Polo unico Inps visite fiscali: come funziona e da quando?

Polo unico visite fiscali Inps cos'è come funziona, da quando entra in vigore cosa cambia visite fiscali dipendenti pubblici Pubblico privati nuovi orari

Stampa

Polo Unico Inps visite fiscali dipendenti pubblici e privati, cos’è e come funziona? 

Cosa cambia per la visita fiscale con il polo unico della medicina fiscale istituto con il nuovo decreto Madia 2017?

Eh si, l’arrivo del nuovo decreto PA mira proprio a modificare le regole delle visite fiscali dei dipendenti pubblici in modo tale da riuscire a limitare se non ad eliminare il fenomeno delle assenze dal lavoro per malattia da parte dei cd. furbetti della malattia che si assentano sempre in coincidenza dell’inizio o la fine dei week end, dei ponti o delle festività.

Vediamo quindi cosa cambia con il passaggio delle competenze per le visite di controllo reperibilità malattia dalla ASL ai medici INPS sotto il Polo Unico Inps Pubblico Impiego Statali e settore privato e come funziona il nuovo cervellone informativo Inps che permettere di attivare verifiche mirate nei confronti dei lavoratori pubblici e privati.

Un’altra novità che verrà introdotta dal decreto Madia, sarà la possibilità di condurre accertamenti della malattia anche ripetuti, ciò significa mandare nello stesso periodo coperto dalla malattia, più volte il medico a controllare lo stato di salute del lavoratore e l’osservanza degli orari delle visite fiscali, anche se fino adesso sono stati esclusi dall'obbligo di reperibilità malattia per legge.

 

Polo unico Inps: cos’è?

Che cos’è il Polo Unico Inps? E’ il nuovo polo istituto presso l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale che bene presto si occuperà di gestire le visite fiscali dei dipendenti pubblici e privati. 

Fino adesso, infatti, il controllo della reperibilità malattia per i dipendenti del Pubblico Impiego e la conseguente verifica del loro stato di salute, è stato di competenza dell’ASL che su richiesta dell’Amministrazione Pubblica provvedeva ad inviare a casa del lavoratore in malattia, il medico della mutua.

Ora invece con l’arrivo a metà febbraio del nuovo decreto Madia 2017, in ottemperanza a quanto previsto dalla legge delega 124/2015 per la riorganizzazione della PA, ci sarà la razionalizzazione dei controlli sulle assenze per malattia del Pubblico Impiego. 

Ciò significa che nel pacchetto con i decreti correttivi alla riforma, che prevedono tra le altre cose anche i licenziamenti per gli assenteisti, e che dovrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei Ministri a metà febbraio, data quasi certa visto che alla fine del mese scadono i tempi della delega, ci sarà: l’istituzione del nuovo Polo Unico Inps, cambieranno le nuove regole della visita fiscale dipendenti pubblici e potranno essere attivati i controlli di reperibilità nei confronti di quei dipendenti pubblici che fino adesso sono stati esonerati dal suddetto obbligo in quanto esclusi dal dover rimanere a casa durante le fasce orarie malattia, se nei loro confronti è stata già stata effettuata la visita fiscale per lo stesso evento morboso.

 

Polo unico Inps visite fiscali: come funziona?

Per sapere esattamente come funziona il Polo Unico Inps 2017 dobbiamo per forza di cose attendere l’approvazione e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo decreto Madia che come abbiamo già detto, dovrebbe arrivare sul tavolo del CdM a metà febbraio.

Comunque possiamo già dire che il Polo Unico Inps gestirà le visite fiscale sia dei dipendenti pubblici che privati, in modo da rafforzare gli accertamenti ed attivare meccanismi di controllo e verifiche malattia mirate attraverso la massimizzazione del “tasso del rendimento” delle visite, uniformando le fasce orarie di reperibilità, attualmente 4 per i dipendenti privati e 7 per il Pubblico, ovvero, gli orari delle visite fiscali dipendenti pubblici e privati e la possibilità per i medici fiscali di condurre accertamenti ripetuti anche verso coloro già sottoposti a visita nello stesso periodo di malattia.

In arrivo anche la revisione della normativa per fruire dei permessi 104 con nuove regole sui preavvisi.

 

Polo Unico Inps: da quando entra in vigore?

Polo Unico Inps: da quando?

Il nuovo Polo Unico visite fiscali verrà istituito a breve, non appena arriverà sul tavolo dei Consigli dei Ministri, il nuovo decreto PA Madia 2017 che ufficializzerà  il passaggio di competenza per le visite fiscali dei dipendenti del Pubblico Impiego, dalle ASL all’Inps.

Il reparto che si occuperà dei controlli e dell’invio a casa dei dipendenti assenti per malattia dei medici fiscali dell’Inps sarà tutto gestito dal grande “cervellone” dell’INPS in dote al Polo Unico.

Per cui se volete sapere da quando sarà attivo il Polo Unico Inps, possiamo dirvi che entrerà in vigore molto molto presto poiché inserito nel decreto correttivo della riforma PA Madia 2017 sui licenziamenti dipendenti pubblici.

 

Polo Unico Inps cosa cambia? Più visite fiscali e nuovi orari:

Con l’entrata in funzione del nuovo Polo Unico Inps cosa cambia per le visite fiscali dipendenti pubblici e privati? 

Ci saranno tantissime novità soprattutto riguardo ai dipendenti del Pubblico Impiego e Statali in quanto potranno essere attivati i controlli da parte dei medici Inps, non solo su richiesta diretta delle Amministrazioni Pubbliche ma anche su iniziativa dell’Istituto stesso, così come avviene già per il settore privato.

Inoltre, gli accertamenti diventeranno assai più selettivi e mirati e le verifiche della reperibilità malattia saranno attivate anche per coloro che hanno già ricevuto la visita fiscale per lo stesso evento morboso coperto dal certificato medico e nuovi orari visite fiscali 2017 dipendenti pubblici e privati, in quanto ora sono previste 4 ore di reperibilità obbligatoria per i dipendenti del settore privato e 7 per il Pubblico.

 

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili