No tax area 2018 pensionati: soglia esenzione tasse a 8124 euro

No tax area pensionati 2018 la soglia nuova esenzione Irpef per non pagare ed ed essere esonerati dalle tasse è 8124 euro per chi ha più o meno di 75 anni

Stampa

No tax area 2018 pensionati: la no tax area per i pensionati è stata aumentata a partire dla 1° gennaio di quest'anno ed è passata da 7750 a 8124 euro per gli over 75 e da 7500 a 8124 per chi ha meno di 75 anni.

Ciò significa che 8.124 euro è la nuova soglia esenzione IRPEF per i pensionati che hanno più e meno di settantacinque anni e al di sotto della quale non sono dovute le tasse.

Vediamo quindi cos’è e come funziona la no tax aerea 2018 cosa significa per le detrazioni.

 

No tax area 2018: cos’è, significato e come funziona?

No tax area 2018 che cos’è? E’ una soglia al di sotto della quale vige l’esenzione dall’IRPEF. Questa soglia in Italia, si chiama tecnicamente deduzione per assicurare la progressività dell’imposizione, ossia, quella parte di reddito che per legge non può essere sottoposta a tassazione.

No tax area cosa significa e come funziona? E’ un’area di non tassazione Irpef, introdotta con la finanziaria 2003, e nello specifico con l’art. 2, L. 27.12.2002, n. 289, come tutela per le fasce più deboli della popolazione, ovvero, per quelle con redditi al di sotto della soglia di sussistenza.

Nel corso degli anni la no tax area ha poi subito delle modificazione per cui dal 2003 al 2006 la determinazione della soglia di esenzione IRPEF prevedeva delle deduzioni dal reddito complessivo. l’importo di tali deduzioni era:

  • 3.000€ per tutti i contribuenti +
  • 4.500€ per i dipendente e assimilati;
  • 4.000€ per i pensionati;
  • 1.500€ per i lavoratori autonomi o di impresa minore.

Dal 2007, la no tax area è stata riscritta, trasformando le deduzioni da lavoro dipendente, autonomo e pensione in detrazioni d’imposta combinate con le detrazioni per i familiari a carico.

Pertanto, ora esistono 3 soglie di no tax area, a seconda del tipo di reddito percepito:

  • 8.000 euro per i lavoratori dipendenti, vedi anche scaglioni irpef 2018 in base al reddito.
  • 8124 euro per i pensionati under e over 75 anni;
  • 4.800 euro per i lavoratori autonomi.

La trasformazione della no tax area da deduzioni a detrazioni, ha comportato quindi che fino al 2006 l’area di esenzione si deduceva dalla base imponibile, e cioè prima di calcolare l’imposta da pagare, mentre dal 2007 ad oggi, la no tax area si applica sul tributo già calcolato sulla base imponibile.

 

No tax area pensionati 2018 a 8124 euro:

La No tax area pensionati 2018 a 8124 euro per tutti è stata fissata dalla Legge di Stabilità 2017.

Con l'approvazione della modifica al comma 161, vengono pertanto anticipati gli effetti del comma 160 che prevedeva l'aumento della soglia esenzione Irpef per i pensionati a partire dal 2017.

Sulla base di questa modifica, la no tax area 2018 pensionati over 75 è passata da 7750 a 8.124 euro, per la cui copertura è stato ridotto il Fondo sociale per occupazione e formazione pari a 300 milioni di euro per il 2016 e un incremento pari a 89 milioni di euro per il 2017.

 

Cosa cambia per i pensionati con meno di 75 anni?

Per i pensionati sotto i 75 anni cosa cambia? Cambia anche per loro la no tax area che passa dagli attuali 7500 euro a 8.124 euro.

L'aumento della soglia esenzione delle tasse per i pensionati che doveva scattare dal 2016 è stato rimandato di un altro anno al 2017 ma finalmente è entrata in vigore e produce effetti anche per l'anno di imposta 2018.

Grazie infatti alla Legge di Bilancio, l'innalzamento della no tax area pensionati 2018 per gli over 75 passa dagli attuali 7500 euro a 8124 euro.

Uniformata quindi la disciplina delle detrazioni Irpef spettanti ai titolari di redditi da pensione: a quelli con meno di 75 anni è riconosciuta la stessa misura già attribuita ai pensionati con almeno 75 anni di età.

 

Detrazioni pensionati 2018:

Quali sono le detrazioni pensionati 2018 spettanti?

Redditi fino a 8.000 euro: detrazione pensionati pari a 1880 euro. L’ammontare della detrazione effettivamente spettante non puo’ essere inferiore a 713 euro

Redditi tra 8.001 e 15.000 euro: 1.297 + [583 x (15.000 – reddito complessivo) / 7.000 ]. In pratica, 1.297 euro, aumentata del prodotto fra 583 euro x (al rapporto fra 15.000 euro – reddito complessivo) / 7.000 euro, se l’ammontare del reddito complessivo è superiore a 8.000 euro ma non a 15.000 euro.

Redditi Tra 15.000 e 55.000 euro: 1.297 x (55.000 – reddito complessivo ) / 40.000, che significa che la detrazione è di 1.297 euro, se il reddito complessivo è superiore a 15.000 euro ma non a 55.000 euro. La detrazione spetta per la parte corrispondente al rapporto tra l’importo di 55.000 euro, diminuito del reddito complessivo, e l’importo di 40.000.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili