Incentivi Impianti Gpl 2017 e Metano: contributo statale elenco comuni

Incentivi Impianti Gpl 2017 e Metano contributi statali che i Comuni aderenti concedono ai cittadini residenti per installare un impianto più ecologico

Stampa

Incentivi Impianti Gpl 2017 e a Metano tornano i contributi per l’istallazione di impianti Gpl o a metano su auto private e commerciali a benzina o a diesel.

Gli interessati, per fruire degli incentivi, devono effettuare la prenotazione per eseguire la trasformazione dell’impianto di alimentazione dell’auto a benzina o diesel nelle officine convenzionate.

Gli incentivi impianti a gpl e a metano, sono riservati ai soli cittadini residenti nei Comuni aderenti alla Convenzione ICBI.  

Per verificare che il proprio Comune abbia aderito alla Convezione ICBI per l’erogazione dei contributi per la trasformazione e istallazione di impianti Gpl e a Metano su auto private e commerciali ICBI, Lista Comuni Aderenti.

 

Incentivi Impianti Gpl 2017 e Metano: cosa sono e come funzionano?

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio ha stanziato, in vari anni, diversi fondi per incentivare la trasformazione dell’impianto di alimentazione di auto a benzina e diesel in Gpl e a Metano, promossa dall’ICBI e riservati a cittadini residenti nei Comuni aderenti all’iniziativa.

Nello specifico, hanno diritto ad essere ammessi all’incentivo sugli impianti e a ricevere i contributi tutte le persone fisiche e giuridiche che risultando residenti nei Comuni aderenti alla Convenzione ICBI, decidono di trasformare l’impianto di alimentazione della propria auto a benzina o a diesel in Gpl o a metano, nelle varie officine autorizzate e riconosciute dalla Convenzione ICBI.

Il sistema di accesso agli incentivi Statali per 1.807.500 euro, per la trasformazione GPL o a metano dell’impianto auto a benzina o Diesel, sia per privati che persone giuridiche, prevede la persona giuridica o persona fisica per fruire degli incentivi impianti 2017 per la trasformazione dell’impianto auto benzina o diesel a GPL e METANO, debba:

  • Recarsi presso uno degli installatori aderenti all’iniziativa per la trasformazione del veicolo e l’officina, dopo aver verificato che veicolo ed intestatario della Carta di circolazione, per la verifica del possesso di tutti i requisiti necessari;
  • Prenotazione: per usufruire degli incentivi statli per impianti gpl e a metano è necessario compilare la domanda online mediante la procedura messa a disposizione sul sito www.ecogas.it.
  • Assegnazione Codice di prenotazione: al momento della prenotazione, ICBI - Ecogas, rilascia e accerta in tempo reale la disponibilità finanziaria, accantonando l’importo del contributo e assegnando il relativo codice di prenotazionecon validità di 120 giorni. Tale codice, garantisce l’accantonamento del fondo. L’installatore consegna la ricevuta di prenotazione al beneficiario (stampata automaticamente attraverso la procedura).
  • Integrazione della Prenotazione: dopo il collaudo del veicolo, la prenotazione deve  essere completata con tutti i dati mancanti, stampata ed inviata con il resto della documentazione per il rimborso. La documentazione sarà ritenuta insufficiente ai fini del rimborso qualora il modulo di prenotazione risulterà mancante o incompleto.  

 

Incentivi Impianti Gpl e Metano: quanto spetta? Importo contributo:

Il contributo statale per i cittadini che decidono di installare un impianto GPL o a METANO 2017 sulla propria auto a benzina o diesel ammonta a:

Incentivo 500 euro (€ 350 a carico del fondo ICBI e € 150 a carico dell’officina richiedente) per installazione impianti GPL su automezzi privati Euro 2- 3 alimentati a benzina;

Incentivo 650 euro (€ 500 a carico del fondo ICBI e € 150 a carico dell’officina richiedente) per installazione impianti metano su automezzi privati Euro 2 – 3 alimentati a benzina;

Incentivo 750 euro per installazione impianti GPL su veicoli commerciali Euro 2-3-4-5;

Incentivo 1.000 euro per installazione impianti metano su veicoli commerciali Euro 2-3-4-5;

Incentivo 750 euro per installazione impianti GPL su veicoli commerciali con alimentazione diesel;

Incentivo 1.000 euro per installazione impianti metano su veicoli commerciali con alimentazione diesel.

 

Incentivi Impianti Gpl e Metano: Esempio contributo

  • Costo impianto GPL : € 1.500 Iva esclusa,

  • sconto installatore: € 150 (non rimborsabile dalla convenzione ICBI) 

  • Totale di € 1.350

€ 1.350 + IVA al 21% = di 1.633,50 meno l’incentivo erogato da ICBI di € 350 = Totale da pagare per il cittadino di € 1.283,50 

 

Incentivi Impianti Gpl e Metano: a chi spetta?

Tutte le persone giuridiche e private hanno diritto a ricevere il contributo riservato a chi installa un impianto a Gas su veicoli commerciali a benzina o diesel, aventi residenza o sede legale o operativa presso un Comune aderente alla Convenzione ICBI, che provvedono all’installazione di un impianto di alimentazione a Gas su un veicolo commerciale di peso inferiore a 3,5t alimentato a benzina o diesel che risulti di loro proprietà od oggetto di contratto di leasing.

 

Incentivi Impianti Gpl e Metano: Requisiti 

L’installazione dell’impianto a Gpl o a Metano sul veicolo a benzina o diesel sia esso commerciale che privato deve essere eseguita presso un installatore aderente all’iniziativa, la lista delle autofficine aderenti può essere consultata sull’elenco dei comuni presenti sul sito ufficiale ICBI.

  • La data della fattura o ricevuta fiscale: necessaria per certificare l’avvenuta trasformazione dell’alimentazione del veicolo a benzina e diesel in Gpl o metano.
  • Le persone giuridiche che beneficiano del contributo devono trovarsi nei limiti della regola de minimis: ossia, devono rientrare nei € 200.000,00 complessivi di aiuti negli ultimi tre anni di cui al regolamento (CE) n. 1998/2006 della Commissione del 15 dicembre 2006.
  • NON hanno diritto ai contributi: le imprese che esercitano attività trasporto merci in conto terzi o nel settore della pesca e dell’agricoltura.
  • Gli incentivi non sono cumulabili: con contributi statali o di altra natura assimilabile.
  • La Trasformazione dell’impianto avviene seguendo un rigido ordine cronologico delle prenotazioni.
  • Ogni istallatore aderente all’iniziativa ICBI non può effettuare più di 15 prenotazioni settimanali.
  • Collaudo: deve avvenire entro 120 giorni dalla data di prenotazione pena l’annullamento della prenotazione stessa.

 

Incentivi Impianti Gpl e Metano: veicoli commerciali

Possono beneficiare degli incentivi i veicoli commerciali leggeri rispondenti alle seguenti caratteristiche:

  • Vetture M1/veicoli commerciali N1 destinati al servizio di noleggio (con o senza autista)

  • Vetture M1/veicoli commerciali N1 destinati alle attività commerciali ed artigianali
  • Veicoli commerciali N1 per il trasporto merci urbano

L’accesso ai contributi, limitatamente ai mezzi aventi le caratteristiche sopra descritte , è possibile solo per l’esercizio di attività di trasporto in conto proprio.

Cerchi altri aiuti? Allora leggi anche incentivi acquisto auto 2017.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?