Notifica PEC Agenzia Entrate 2018: cos'è e come funziona la domanda?

Notifica via PEC di atti e avvisi emessi dall'Agenzia delle Entrate e Amministrazione Finanziaria modulo domanda istruzioni compilazione e chi può aderire?

Stampa

Notifica PEC Agenzia Entrate 2018, pubblicato dall’Agenzia il provvedimento direttoriale che approva il modello per la comunicazione dei dati relativi all’indirizzo PEC e alle  istruzioni per la corretta compilazione della domanda attraverso il quale, i contribuenti possono comunicare il proprio indirizzo d posta elettronica certificata al fine di farsi notificare gli avvisi e gli atti dell’Agenzia delle Entrate tramite PEC.

Vediamo quindi cos’è e come funziona la notifica PEC 2018 Agenzia delle Entrate, come aderire e quale modulo domanda occorre compilare e presentare.

 

Notifica PEC Agenzia Entrate: cos’è?

La Notifica PEC Agenzia delle Entrate, è la possibilità prevista dal decreto-legge 193/2016 che ha riconosciuto la facoltà per gli uffici dell’amministrazione finanziaria di notificare gli avvisi e gli atti di propria competenza attraverso l’invio di posta elettronica certificata, cd. PEC.

Nello specifico, la suddetta possibilità fa rifermento ai contribuenti senza obbligo PEC, in quanto per quelli obbligati come imprese individuali, società e professionisti iscritti agli albi o elenchi, la notifica può avvenire già tramite INI-PEC, ossia, all’indirizzo risultante nell’Indice Nazionale degli Indirizzi di Posta Elettronica Certificata, secondo le modalità di notifica sancite dal Regolamento recante disposizioni per l'utilizzo della posta elettronica certificata, Dpr 68/2005.

A tal fine, l'Agenzia delle Entrate, ha provveduto a pubblicare con il provvedimento notifica Pec del 3 marzo 2017, il modulo che i contribuenti interessati a farsi notificare gli atti e gli avvisi tramite PEC, devono utilizzare per comunicare all'Agenzia, il proprio indirizzo di posta elettronica certificata.

 

Chi può aderire alla notifica via PEC Agenzia delle Entrate 2018?

Possono aderire alla Notifica via PEC dell’Agenzia delle Entrate, già in vigore per i soggetti già obbligati ad avere una casella di posta elettronica certificata, i contribuenti che hanno manifestato la propria volontà all’invio delle notifiche degli atti tramite posta certificata.

Notifica via PEC dell’Agenzia delle Entrate: chi può aderire?

1) Contribuenti non obbligati ad avere una casella PEC;

2) Fondazioni, condomini, associazioni, enti non commerciali;

3) Avvocati, consulenti del lavoro, commercialisti, dipendenti dei Caf e tutti i soggetti previsti dall’articolo 12, comma 3, Dlgs 546/1992;

4) Coniuge o di un parente/affine entro il quarto grado

a patto di essere stati specificamente incaricati a ricevere la notifica per conto dell’interessato.

 

Notifica PEC Agenzia delle Entrate: modulo domanda + istruzioni compilazione

L'Agenzia delle Entrate, con il provvedimento del 3 marzo 2017, ha provveduto ad illustrare le modalità attraverso le quali, i soggetti non obbligati ad avere una casella PEC, possono autorizzare l'Agenzia, ad inviare loro le notifiche degli avvisi di accertamento fiscale e degli atti dell’Agenzia delle Entrate tramite posta elettronica certificata.

Il provvedimento, inoltre, approva il modulo domanda notifica PEC Agenzia delle Entrate che gli interessati devono utilizzare per manifestare la loro volontà alla notificazione Pec e per comunicare i dati dell’indirizzo di posta elettronica certificata a loro intestato + le istruzioni compilazione domanda notifica via PEC, utili per la compilazione del modello.

 

Domanda notifica Pec Agenzia delle Entrate: come inviarla e da quando?

Come inviare la domanda di notifica PEC? Il modello di domanda per ricevere le notifiche di atti e avvisi di pagamento emessi dall'Amministrazione Finanziaria sulla propria casella di posta elettronica certificata, deve essere inviato compilato per via telematica direttamente dal soggetto richiedente purché in possesso del Pin Agenzia delle Entrate che abilita all'uso dei servizi telematici Fisconline o Entratel.

Le specifiche per la trasmissione della domanda, verranno fissate con un successivo provvedimento del Direttore dell’Agenzia.

La trasmissione telematica della domanda notifica PEC, dovrà avvenire utilizzando l’apposito software disponibile gratuitamente sul sito dell’Agenzia.

Domanda notifica PEC Agenzia delle Entrate: da quando? Il via alle domande per ricevere le notifiche sulla propria PEC, sarà a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del provvedimento contente le modalità per trasmettere il modulo per via telematica.

Notifica PEC da quali atti e avvisi? L’indirizzo pec comunicato con l'apposito modulo domanda, potrà essere utilizzato dall’Agenzia delle Entrate a partire dal 1° luglio di quest'anno.

 

Chi può fare domanda di notifica PEC all'Agenzia?

Ai fini della notifica PEC Agenzia delle Entrate, possono procedere alla compilazione della domanda e alla comunicazione del proprio indirizzo PEC all'Agenzia:

  • Le persone fisiche residenti in Italia senza obbligo PEC;
  • I Soggetti italiani non residenti ma iscritti all’Aire;
  • i Soggetti stranieri non residenti;
  • I Soggetti diversi dalle persone fisiche non obbligati ad avere un indirizzo pec come fondazioni, condomini, associazioni, enti non commerciali.

Il modello è scaricabile in formato elettronico dal nostro sito Guidafisco.it, oppure, collegandosi alla pagina internet dell’Agenzia delle Entrate.

Forse ti interessa anche sapere come funziona la Notifica PEC Agenzia Entrate Riscossione.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili