Decreto Pensione e reddito cittadinanza 2019: quando e cosa prevede?

Pensione e reddito di cittadinanza decreto entro natale insieme a Quota 100 nel testo della Legge di Bilancio 2019 al Senato da quando parte e ultime novità

Stampa

Pensione e reddito cittadinanza decreto entro Natale 2018: ultime notizie e nuovi requisiti per le due misure più importanti per il M5s.

In base alle ultimissime notizie, dopo la presentazione ed approvazione della Nota di aggiornamento al Def 2019, il governo giallo-verde ha deciso che il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza, saranno all'interno di in un disegno di legge che arriverà entro Natale 2018 e sarà nel testo della Legge di Bilancio 2019 al Senato.

Nonostante la bocciatura del testo della Legge di Bilancio 2019 da parte dell'Ue, il governo Conte, ha comunque confermato le seguenti tempistiche per l'avvio delle misure dal 2019:

  • reddito di cittadinanza tra marzo ed aprile 2019;
  • pensione di cittadinanza da febbraio 2019;
  • pensioni Quota 100 dal 1° aprile 2019.

Alla luce di queste ultime novità, andiamo a vedere la Pensione di cittadinanza e reddito di cittadinanza di 780 euro cos'è e come funziona, da quando parte il sussidio per disoccupati, cittadini e pensionati a basso reddito, quali sono i requisiti ISEE 2019 necessari e come avverrà l'erogazione del contributo economico su tessera sanitaria, su bancomat o su carta di cittadinanza.

 

Pensione e reddito cittadinanza 2019 decreto entro Natale 2018:

Decreto Pensione e reddito di cittadinanza entro Natal 2018: quali sono le ultime notizie riguardo il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza dopo il Def 2019, la Monovra e la sua bocciatura da parte dell'Ue?

Per conoscere le ultime novità occorre leggere quanto scritto nel Documento di economia e finanza 2019 che il governo Conte ha presentato ai ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell'economia e delle finanze Giovanni Tria.

Nello specifico nel NaDef 2019, Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza, sono stati indicati gli obiettivi e le misure, che saranno contenute nella prossima Manovra 2019, che il governo M5s Leg, intende perseguire nei prossimi 3 anni, dal 2019 al 2021 e tra i punti principali del Def 2019 c'è:

  • Cancellazione dell'aumento IVA 2019;
  • Introduzione del reddito di cittadinanza 2019 con la contestuale riforma dei Centri per l'impiego, con il loro potenziamento in termini di nuove assunzioni;
  • Rilancio degli investimenti pubblici e misure per chi ha perso i propri risparmi a causa delle banche.
  • Introduzione della pensione di cittadinanza 2019 per i pensionati a basso reddito che hanno un assegno di pensione al di sotto di 780 euro;
  • Super taglio IRES 2019: in pratica l'aliquota Ires dal 2019 scende per quelle imprese che reinvestono i profitti e assumono lavoratori aggiuntivi;
  • Superamento della legge Fornero attraverso la pensione anticipata Quota 100 dal 2019, al fine di favorire l'assunzione di lavoratori giovani;
  • Introduzione della flat tax con l'aumento delle soglie minime per il regime forfettario, flat tax per le piccole imprese, professionisti e artigiani.

Decreto Pensione e reddito di cittadinanza 2019 entro Natale 2018:

In base alle ultimissime novità dopo la bocciatura del testo della Legge di Bilancio 2019 da parte dell'Ue, il governo gallo-verde, ha comunque confermato l'avvio delle misure cardine ed il loro inserimento nel testo della Legge di Bilancio 2019 al Senato.

Confermato quindi il seguente calendario:

  • Pensione di cittadinanza: avvio dal 1° febbraio 2019;
  • Reddito di cittadinanza: da marzo 2019;
  • Quota 100: avvio da aprile 2019.

A questo punto andiamo a conoscere meglio la pensione e reddito di cittadinanza di 780 euro.

Ecco invece cosa prevede il decreto fiscale 2019 collegato alla legge di bilancio 2019.

 

Reddito di cittadinanza 780 euro: cos'è e come funziona

Reddito di cittadinanza di 780 euro cos'è e come funziona: 

Cos'è il reddito di cittadinanza di 780 euro? E' la nuova misura contro la povertà che entrerà in vigore in Italia dal 2019, con molta probabilità dal mese di marzo. Tale reddito di base, in pratica, è un sussidio riservato ai cittadini che si trovano in una momentanea difficoltà lavorativa ed economica e che serve, quale sostegno economico al reddito, nei periodi di disoccupazione o inoccupazione.

Reddito di cittadinanza di 780 euro come funziona?

- Il reddito garantito è un beneficio economico che secondo quanto confermato da Luigi Di Maio, all'indomani della presentazione al Def 2019 che ricordiamo, anticipa quanto previsto dalla nuova Legge di Bilancio 2019, potrebbe essere erogato già da marzo - aprile 2019.

- L'importo che spetta ai singoli cittadini in possesso dei requisiti di legge è pari a 780 euro netti al mese, in quanto 780 euro è la soglia di povertà indicata dall'ISTAT al di sotto della quale un individuo in Italia è considerato povero.

Una volta presentata la domanda di reddito di cittadinanza, se questa ha esito positivo, viene firmato una specie di contratto, simile al progetto personalizzato del REI, che obbliga i cittadini a seguire determinate regole. L'inosservanza delle regole fa perdere il sussidio.

I 780 euro netti al mese, sono quindi una misura provvisoria, in quanto il beneficio è soggetto alla revisione semestrale o annuale dei requisiti Isee, delle regole e degli obiettivi.

Per maggiori informazioni su reddito di cittadinanza come funziona e su come funziona il reddito di cittadinanza domanda onlineCarta di cittadinanza, ti rimandiamo ai nostri nuovi articoli.

Andiamo ora a vedere cos'è e come funziona la pensione di cittadinanza di 780 euro.

 

Pensione di cittadinanza 780 euro come funziona e requisiti ISEE:

Pensione di cittadinanza di 780 euro cos'è? La pensione di cittadinanza è un'integrazione economica che lo Stato italiano fa all'importo della pensione dei pensionati che si trovano al di sotto della famosa soglia di povertà, quantificata dall'Istat in 780 euro.

Come per il reddito di cittadinanza, anche la pensione di cittadinanza è stata confermata e sarà quindi presente nella nuova Legge di bilancio 2019.

 

Pensione di cittadinanza di 780 euro come funziona? Il funzionamento della pensione di cittadinanza è molto semplice perché la sua erogazione con aumento dell'assegno della pensione, dipende sia dall'importo originario della pensione che dal reddito del pensionato.

 

Pensione cittadinanza requisiti ISEE: è ormai sicuro che a partire dal 1° febbraio 2019, sarà richiesto ai pensionati, la presentazione del modello ISEE 2019 aggiornato, al fine di verificare l'effettivo basso reddito, che è poi è il requisito principale per avere diritto all'aumento pensioni 2019.

Infatti il limite di reddito ISEE fissato per avere diritto all'aumento dell'assegno pensionistico, è pari a 9.360 euro.

Per maggiori informazioni leggi pensione di cittadinanza cos'è e come funziona.

 

Pensione di cittadinanza e reddito di cittadinanza requisiti ISEE 2019:

Quali sono i requisiti per avere diritto alla pensione di cittadinanza o al reddito di cittadinanza?

Per capire esattamente quali sono i requisiti necessari per avere diritto all'uno o all'altro aiuto, abbiamo preparato una tabella esemplificativa e comparativa dei requisiti.

Pensione di cittadinanza requisiti 2019:

I requisiti per avere diritto all'aumento della pensione fino a 780 euro con integrazione pagata dallo Stato, potrebbero essere quelli indicati nel disegno di legge presentato al Senato dai 5 stelle, che sono:

- essere titolari di una pensione;

- avere un assegno pensionistico al di sotto di 780 euro netti al mese;

limite di reddito Isee 2019 pari a 9.360 euro, perché come abbiamo più volte detto in questo articolo, la pensione di cittadinanza spetta ai pensionati a basso reddito, per cui a:

  • invalidi;
  • titolari di assegno sociale;
  • pensionati minimi.

Vediamo quindi di riassumere i requisiti necessari:

Pensione di cittadinanza requisitidal 2019
 essere titolari di una pensione
 avere un assegno pensione sotto i 780 euro al mese
 avere un basso reddito: ISEE fino a 9.360 euro

 

Reddito di cittadinanza requisiti 2019, ISEE e limite di reddito:

I requisiti necessari per avere diritto al reddito di cittadinanza di 780 euro dal 2019, sono più stringenti rispetto a quelli previsti per i pensionati e ciò è dovuto al fatto che bisogna evitare che il contributo economico,  che serve a sostenere il cittadino e la famiglia tra un lavoro e l'altro, possa essere ottenuto anche senza fare niente.

Per ottenere e mantenere il reddito garantito occorre, infatti, seguire determinate regole ed obiettivi, pena il decadimento dal beneficio.

Ma torniamo a reddito di cittadinanza requisiti e andiamo a vedere quali sono le condizioni per accedere al sussidio dal 2019:

Reddito di cittadinanza requisitiper il 2019
 essere maggiorenne
 essere disoccupato o inoccupato
 avere un reddito ISEE inferiore a 9.360 euro

 

Come richiesto dalla Lega, a questi requisiti generici, potrebbero affiancarsi anche altre condizioni, quali:

  • poter far valere almeno 5 anni di residenza in Italia. Tale requisito aggiuntivo potrebbe essere inserito nel decreto per limitare l'erogazione del contributo agli stranieri.
  • limite di reddito Isee fino a 9.360 euro. Tale requisito reddituale non è presente nel disegno di legge presentato dal 5 stelle ma è stato richiesto da Salvini al fine di evitare che il contributo possa essere erogato a chi ha già un reddito. Per chi ha una casa di proprietà, il reddito scende a 500 euro. Mentre per chi ha una seconda casa, terreni o box di proprietà, la quota patrimoniale non può superare i 30.000 euro.
  • reddito di cittadinanza a durata: inserendo nel provvedimento una limitazione alla durata del sussidio 18 mesi + 18 mesi.

Reddito di cittadinanza come sarà erogato: sulla base delle ultime novità, il reddito di cittadinanza sarà erogato con molta probabilità sulla tessera sanitaria o su Carta di cittadinanza.

I 780 euro, come detto da Di Maio a "Quarta Repubblica" di Porro, potranno essere utilizzati per pagare negli esercizi pubblici italiani, cercando forse di limitare la spesa su Amazon o su altri portali online stranieri.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?