bonus sulla carta REI;
    • se l'esito è negativo, l'Inps, comunica al cittadino, il motivo del rigetto e le istruzioni per presentare eventualmente il ricorso;
  • Quando arrivano i soldi della carta REI? Poste Italiane, ricevuto l'ok dall'INPS, provvede ad emettere la Carta REI a nome del cittadino beneficiario ed invia una comunicazione contenente l'invito a presentarsi all'ufficio postale per il ritiro della carta;
  • Attivata la carta REI, Poste, provvede all'erogazione dell'importo REI spettante al beneficiario;
  • Il beneficiario, per utilizzare la carta, deve però attendere l'arrivo del PIN, inviato da Poste in busta chiusa presso l'indirizzo indicato sul modello di domanda;
  • E' consentito inoltre ai beneficiari del SIA, sostegno all’inclusione attiva, di trasformare la carta SIA in Carta REI, qualora in possesso dei requisiti. In caso contrario, si continuerà a fruire del Sia.

 

Quanto spetta di importo REI 2018?

L'importo REI dipende dal numero dei componenti del nucleo familiare beneficiario e dalla soglia di rifermento:

REI importo 2018:numero componentiscala di equivalenza
187,511
294,38 euro21,57
382,5 euro32,04
461,25 euro42,46
534 euro52,85

Per maggiori informazioni leggi la nostra guida su come si calcola l'importo reddito di inclusione.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?