Nuovo bollo auto per circolare sul Raccordo Anulare Roma e strade ANAS

Nuovo bollo auto per circolare sul Raccordo Anulare di Roma e tutte le strade statali ANAS cos'è come funziona da quando e importo bollino per chi circola

Stampa

Un nuovo bollo auto per circolare sul Raccordo Anulare e su tutte le altre strade gestite dall’ANAS, è questa la notizia lanciata dal quotidiano Il Messaggero e ripresa da tutti gli altri quotidiani e siti online.

A quanto si legge, il Governo Gentiloni, in vista della fusione con Ferrovie dello Stato e la necessità per Anas di recuperare molte molte risorse, starebbe pensando di introdurre un nuovo bollo auto da far pagare a chi circola sull strade statali gestite dall’Anas.

In attesa di ulteriori conferme, andiamo a vedere cos’è e come funziona il nuovo bollo auto per circolare sul Raccordo Anulare e sulle strade ANAS, quanto si dovrebbe pagare per avere il bollino e quindi per circolare sulle strade e autostrade e da quando potrebbe entrare in vigore.

 

Nessuna nuova tassa: il MIT smentisce il nuovo bollo

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è intervenuto a smentire l'indiscrezione pubblicata da Il Messaggero circa un un nuovo bollo da pagare per il transito sulle strade statali:

"Non c'è allo studio alcuna ipotesi di bollo stradale aggiuntivo che riguardi le strade Anas" si legge in una nota diffusa pochi minuti fa.

leggi il comunicato: Nuovo Bollo auto Il Mit smentisce.

 

Bollo auto per circolare sul Raccordo Anulare e strade ANAS?

Si, l’idea del Governo Gentiloni, è di introdurre in Italia un nuovo bollo auto per circolare sul Raccordo Anulare e sulle strade e autostrade gestite dall’Anas in tutto il territorio nazionale.

Il modello da prendere come paragone è la cd. vignette Svizzera strade e autostrade, il bollino, che tutti gli svizzeri, turisti e pendolari, devono pagare alla Svizzera per poter circolare sulle strade ed autostrade svizzere.

Prima di vedere nel dettaglio cos’è e come funziona il nuovo bollo auto per circolare sulle strade Anas, andiamo a vedere il perché il Governo è a lavoro su questo nuovo fardello da appioppare ai soliti noti: i cittadini.

In vista della fusione con Ferrovie dello Stato, l’Anas, ha bisogno di moltissime risorse economiche per fronteggiare questa improvvisa necessità di soldi.

Per recuperare i 2 miliardi che servono al Governo per portare fuori dai cont pubblici Anas, il Governo Gentiloni, sta pensando di introdurre un nuovo bollo da far pagare a tutti gli automobilisti che intendono circolare sulle strade e autostrade gestite dall’Anas che non prevedono attualmente pedaggi come ad esempio il Grande Raccordo Anulare e la Salerno Reggio Calabria, per un totale di 25.000 km.

 

Nuovo bollo auto per circolare sulle strade ANAS: cos’è?

Che cos’è il nuovo bollo per circolare sulle strade ANAS?

E’ l’idea a cui sta lavorando il Governo Gentiloni al fine di reperire risorse aggiuntive in vista della fusione Ferrovie dello Stato e per garantire l’autonomia all’Anas.

Per far fronte a questa ingente ed improvvisa necessità di fondi, il Governo, sta pensando bene di introdurre un nuovo bollo auto che funzioni in modo simile al bollino Svizzero.

In Svizzera, infatti, chiunque voglia percorrere, transitare, circolare anche solo 1 volta le strade ed autostrade svizzere, deve pagare un bollino, la cd. vignette svizzera che deve essere acquistata prima di entrare nel territorio svizzero.

Pagando il costo annuale del bollino, che è di circa 40 euro ed ha una durata di 14 mesi, è possibile circolare con l’auto, moto, furgoni, rimorchi e autobus sulle strade svizzere. 

Vi è però l’esenzione dal bollino, per alcuni veicoli come ambulanze, militari, trattori, organizzazioni intergorvernative, per chi ha targhe professionali ed utilizza l’auto solo nei gironi feriali etc.

 

Nuovo bollo per le strade statali: importo, da quando e perché?

Il nuovo bollo per le strade statali, sarebbe già più che una semplice idea, secondo quanto scrive Il Messaggero, infatti, sul Tavolo del Tesoro, ci sarebbe già uno studio sul nuovo bollo aggiuntivo da paga pagare a chi viaggia sulle strade gestire dalla società stradale del Mef.

Tale bollo auto per le strade statali, non si applica alle autostrade con pedaggio ma solo quelle che ad oggi risultano gratuite come ad esempio il Grande Raccordo Anulare di Roma e la Salerno-Reggio-Calabria.

Nuovo bollo per le strade statali importo: l’importo che ogni automobilista o motociclista, dovrebbe pagare anche per 1 sola volta che sale sul raccordo ed esce alla prima uscita, potrebbe essere di circa 40 euro l’anno così come avviene in Svizzera con la vignette.

Nuovo bollo per le strade statali da quando? Diciamo che vista l’urgenza nel reperire fondi, la necessità per l’Italia di mandare un segnale forte all’Europa Nostri conti e dal fatto che in Italia, le tasse, non si perché, si applicano subito, c’è da crederci che non dovremmo aspettare a lungo, perché anche gli italiani subiscano anche questo nuovo balzello.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?