Reddito di Autonomia 2017 Lombardia: cos'è requisiti e cosa spetta?

Reddito di autonomia Lombardia come funziona requisiti bonus nidi gratis, voucher disabili anziani disoccupati bonus famiglia donne in gravidanza e ticket

Stampa

Il Reddito di Autonomia, RdA, è una misura prevista ed applicata nella Regione Lombardia dal 2015.

Nel provvedimento, sono state inserite 5 misure sperimentali che danno inizio, da subito e per 5 anni, al nuovo reddito di autonomia in Lombardia che sono: Zero ticket sanitario, bonus bebè, bonus affitti, Assegno di autonomia e Progetto di inserimento Lavorativo, PIL per i disoccupati da 300 euro per 6 mesi.

 

Reddito di autonomia: cos’è?

Il reddito di autonomia della Regione Lombardia, è stata un'iniziativa del presidente Roberto Maroni diventata realtà nel 2015 ed ancora oggi pienamente richiedibile.

Inizialmente, la Regione aveva messo a disposizione 50 milioni di euro per gli ultimi tre mesi del 2015 poi 200 milioni per il 2016 e 2017.

Il reddito di autonomia Lombardia è una sorta, molto alla lontana del reddito di cittadinanza, che è stato approvato per la prima volta dalla Giunta regionale l’8 ottobre 2015.

Lo scopo di detto intervento, come ha spiegato Maroni, è quello di introdurre misure concrete per "sostenere il reddito dei Lombardi in difficoltà" in modo da  “rendere autonomi i cittadini lombardi dallo stato di bisogno”. 

Tutte le informazioni, le modalità operative e i criteri per beneficiare del reddito di cittadinanza in Lombardia, sono pubblicati sul sito ufficiale della Regione Lombardia, sui social media istituzionali Facebook e Twitter (@LombardiaOnLine) e gli organi di stampa.

Inoltre, è stato messo a disposizione dei cittadini lombardi, il call center regionale 800 318.318, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:00 alle 21:00 e il sabato dalle 8:00 alle 20:00.

Vediamo ora in dettaglio quali sono le misure del reddito di autonomia Lombardia.

 

Reddito di autonomia 2017 Lombardia: bonus famiglia

Il bonus famiglia all'interno del reddito di autonomia 2017 Lombardia, è un contributo economico, una tantum, che spetta alle donne in gravidanza.

Requisiti: reddito ISEE inferiore a 20.000 euro e residenza in Lombardia per entrambi i genitori, di cui almeno uno da almeno 5 anni.

Quanto spetta? Il bonus famiglia Lombardia 2017, prevede l'erogazione di:

150 euro al mese. L'importo è suddiviso in due pagamenti, il primo, 6 mesi prima della nascita, ed il secondo, dopo la nascita, per un importo totale pari a 1.800 euro.

In caso di adozione o affido, spetta un importo pari a 900 euro, all'ingresso del minore in famiglia. 

Come presentare la domanda? La domanda deve presentata entro il 30 aprile 2017.

Per maggiori informazioni: bonus famiglia Lombardia 2017

 

Reddito di autonomia Lombardia: anziani e disabili

La delibera regionale sul reddito di autonomia in Lombardia, ha previsto l'erogazione di voucher per anziani e disabili.

Cos'è e come funziona l'assegno di autonomia? E' un assegno pari a 480 euro al mese per 12 mesi che la Regione Lombardia riconosce alla persone anziane e alle persone disabili in condizioni di non autosufficienza. L'obiettivo dei voucher, è quindi quello di far acquisire e mantenere la propria autonomia personale che altrimenti sarebbero a forte rischio di esclusione sociale

Quali sono i Requisiti? Per richiedere l'assegno di autonomia gli anziani e i disabili devono essere in possesso dei seguenti requisiti: reddito ISEE inferiore a 20.000 euro e residenza in Lombardia da almeno 5 anni.

La domanda assegno di autonomia anziani e disabili deve essere presentata entro il 13 marzo 2017.

Come e dove presentare la richiesta? Le modalità di riconoscimento del diritto e di richiesta, sono specificate negli avvisi pubblici che la Regione Lombardia ha emanato.

 

Reddito di autonomia 2017: bonus disoccupati come funziona?

La Regione Lombardia ha provveduto ad introdurre nel reddito di autonomia, anche il Progetto di Inserimento Lavorativo, PIL riservato ai disoccupati. Tale progetto, prevede l'erogazione di un contributo di 1.800 euro per 6 mesi, da spendere per l'inserimento od il reinserimento della persona senza lavoro. 

A cosa serve il bonus disoccupati? I 300 euro di contributo, servono per poter seguire attività di orientamento, formazione e ricerca attiva del lavoro.

Requisiti: per accedere al bonus disoccupati occorre essere da oltre 3 anni disoccupati senza alcuna integrazione al reddito, essere in difficoltà economica, avere un reddito inferiore a 20.000 euro ed essere residenti in Lombardia da almeno 5 anni.

Le domande possono essere presentate attraverso il sistema Dote Unica Lavoro.

 

Abolizione superticket ambulatoriale: requisiti e domanda

L'abolizione del superticket ambulatoriale per le prestazioni ambulatoriali in Lombardia, è un'agevolazione riservata alla famiglie residenti nella regione con un reddito complessivo lordo fino a 18.000 euro, e può consentire un risparmio fino a 30 euro a prestazione. 

Con la delibera della Giunta Regionale la Lombardia, ha introdotto infatti, un nuovo sostegno per le famiglie più disagiate, il cd. reddito di autonomia che contiene 5 misure sperimentali, tra cui quella dell'abolizione super ticket sanitario.

La maggiorazione di ticket pari a 10 euro a ricetta medica, è stata prevista dalla legge 111/2011 per le prestazioni ambulatoriali è stata fino adesso applicata, dalla Regione in maniera proporzionale sulla base del valore della prestazione.

Ora, le famiglie più disagiate in possesso dei requisiti, possono presentare domanda di abolizione del super ticket.

Chi ha diritto al reddito di autonomia abolizione superticket?Requisiti e le condizioni che le famiglie devono trovarsi, per aver diritto esenzione ticket aggiuntivo e per aver diritto all'agevolazione prevista dal reddito di autonomia sono:

  • Gli iscritti al Sistema Sanitario Regionale;
  • Famiglie con reddito fiscale annuale lordo, pari o inferiore a € 18.000,00 ed i loro familiari a carico. Infatti, sia il richiedente che i familiari a carico, possono beneficiare dell’esenzione dal pagamento del ticket aggiuntivo sulle prestazioni sanitarie di specialistica ambulatoriale. Ciò significa che i beneficiari, non devono pagare la quota aggiuntiva di compartecipazione alla spesa, introdotta nel 2011.

Qual è il nuovo codice esenzione? Il codice E15 è il nuovo codice di esenzione dal pagamento del super ticket in Lombardia.

Come e dove presentare la domanda? Le famiglie interessate ad ottenere l'esenzione E15, devono produrre alla ASL di competenza territoriale, un'autocertifcazione del reddito che dovrà poi essere registrata nel sistema informativo regionale.

Una volta consegnata la documentazione, la ASL rilascia la relativa attestazione ed il codice E15 potrà essere riportato sulla ricetta medica dallo stesso giorno in cui è stata presentata la domanda.

Quanto si risparmia con questa agevolazione? Il risparmio può andare da un minimo di 1,50 euro a 30,00 euro a ricetta.

 

Bonus nidi gratis Lombardia anno 2017/2018:

Il bonus nidi gratis Lombardia 2017/2018, è la misura del reddito di autonomia 2017 che è stata appena confermata dalla giunta regionale nella seduta del 12 maggio 2017.

Il bonus asili gratis 2017, da non confondere con l'altro nuovo bonus asilo nido 2017 Inps di 1.000 euro, prevede per le famiglie in possesso dei requisiti, l’azzeramento della retta pagata per i nidi pubblici o per i posti in nidi privati convenzionati con il pubblico.

Per beneficiare dell'agevolazione nidi gratis 2017, occorrono i seguenti requisiti:

  • Il comune in cui è ubicato l'asilo nido prescelto, deve aver aderito all'agevolazione nidi gratis;
  • per i bambini che frequentano l'asilo al di fuori dal comune di residenza, è comunque riconosciuto il beneficio solo se l'asilo ha stipulato una convenzione con il comune di provenienza. In mancanza della convenzione, sarà applicata una tariffa agevolata in funzione dell’ISEE anche ai "bambini fuori sede".
  • la famiglia che intende beneficiare del bonus asili gratis 2017, deve avere tra i suoi componenti minori da 3 a 36 mesi e un ISEE pari o inferiore a 20.000 euro;
  • entrambi i genitori devono risiedere in Lombardia, almeno uno da 5 anni continuativi e lavorare o seguire i percorsi di politica attiva del lavoro.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili