Pensione di cittadinanza 5 stelle: cos’è come funziona e quanto spetta

Pensione di cittadinanza M5s cos’è e come funziona per i pensionati a chi spetta e quanto spetta, quali sono i requisiti per richiederla ed ottenerla?

Stampa

Pensione di cittadinanza Movimento 5 Stelle, con la vittoria dei grillini alle elezioni politiche del 4 marzo 2018, tutti gli elettori si aspettano che ora si faccia cò che è stato promesso con forza e vigore a partire dal reddito di cittadinanza e dalla pensione di cittadinanza M5s.

Ma che cos’è la pensione di cittadinanza e come funziona per pensionati che sono da soli o sono sposati, ecco quanto prevede la proposta 5 stelle.

 

Pensione di cittadinanza cos'è?

Che cos'è la pensione di cittadinanza? La pensione di cittadinanza, è lo strumento che il Movimento 5 Stelle ha scelto di proporre ai pensionati italiani al fine di contrastare la povertà e l'esclusione sociale in Italia.

La pensione di cittadinanza, insieme al più famoso reddito di cittadinanza 5 stelle, è quindi una misura atta riequilibrare le risorse destinate ad una delle categorie più deboli in Italia, i pensionati, e nello specifico tutte quelle persone che hanno un assegno di pensione al di sotto della soglia di povertà stabilita dall'ISTAT che è pari a 780 euro.

D'altronde il tema delle pensioni nel programma M5S, è un tema molto sentito basato sulla necessità di:

  • dover cambiare le regole della Legge Fornero attraverso un suo progressivo smantellamento in circa 5 anni;
  • di ampliare le categorie dei lavoratori gravosi;
  • di estendere la Quota 100 a tutti i lavoratori;
  • di ridare nuovo vigore all'Opzione donna e alla Quota 41;
  • di introdurre la pensione di cittadinanza al fine di garantire pari dignità a chi ha una pensione che non supera i 780 euro.

 

Pensione di cittadinanza 5 stelle: come funziona?

Pensione di cittadinanza 5 stelle come funziona? La pensione di cittadinanza funziona in base a quanto previsto dal disegno di legge presentato dal Movimento 5 stelle al Senato, ossia:

- la pensione di cittadinanza è una misura simile al reddito di cittadinanza ma mentre il primo regola il diritto per i pensionati, il secondo è riservato a chi non ha un reddito o ha un reddito troppo basso.

- sia la pensione di cittadinanza che il reddito di cittadinanza fanno parte dello stesso disegno di legge presentato dai 5 stelle.

- la pensione di cittadinanza è un’integrazione all’assegno minimo per i pensionati che hanno un assegno di pensione al di sotto della soglia di povertà stabilita dall'ISTAT ossia inferiore a 780 euro netti al mese se è da solo o di 1.170 euro se si tratta di una coppia di pensionati.

- se un pensionato ha una pensione di 500 euro al mese, con la pensione di cittadinanza ottiene un’integrazione mensile di 280 euro per arrivare così alla soglia stabilita dei 780 euro.

- per ottenere il riconoscimento della pensione di cittadinanza occorre essere in possesso di determinati requisiti come per per avere diritto al reddito di cittadinanza.

- Le coperture finanziarie che servono per realizzare la pensione di cittadinanza ed il reddito di cittadinanza, sono secondo il Movimento 5 stelle pari a 16 miliardi di euro che verrebbero incassati tramite imposte sul gioco d’azzardo, banche, compagnie petrolifere, tagliando i finanziamenti per i giornali e per la spesa pubblica.

Per leggere il testo del disegno di legge Pensione di cittadinanza presentato al Senato.

 

Pensione di cittadinanza M5s: requisiti e a chi spetta?

Quali sono i requisiti per la pensione di cittadinanza M5s? A differenza del reddito di cittadinanza dove i requisiti sono stati espressamente scritti nel disegno di legge presentato dal M5S al Senato, quelli della pensione di cittadinanza, non sono ancora così chiari.

Per ottenere il reddito di cittadinanza occorre infatti essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • Avere più di 18 anni;
  • Essere disoccupati o inoccupati;
  • Avere un reddito di lavoro inferiore alla soglia di povertà in Italia, soglia stabilita dall'ISTAT; 
  • Avere una pensione inferiore alla soglia di povertà: pensione di cittadinanza.

Per cui va da sè, che la pensione di cittadinanza spetta a:

  • chi è in pensione;
  • a chi ha una pensione inferiore alla soglia di povertà, ossia inferiore a 780 euro netti al mese.

 

Pensione di cittadinanza quanto spetta ai pensionati?

Quanto spetta con la pensione di cittadinanza 5 stelle ai pensionati? Se il Movimento 5 Stelle dovesse ricevere l'incarico dal Presidente Mattarella e riuscisse ad avere la maggioranza e a formare il nuovo Governo 2018, allora si partirebbe subito con il reddito di cittadinanza 2018 e l'introduzione della pensione di cittadinanza 2018.

Ecco quindi quale sarebbe l'importo cui avrebbero diritto i pensionati in Italia, in base all'importo iniziale dell'assegno di pensione e l'integrazione fino a 780 euro per il pensionato che vive da solo:

Pensione di cittadinanzaimporto massimo 780 euro netti
pensione di 250 eurointegrazione di 530 euro
pensione di 300 eurointegrazione 480 euro
pensione di 400 eurointegrazione di 380 euro
pensione di 500 eurointegrazione di 280 euro
pensione di 600 eurointegrazione di 180 euro
pensione di 700 eurointegrazione di 80 euro
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili