Modello Redditi PF 2017: istruzioni Agenzia Entrate persone fisiche

Modello Redditi 2017 PF online modello dichiarazione dei redditi 2017 anno 2016 persone fisiche ex UNICO, guida alle novità istruzioni Agenzia delle Entrate

Stampa

Modello Redditi PF 2017 online i modelli definitivi approvati dall’Agenzia delle Entrate + le istruzioni per la compilazione e trasmissione entro la nuova scadenza prorogata del 31 ottobre 2017 della dichiarazione dei redditi 21017 anno 2016.

Tante le novità inserite nel nuovo modello di dichiarazione a partire dal cambio nome.

Da quest’anno, infatti, visto l’obbligo di dover inviare la dichiarazione IVA 2017 in forma autonoma, ossia, separata dalla dichiarazione dei redditi tramite l’UNICO, il modello non si chiama più Unico, ma Modello Redditi PF 2017, ossia, modello Redditi Persone Fisiche.

Ciò significa quindi che i contribuenti non troveranno più nel nuovo modello Redditi la componente IVA ma solo la parte dedicata alla dichiarazione dei redditi.

Andiamo quindi a vedere nel dettaglio tutte le novità modello Redditi 2017 PF + istruzioni sono state pubblicate online sul sito dell’Agenzia delle Entrate. 

 

Nuovo Modello Redditi 2017 PF novità:

Quali sono le novità inserite nel nuovo modello Redditi PF 2017? 

Con la pubblicazione online da parte dell’Agenzia delle Entrate del nuovo modello Redditi PF 2017 e le relative istruzioni per la compilazione della dichiarazione dei redditi 2017 anno 2016, fa il suo debutto il nuovo modello Redditi 2017 che le Persone Fisiche dovranno usare quest’anno ai fini della denuncia dei redditi percepiti nel corso del 2016,

Tantissime le novità contenute nel nuovo modello a cominciare dal nome.

Come tutti saprete, infatti, il modello Unico da quest’anno cambia il nome e diventa semplicemente Redditi 2017, perché è stata eliminata nel nuovo modello tutta la parte relativa all’IVA che ora viaggia in modo separato dalla dichiarazione dei redditi e va dichiarata tramite l’apposita dichiarazione IVA 2017 in forma autonoma.

Le altre novità inserite nel modello Redditi PF 2017 riguardano una serie di nuove agevolazioni, bonus e detrazioni fiscali relative a casa, lavoro e la dichiarazione integrativa.

 

Modello Redditi PF 2017 fascicolo 1, 2 e 3 e istruzioni compilazione:

Modello Redditi PF 2017, online il nuovo modello che le persone fisiche che non possiedono i requisiti per presentare il modello 730 2017, devono utilizzare ai fini della dichiarazione dei redditi 2017 anno 2016.

Come abbiamo già detto, da quest’anno, il modello Unico ha cambiato nome ed è diventato semplicemente modello Redditi PF 2017, in quanto è stata eliminata la parte relativa all’IVA che ora va dichiarata separatamente dalla dichiarazione dei redditi.

Ricordiamo che la scadenza Redditi 2017 è il 31 ottobre perché prorogata ufficialmente dal Mef.

Insieme alla bozza del modello Redditi PF 2017, l’Agenzia delle Entrate ha provveduto anche a pubblicare le istruzioni modello Redditi PF 2017 in cui ha illustrato tutte le novità 2017 inserite nel nuovo modello.

Gli interessati, possono reperire il modello ex Unico, scaricando il pdf direttamente online senza bisogno di PIN o altre credenziali di accesso.

Le istruzioni di compilazione del modello Redditi PF 2017, sono state da poco pubblicate dall'Agenzia delle Entrate ed illustrano tutte le novità circa la compilazione del modello nonché i dati da inserire nella dichiarazione dei redditi.

Per scaricare il modello redditi 2017 e le istruzioni dal sito dell'Agenzia delle Entrate:

 

Istruzioni per la compilazione Redditi 2017 Agenzia delle Entrate:

Bonus premi di produzione 2017: entra nel nuovo modello Redditi PF 2017, il quadro relativo alla dichiarazione della nuova tassazione agevolata da parte dei dipendenti privati che nel corso del 2016 hanno beneficiato della nuova tassazione agevolata  sui premi di produzione non superiori a 2mila euro che aumentano fino a 2.500 euro se l’azienda ha coinvolto alla pari i lavoratori nell'organizzazione del lavoro. 

Nello specifico, se il bonus premio di produzione è stato erogato in denaro, si applica un’aliquota IRPEF e addizionali pari al 10%, se invece è stato erogato sotto forma di benefit o di rimborso di spese di rilevanza sociale sostenute dal lavoratore, non è prevista alcuna tassazione.

Bonus per chi si è trasferito in Italia: per i lavoratori che nel corso del 2016 si sono trasferiti in Italia, è prevista un’importante agevolazione: solo il 70% del reddito di lavoro dipendente prodotto nel nostro Paese concorre a formare il reddito tassabile. 

Spese per canoni di leasing per abitazione principale: nel nuovo modello Redditi PF 2017, spazio anche alla nuova detrazione pari al 19% dell'importo dei canoni di leasing pagati da contribuente nel corso del 2016 per acquistare la casa da adibire ad abitazione principale, purché il loro reddito non superi i 55.000 euro. 

L'importo massimo di spesa detraibile sui canoni di leasing è di 8.000 euro se si ha meno di 35 anni e di 4mila euro se superiore. 

Stessa agevolazione anche per chi nel 2016, ha pagato il riscatto. In questo caso però, il costo massimo detraibile non può essere maggiore a 20mila euro se si ha meno di 35 anni, e a 10mila euro se di più.

  • Bonus domotica 2017: entra per la prima volta nella dichiarazione dei redditi e nello specifico nel modello Redditi PF 2017, la detrazione 65% Ecobonus domotica per chi nel corso del 2016 ha acquisto, installato e attivato dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e/o produzione acqua calda e/o climatizzazione della casa. Per la prima volta anche il bonus videorsorveglianza sicurezza.
  • School bonus 2017: possibile da quest’anno utilizzare il credito d’imposta che spetta ai contribuenti che hanno effettuato erogazioni liberali in denaro a favore delle scuole per la realizzazione di nuove strutture scolastiche, manutenzione etc.
  • Costi black list: vista l’abolizione della normativa circa l’indeducibilità parziale delle spese e delle perdite derivate da operazioni intercorse con imprese che risiedono nei paesi black list, sono stati eliminati dal modello, i relativi righi per la loro dichiarazione.
  • Patent box quadro Rf: inserito nel nuovo modello Reddit 2017 e precisamente nel quadro Rf, un nuovo campo per l'indicazione della quota di reddito agevolabile per permettere al contribuente, l’accesso al beneficio “Patent box a partire dall’anno in cui è stata presentata la domanda. 
  • Dichiarazione integrativa: a seguito dell’entrata in vigore del decreto legge collegato alla Legge di Bilancio 2017, il famoso decreto fiscale 193/2016 che sono cambiate le regole per la dichiarazione integrativa a favore.
  • Da quest’anno, 2017, infatti entrano in vigore 2 importanti novità in merito:
    • 1) Nuova scadenza dichiarazione integrativa a favore 2017: entro il 5° anno successivo alla consegna della dichiarazione originaria.
    • 2) Possibilità di utilizzare la compensazione credito Irpef derivato dalla dichiarazione integrativa anche se il modello viene presentato oltre 1 anno, ossia, dopo il 30 novembre successivo.
  • Modello Redditi 2017 nuovo quadro DI: con l’entrata in vigore del decreto 193/2016, è stato eliminato il quadro RS Errori contabili nel nuovo modello d dichiarazione Redditi 2017.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili