Prenotazione CIE, Carta d’identità elettronica: cos'è e come funziona?

Nuova prenotazione CIE Carta d’identità elettronica dal 1° luglio 2018 cos'è come funziona cosa cambia, come prendere l'appuntamento in Agenda CIE al Comune

Stampa

Nuova prenotazione CIE, carta d’identità elettronica: cambiata la procedura per fissare l'appuntamento per presentare al Comune di residenza o di dimora, la richiesta di rilascio della CIE, carta di identità elettronica.

Da tale data, infatti, la prenotazione CIE, può essere effettuata esclusivamente con la nuova procedura introdotta dal MIT, Ministero dell'Interno.

Vediamo quindi in dettaglio la carta d’identità elettronica cos'è e come funziona, cosa cambia dal 1° luglio 2018 con la nuova procedura di prenotazione CIE e come prendere l'appuntamento in Agenda CIE al Comune, ecco tutte le istruzioni.

 

CIE, carta d'identità elettronica: cos'è?

Cos'è la CIE, carta d’identità elettronica? La CIE è il documento d'identità rilasciato su un supporto in policarbonato molto simile alla tessera del codice fiscale o del bancomat, sul quale sono riportanti tutti i dati della persona. Gli stessi dati sono poi inseriti anche nel microchip di cui è dotata ogni CIE.

In particolare i dati indicati nella CIE, carta d'identità elettronica sono:

  • Nome e Cognome;
  • Data e luogo di nascita;
  • Codice Fiscale;
  • Residenza e Cittadinanza;
  • Data di Rilascio e Scadenza;
  • Firma Digitale del titolare;
  • Impronta Digitale;
  • Fotografia Digitalizzata;
  • Indicazione, eventuale, di non validità ai fini dell’espatrio;
  • Dati amministrativi del Servizio Sanitario Nazionale.

Dove si trova il numero CIE? Il numero di documento della carta di identità elettronica si trova sia inciso sul fronte che sul retro della card ed è composto da 7 numeri e 2 lettere finali. Sulla parte frontale della CIE, il numero del documento si trova sotto il logo che rappresenta l’Italia mentre sul retro è sotto forma di ologramma metallizzato.

 

Carta d'identità elettronica, CIE come funziona?

Come funziona la CIE, carta d'identità elettronica? La CIE, carta d'identità elettronica funziona così:

- Per richiedere la carta di identità elettronica è necessario rivolgersi al proprio Comune di residenza o presso quello in cui si dimora.

- ai fini di rilascio CIE, occorre recarsi presso l'ufficio competente del Comune muniti di: fototessera, cartacea o su supporto elettronico USB e di codice fiscale o tessera sanitaria.

- nel caso in cui il richiedente della CIE sia genitore con figli minori, occorre presentare anche la dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o da parte di chi esercita la patria potestà. In alternativa è possibile richiedere l’autorizzazione del giudice tutelare, stessa cosa se la richiesta CIE è a nome del minore. 

- al fine di velocizzare la pratica di richiesta e rilascio carta d'identità elettronica è possibile fissare l'appuntamento con il Comune, tramite la nuova procedura online del MIT che entrerà in vigore dal 1° luglio 2018.

- prima di presentare la domanda allo sportello competente del Comune, occorre effettuare il versamento presso le casse comunali, pari a 16,79 euro oltre i diritti fissi e di segreteria ove previsti, raggiungendo così eventualmente il costo totale di 22,21 euro, quale corrispettivo per il rilascio della CIE. Occorre la ricevuta di pagamento.

Al momento della domanda di rilascio CIE allo sportello, è necessario:

  • In caso di:
    • primo rilascio CIE bisogna mostrare all'operatore, anche un altro documento di identità in corso di validità. Se non è possibile, allora è necessaria la presenza di 2 testimoni;
    • rinnovo o deterioramento del vecchio documento, bisogna comunque consegnarlo all’operatore comunale;
  • Consegnare il codice fiscale e la ricevuta di pagamento CIE;
  • A questo punto l'operatore verifica i dati anagrafici contenuti nell’anagrafe comunale ed indica le modalità per il ritiro del documento: presso il Comune o l'indirizzo fornito;
  • Una volta fornita la fotografia, l'operatore acquisisce le impronte digitali, richiede il consenso o meno alla donazione degli organi, ed infine verifica i dati finali.
  • la Carta d'identità elettronica è poi spedita entro 6 giorni lavorativi dalla domanda di rilascio.

 

Prenotazione CIE: cosa cambia dal 1° luglio 2018?

Nuova prenotazione CIE cosa cambia dal 1° luglio 2018? A partire dal 1° luglio, la prenotazione CIE cambia in quanto entra in vigore la nuova procedura online per chi desidera prenotare l'appuntamento, eliminando così la fila e facilitando il rilascio della CIE.

Ecco quindi prenotazione carta d'identità elettronica cosa cambia dal 1° luglio 2018:

  • dal 1° luglio, i cittadini che intendono richiedere un appuntamento per fare la CIE, devono prenotarsi attraverso la nuova procedura Agenda CIE;
  • la prenotazione dell'appuntamento è in funzione alle disponibilità del proprio Comune.
  • per fissare l'appuntamento e quindi effettuare la prenotazione CIE, il cittadino deve accedere al nuovo sistema Agenda CIE attraverso il tasto “Prenotati” del portale: Carta d'identità elettronica Ministero dell'Interno, oppure direttamente da Agenda CIE all'indirizzo sopra riportato. 
  • per accedere al sistema Agenda CIE e così prenotare al massimo 5 appuntamenti per sé o per la famiglia, occorre registrarsi: registrazione Agenda CIE;
  • ottenute le credenziali di accesso all'agenda CIE, è possibile procedere alla prenotazione dell'appuntamento.
  • fissato il giorno della prenotazione, il sistema Agenda CIE rilascia all'utente una ricevuta che deve essere stampata e consegnata allo sportello in sede di domanda.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?