Incentivi assunzioni donne 2018: over 50 e disoccupate

Incentivi assunzioni donne 2018 over 50 e disoccupate, quali agevolazioni in cosa consistono, requisiti disoccupazione età modulo domanda online assunzione

Stampa

Gli incentivi assunzioni donne 2018 sono in vigore anche quest'anno le agevolazioni per i datori di lavoro che assumeranno nel corso del 2018 donne e over 50 disoccupati.

A chi spetta il diritto?

E quali sono le modalità per accedere e fare domanda Inps per fruire del beneficio, in base alla circolare INPS sugli incentivi assunzioni donne appartenenti a particolari categorie?

 

Incentivi assunzioni donne 2018: over 50 e disoccupate

Gli Incentivi assunzioni donne contenuti nell’articolo 4, commi da 8 a 11 delle Legge 28 giugno 2012 n.92, sono agevolazioni fiscali per le nuove assunzioni in favore di imprese e datori di lavoro che assumono le categorie individuate nella suddetta Legge. 

Innanzitutto vediamo in cosa consistono gli incentivi all’assunzione per i datori di lavoro che assumono donne lavoratrici in possesso dei requisiti stabiliti dalla Legge: 

Incentivi assunzione donne Contributi INPS e INAIL: Riduzione del 50% per i datori di lavoro che assumono donne con contratto di lavoro subordinato.  

Incentivi assunzione donne Durata Agevolazione: la durata dell’agevolazione circa il versamento dei contributi sociali e i premi assicurativi INAIL, variano a seconda del tipo di contratto di lavoro stipulato tra datore di lavoro e la donna lavoratrice, ovvero:

  • Contratto a tempo determinato 12 mesi.
  • Contratto a tempo indeterminato 18 mesi.

Se il contratto a tempo determinato viene trasformato a tempo indeterminato, la riduzione del 50% dei contributi previdenziali obbligatori INPS, è prorogata per ulteriori 18 mesi a partire dalla data di assunzione.

Vedi le agevolazioni assunzioni Sud 2018.

 

Incentivi assunzioni donne disoccupate prive di impiego:

Una delle condizioni per fruire degli Incentivi Assunzioni Donne è quello di essere prive di impiego regolarmente retribuito.

Ma cosa s’intende per priva d’impiego?

A questo proposito, è lo stesso Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che il 20 marzo è intervenuto a chiarire proprio tale nozione, mediante la circolare n. 34 del 25 luglio 2013.

In base alla suddetta circolare, "priva di impiego regolarmente retribuito" si deve considerare la donna che, nel periodo antecedente a 6 o 24 mesi:

  • non abbia abbia avuto un rapporto di lavoro subordinato della durata pari o superiore a 6 mesi.
  • non abbia svolto attività lavorativa autonoma, lavori co.co.co o a progetto, dai quali sia derivato un reddito pari o superiore al reddito minimo personale annuale. 

E’ bene specificare, inoltre, che per accedere agli incentivi assunzione donne , il requisito “priva di impiego regolarmente retribuito” prescinde dallo stato di disoccupazione per cui non è necessaria la previa iscrizione della donna presso il centro per l’impiego.

 

Incentivi donne over 50 e disoccupate: requisiti

Requisiti per gli Incentivi Assunzioni Donne, spettano alle categorie di lavoratrici che si trovano nelle seguenti condizioni:

  • Donne over 50 anni in stato di disoccupazione da oltre 12 mesi.
  • Donne di qualunque età, residenti in aree svantaggiate destinatarie di finanziamenti dell’Unione Europea e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.
  • Donne di qualunque età, con una professione o di un settore economico caratterizzati da una forte disparità occupazionale di genere e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.
  • Donne di qualsiasi età, ovunque residenti e prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi.

Importante: per la fruizione degli incentivi assunzione donne, non è richiesta una durata minima del requisito della residenza della lavoratrice, purché sia reale e non apparente.

 

Condizioni per fruire delle agevolazioni fiscali:

Gli incentivi assunzione donne, prevedono condizioni specifiche per fruire delle agevolazioni fiscali contributive, ovvero, i datori di lavori e le imprese:

  • essere in regola con il Documento Valutazione Rischi, DVR in materia di igiene e sicurezza sul lavoro.
  • assumere donne over 50 residenti in zone svantaggiate.
  • l’assunzione deve essere libera da obblighi preesistenti.
  • deve assicurare l’incremento netto dell’occupazione all’interno dell’azienda.
  • deve rispettare le condizioni di compatibilità con il mercato interno.

 

Modulo domanda INPS per accedere agli incentivi:

La domanda per fruire degli Incentivi Assunzione Donne, può essere presentata online mediante il sito ufficiale dell’INPS entrando nel Cassetto previdenziale aziende ed aziende agricole, previa registrazione ai servizi telematici dell’istituto e il PIN Dispositivo

Sul sito dell’INPS, è disponibile per la domanda online il modulo Incentivi Assunzione Donne, valido per la comunicazione per ottenere le agevolazioni. Lo stesso modulo di domanda, va utilizzato dal datore di lavoro e impresa, anche per le assunzioni, proroghe e trasformazione a scopo di somministrazione.

L’INPS, per maggior chiarimenti e segnalazioni, ha messo a disposizione per i datori di lavoro e per le agenzie di somministrazione, una sezione a loro dedicata in “contatti” del Cassetto previdenziale aziende.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?