Isee scadenza 2018 al 15 gennaio: dal 2019 nuove regole e validità

Isee 2018 scadenza DSU 15 gennaio poi dal 2019 scattano le nuove regole per il rinnovo modello isee scaduto al 31 agosto, cosa serve per il calcolo?

Stampa

Isee 2018 scadenza 15 gennaio 2019: forse non tutti sanno che la scadenza dell'ISEE è il 15 gennaio dell'anno successivo a quello di richiesta e rilascio. Pertanto, coloro che devono richierdere agevolazioni e prestazioni, alla scadenza, devono rifare l'ISEE attraverso il rinnovo della DSU per il calcolo della situazione economica della propria famiglia, indispensabile se si intende richiedere determinate prestazioni sociali agevolate. 

Ai fini di rilascio della nuova DSU 2019, servono diversi documenti da portare al Caf, al proprio commercialista o ad altro intermediario abilitato, per richiedere il rinnovo dell'iSEE ed il rilascio di un nuovo modello Isee online convalidato dall’Inps

Il modello Isee 2018, Indicatore della situazione economica equivalente, è richiedibile da tutti i cittadini interessati ad accedere alle prestazioni sociali agevolate nel 2018 mentre per richiederli nel 2019, si deve procedere al rinnovo dell'ISEE 2019 in quanto i modelli 2018 scadono il 15 gennaio 2019.

A tal fine, occorre procedere ad un nuovo calcolo della DSU e predisporre tutti documenti necessari da portare al Caf, al professionisti o all’Inps, per il calcolo del reddito, del patrimonio mobiliare ed immobiliare.

Occorre poi ricordare che, sempre ai fini del modello Isee 2019, la situazione reddituale del nucleo familiare, è determinata tenendo conto dei dati relativi a due anni precedenti alla richiesta di rilascio, per cu per l'Isee 2019 si richiedono i dati del 2017, per cui bisogna consegnare la dichiarazione dei redditi e il modello CU relativi al 2019.

Vi ricordiamo che il nuovo modello ISEE 2019 sarà necessario anche per richiedere il reddito di cittadinanza 2019 e forse anche la pensione di cittadinanza.

Vediamo quindi quali sono i documenti necessari per il calcolo della DSU e le istruzioni per richiedere il modello Isee 2019.

 

Isee 2018 scadenza 15 gennaio 2019:

Cosa significa Isee 2018 scadenza 15 gennaio 2019? Che il modello Isee richiesto nel 2018, scade il 15 gennaio del 2019.

L'Isee scaduto, quindi deve essere rinnovato dal cittadino richiedendo il rilascio di un nuovo isee 2019 e presentando nuovamente tutti i documenti indispensabili per ottonere il nuovo calcolo isee 2019.

Per richiedere il modello Isee 2019, i cittadini devono presentare un elenco documenti relativi ai redditi al fin di ottenere un calcolo aggiornato della nuova DSU.

La richiesta per l'Isee 2018, sebbene possa essere effettuata da tutti i cittadini in qualsiasi momento dell'anno, per alcune tipologie di prestazioni a scadenza annuale, deve essere richiesta e consegnata agli enti interessati, entro un determinato termine, ad esempio per alcune prestazioni legate alla disabilità, ai bonus e e alla riduzione delle tasse d'iscrizione scolastica o universitaria.

Resta ferma la possibilità per i cittadini, di poter compilare la DSU anche online, qualora siano in possesso del Pin dispositivo Inps o di Spid, il Pin unico per i servizi della Pubblica Amministrazione.

il cittadino, pertanto, può presentare la richiesta di DSU per il calcolo Isee 2019, nelle seguenti modalità:

  • Ente che eroga la prestazione sociale agevolata;
  • al Comune;
  • CAF e Patronati;
  • direttamente per via telematica presso le sedi INPS, oppure, tramite i Servizi On-Line – Servizi per il cittadino, per tutte le informazioni leggi: ISEE Inps Online.

Vi ricordiamo che a partire dal 2019 entrerà in vigore il nuovo modello isee 2019 precompilato.

Vediamo ora l'elenco documenti necessari Isee per il calcolo della DSU.

 

Isee nuova scadenza 2019:

Isee 2019 nuova scadenza e validità per effetto del decreto Milleproroghe: il Milleproroghe approvato in via definitiva, ha introdotto diverse novità anche in materia di ISEE, in pratica dal prossimo anno scattano le nuove regole 2019 per la scadenza e la validità ISEE.

In pratica ecco cosa cambia:

  • Validità Isee 2019: il periodo di validità rimane sempre di 12 mesi ma a cambiare è il mese entro cui deve essere fatto il rinnovo ISEE. Dal 2019 infatti il rinnovo andrà eseguito dal 1° settembre e non più dal 16 gennaio di ciascun anno;
  • Nuova scadenza ISEE 2019: la scadenza ordinaria per l'Isee non è più il 15 gennaio ma diventerà il 31 agosto 2019. 
  • Isee precompilato 2019: è stato rinviato, si attende il decreto che ne fisserà l'avvio.

 

Cosa serve per il calcolo Isee 2019?

Ai fini del calcolo Isee 2019, per la compilazione della DSU sono necessari dei documenti che servono all'Inps per calcolare il reddito familiare.

Ecco quindi l'elenco dei documenti per il nucleo familiare da presentare al Caf o al commercialista:

Stato di famiglia;

Codice fiscale;

Documento d’identità in corso di validità;

Ultima dichiarazione dei redditi (modello 730 o Unico);

Certificazione Unica, ex CUD;

Contratto d’affitto + fotocopia dell’ultimo canone di locazione pagato;

Saldo contabile dei depositi bancari e postali;

E ancora:

  • Giacenza media del conto corrente, dei depositi bancari e postali al 31 dicembre 2016;
  • Azioni o quote possedute di società e/o organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • Patrimonio immobiliare, i cui dati sono desumibili dalla visura catastale dell'immobile;
  • Polizza di assicurazione sulla vita.

L'elenco documenti sopra riportato deve essere consegnato per ogni componente del nucleo familiare.

Nel caso in cui il cittadino richiedente o altro componente della famiglia, sia esente dagi obblighi di dichiarazione dei redditi, ai fini di calcolo ISEE 2019 può presentare la Certificazione Unica dei redditi di due anni fa.

Gli altri documenti necessari per il calcolo modello Isee 2019 e DSU, sono:

  • Certificato di invalidità e tutta la documentazione medica attestante la disabilità e certificazione delle eventuali spese pagate per l’assistenza personale e/o per il ricovero presso strutture residenziali;
  • Documentazione idonea ad attestare eventuali compensi, indennità, trattamenti previdenziali e assistenziali, redditi esenti ai fini Irpef, redditi prodotti all’estero, borse e/o assegni di studio, assegni di mantenimento per coniuge e figli, compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche.

 

Cosa serve per calcolare il patrimonio mobiliare e immobiliare nell'Isee 2019?

Ai fini di calcolo del reddito nel modello Isee 2017, il cittadino deve presentare anche altri tipi di documenti attestanti il proprio patrimonio mobiliare e immobiliare alla data del 31/12/2018.

Isee 2018 documenti sono:

  • Titoli di stato, buoni postali, partecipazioni azionarie, obbligazioni, BOT, CCT, buoni fruttiferi, fondi d’investimento, forme assicurative di risparmio ecc;
  • Saldo e giacenza media annua di estratti conto correnti, depositi bancari e postali, libretti postali e simili.
  • Per i mutui: occorre la Certificazione della quota capitale residua dei mutui stipulati per l’acquisto e/o la costruzione degli immobili di proprietà;
  • Per le case di proprietà: Certificati catastali, atti notarili di compravendita, successioni;
  • Polizze assicurative sulla vita;
  • Veicoli di proprietà: targa o estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D. di autoveicoli e motoveicoli di cilindrata pari o superiore a 500cc, e navi e imbarcazioni da diporto.

 

Cosa serve per i portatori di handicap?

Per il calcolo modello Isee 2019, i portatori di handicap devono consegnare i seguenti documenti ISEE:

  • Certificazione dell’handicap attestante la denominazione dell’ente che ha rilasciato il documento, il numero identificativo e la data di rilascio;
  • Spese pagate per l’assistenza personale e/o per il ricovero presso strutture residenziali;

Per maggiori informazioni, vedi anche ISEE 2019 calcolo, istruzioni e documenti da presentare.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili