Quattordicesima calcolo 2018: come si calcola l'importo che spetta?

Come si calcola la Quattordicesima mensilità 2018? Importi e esempi di calcolo, a chi spetta e quando viene accreditata sullo stipendio o pensione

Stampa

Quattordicesima come si calcola: La Quattordicesima mensilità è la mensilità aggiuntiva nota con il nome di gratifica feriale che spetta nel mese di luglio a molti lavoratori dipendenti e pensionati.

Ma come si calcola la quattordicesima 2018, a chi spetta e quali sono i nuovi importi 2018

Vediamo quindi di spiegare in dettaglio innanzitutto che cos'è la quattordicesima, come funziona e a chi spetta, e poi ci concentreremo sul calcolo quattordicesima e su alcuni esempi specifici su come calcolarla.

 

Quattordicesima mensilità cos'è?

Che cos'è la quattordicesima mensilità? 

  • La quattordicesima mensilità chiamata più propriamente gratifica feriale o somma aggiuntiva, è una mensilità aggiuntiva che spetta a determinati lavoratori e pensionati e che si aggiunge alla cd. gratifica natalizia, ossia la tredicesima mensilità di dicembre.
  • La Quattordicesima, introdotta in Italia dalla legge 127/2007, è quindi una somma in denaro che va a sommarsi allo stipendio o alla pensione di luglio, qualora prevista da un'apposita clausola nel proprio contratto di lavoro o dall'INPS per quanto concerne le pensioni.

 

Quattordicesima a chi spetta a luglio e asettembre 2018?

A chi spetta la quattordicesima a luglio e a settembre 2018? La quattordicesima 2018 nel mese di luglio spetta solo a determinati lavoratori dipendenti e pensionati, quali:

- Quattordicesima lavoratori dipendenti: la quattordicesima di luglio o settembre 2018 non avendo natura legale, spetta solo ai lavoratori dipendenti che hanno sottoscritto un contratto di lavoro in cui la 14esima è espressamente prevista tra la clausole.

In genere, le categorie di lavoratori dipendenti cui spetta la quattordicesima sono i dipendenti del settore commercio e i dirigenti del commercio mentre non spetta ai metalmeccanici o ai dirigenti del settore industria.

Hanno diritto inoltre alla quattordicesima i lavoratori dipendenti con contratto part-time, con calcolo parametrato al numero di ore lavorate.

Quattordicesima pensioni: non a tutti i pensionati spetta la quattordicesima 2018, in quanto il diritto al suo percepimento è riservato solo ad alcune tipologie di pensione:

  • Pensioni di anzianità;
  • Pensioni di vecchiaia;
  • Pensioni anticipate;
  • Pensioni di invalidità e di inabilità;
  • Pensioni ai superstiti.

La quattordicesima pensionati 2018 non spetta invece con:

  • pensioni di invalidità civile;
  • pensione o assegno sociale;
  • pensioni di guerra;
  • rendite Inail.

Andiamo ora vedere come funziona il calcolo Quattordicesima ed alcuni esempi.

 

Come si calcola la Quattordicesima 2018 per i Lavoratori? Calcolo e importi

Come si calcola la Quattordicesima mensilità 2018 per i lavoratori? Per il calcolo Quattordicesima dei lavoratori dobbiamo prendere in esame due elementi:

- Retribuzione lorda mensile: per cui quanto si è guadagnato al lordo in base allo stipendio percepito dal 1° luglio dello scorso anno fino al 30 giugno 2018;

- Numero dei mesi lavorati: in quanto la gratifica feriale matura in base ai mesi lavorati dal 1° luglio dell'anno successivo fino al 30 giugno 2018. Ricordiamo che nel computo sono considerate solo le mensilità in cui si è lavorato almeno 15 giorni.

Calcolo quattordicesima: ecco la formula per i lavoratori dipendenti

  • Stipendio lordo mensile x n° dei mesi lavorati nell’anno/12 (totale dei mesi dell’anno)

Ecco invece un esempio di calcolo Quattordicesima e importi 2018:

  • se lo stipendio lordo mensile di un lavoratore è pari a 1.500 euro ed ha lavorato per 12 mesi, ha diritto ad una quattordicesima pari a 1.500 euro.
  • se lo stipendio lordo mensile è di 1.500 euro ed il lavoratore ha lavorato 10 mesi nel periodo tra il 1° luglio 2017 ed il 30 giugno 2018, allora ha diritto ad un importo della quattordicesima pari a 1.250 euro.

Andiamo a vedere però quando matura la quattordicesima per i lavoratori dipendenti.

 

Quattordicesima mensilità lavoratori 2018: quando matura?

Quando matura la quattordicesima mensilità per i lavoratori? Ai fini della determinazione degli importi della gratifica feriale o somma aggiuntiva, si deve considerare ciò che concorre al calcolo della quattordicesima e ai mesi lavorati.

Ci sono infatti tipologie di assenze retribuite che danno diritto o meno alla 14esima.

Assenze retribuite che danno diritto alla quattordicesima:

  • Ferie, festività e permessi;
  • Congedo maternità;
  • Congedo paternità;
  • Congedo matrimoniale;
  • Giorni di malattia a carico del datore di lavoro;
  • Infortunio;
  • Riposo giornaliero per allattamento.

Le assenze che non fanno maturare il diritto alla quattordicesima sono invece:

  • Lavoro straordinario o notturno;
  • Congedo parentale;
  • Scioperi;
  • Assegni familiari cd. ANF;
  • Periodi di aspettative;
  • Malattie e infortuni oltre il periodo previsto dal contratto.

 

Calcolo quattordicesima mensilità 2018 pensioni e importi:

Come si calcola la quattodicesima pensioni 2018? La quattordicesima pensionati 2018 è calcolata in maniera diversa rispetto ai lavoratori dipendenti in quanto la sua spettanza dipende dal possesso di determinati requisiti di età e reddito del pensionato.

Requisiti quattordicesima pensioni 2018:

  • Aver compiuto 64 anni di età;
  • Aver versato un certo numero di contributi;
  • Avere un importo pensione inferiore a 9.786,86 euro o compresa tra i 9.786,86 euro e 13.046,15 euro.

Il calcolo quattordicesima 2018 per i pensionati è stato quindi modificato per effetto della scorsa Legge di Bilancio che ha previsto l'aumento della platea dei pensionati beneficiari della 14esima andando ad aumentare la soglia di accesso al beneficio, passata da 750 euro a 1.000 euro.

Sulla base di queste importanti novità i pensionati beneficiari della quattordicesima sono coloro che hanno redditi fino a 2 volte il trattamento minimo, mentre prima la soglia era ferma a 1,5 volte il minimo.

Per maggiori informazioni leggi: quattordicesima INPS.

 

Quattordicesima importi 2018: quanto spetta?

Quanto spetta di quattordicesima nel 2018? Gli importi quattordicesima 2018 sono:

Per i pensionati con redditi fino a 9.786,86 euro all’anno:

  • Se hanno versato 15 anni di contributi: spetta un importo pari a 437 euro;
  • Se hanno versato fino a 25 anni di contributi: spetta un importo pari a 546 euro;
  • Se hanno versato più di 25 anni di contributi, spettano 655 euro.

Per i pensionati con redditi fra 9.786,97 euro e i 13.049,14 euro:

  • Se hanno versato 15 anni di contributi: spettano 366 euro di quattordicesima;
  • Se hanno versato fino a 25 anni di contributi, spettano 420 euro di quattordicesima;
  • Se hanno versato più di 25 anni di contributi, spettano 504 euro di quattordicesima.

In base a quanto previsto dalla riforma delle pensioni, l'aumento quattordicesima non spetta, invece, alle pensioni erogate da enti di previdenza privati come Inpgi, Enasarco o le Casse di Previdenza dei Professionisti mentre spetta per gli iscritti all'AGO lavoratori dipendenti, alla gestione separata Inps, alla gestione speciale lavoratori autonomi e Fondo Clero.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?