Flat tax famiglie 2020: cos'è come funziona e a chi conviene?

Flat tax famiglie 2020 come funziona, esempio su come si calcola il reddito, a chi conviene di più dual tax single monoreddito figli, detrazioni e deduzioni

Stampa

Flat tax famiglie 2020: per tutti i nuclei familiari, è questa l'idea che il Governo Conte intende perseguire nei 5 anni di Legislatura.

 

In base a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2019, infatti, dal 2019 è partita la flat tax partite IVA 2019 e per i professori che fanno ripetizioni e lezioni private, per tutti loro la nuova Manovra ha previsto l'applicazione per opzione della flat tax al 15% in sostituzione di Irpef, addizionali regionali e comunali mentre per la flat tax famiglie, si dovrà attendere il 2021.

 

Ciò vuol dire che la riforma fiscale Irpef si svilupperà quindi in 3 fasi a partire dal 2019:

  • prima fase che parte dal 2019 per le partite IVAfino a 65.000 euro, con l'inserimento nel testo maxiemendamento legge di bilancio 2019, di una norma contro i furbetti della flat tax che vieta di applicare la nuova tassazione sostitutiva per chi nei due anni precedenti, ha lavorato o lavora con lo stesso datore di lavoro - committente.
  • seconda fase aumenta il limite dei ricavi dal 2020 per le partite IVA fino a 100.000 euro a cui si applicherà l'aliquota al 20% e riduce gli scaglioni Irpef da 5 a 3;
  • terza fase, invece parte dal 2021 con l'avvio della flat tax per famiglie, società, imprese, partite IVA, professionisti ecc. 

Alla luce di tutte queste novità andiamo a vedere la Fat tax famiglie cos’è e come funziona, i calcoli e attraverso qualche esempio, capire a quali nuclei familiari conviene di più la nuova dual tax.

 

Secondo le ultmissime notizie flat tax famiglie 2019, è stata paventata da Siri, subito una flat tax famiglie di lavoratori dipendenti al 15% per redditi fino a 50.000 euro e una flat tax Ires per le imprese con riduzione dell'aliquota dal 24% al 20%, ecco infatti cosa prevede la flat tax Salvini per le famiglie.

 

Flat tax famiglie: ultime novità

Avvio Flat tax famiglie dal 2019? Come già anticipato in un precedente articolo, flat tax, reddito di cittadinanza, pace fiscale e IVA, sono le misure a cui il ministro dell’Economia, Giuseppe Tria ha lavorato insieme al governo e che sono state inserite nella prossima Legge di Bilancio 2019.

 

Al primo punto sull’agenda fiscale 2019 c’è stata quindi la flat tax o meglio la Dual tax che altro non è che l’evoluzione in Italia della tassa piatta con due aliquote in base al reddito e un pacchetto di deduzioni per le famiglie, al fine di garantire quel principio di proporzionalità espressamente protetto dalla nostra Costituzione. 

 

Ma nel 2019 c'è stato solo un assaggio di flat tax per le partite IVA fino a 65.0000 e per le start up con 3 aliquote:

  • aliquota al 5% per le start up;
  • aliquota al 15% per i redditi fino a 65.000 euro;
  • aliquota al 20% per i redditi fino a 100.000 euro che come previsto dalla nuova Manovra 2019 partirà solo dal 2020.

Dal 2020 invece dovrebbe esserci la riduzione delle tasse grazie ai nuovi scaglioni Irpef 2020 che scendono da 5 a 3.

 

Flat tax famiglie ultime novità: secondo le ultime notizie, il piano della Lega prevede l'avvio dal 2019 anche per le famiglie con una flat tax al 15% per i redditi fino a 50 mila euro e una flat tax imprese e società con una riduzione IRES al 20%

 

L'operazione che è stata valutata in circa 20 miliardi  di cui 14 per la flat tax alle famiglie prevede per quest'ultime una tassa piatta al 15%, detrazioni forfettarie e come soggetto d'imposta, l'intero nucleo e non più il singolo contribuente.

 

Flat tax famiglie cos’è?

Che cos’è la flat famiglie?

La flat tax per famiglie è il nuovo meccanismo fiscale a cui il nuovo governo Conte, espressione e garante del contratto di Governo M5S e Lega, stanno lavorando al fine di superare l’Irpef.

 

Nei prossimi due anni quindi si attende una grande riforma fiscale che si chiama flat tax sia per le famiglie che per le imprese, partite IVA, imprese individuali ecc.

 

In realtà la flat tax che è una tassa piatta e unica aliquota, nell'accezione italiana diventa una Dual tax costituita da due aliquote da applicare in base al reddito, in modo da garantirne il principio di proporzionalità.

 

In particolare, per la flat tax famiglie sono state previste due aliquote una al 15% per i redditi sotto gli 50.000 euro e al 20% per i redditi superiori, oppure, al 23% e 33% per redditi fino ed oltre 80.000 euro.

 

Si tratta dunque di una vera e straordinaria rivoluzione fiscale rispetto all'attuale applicazione dell'Irpef sui redditi, data soprattutto dal fatto che, con l'arrivo della Dual tax, l'aliquota si applicherebbe totalmente sui redditi al di sopra della soglia e non a scaglioni Irpef come avviene oggi.

A completare il quadro, c'è poi il pacchetto deduzioni da 3.000 euro, al fine di garantire la progressività della flat tax.

 

In base alle ultimissime novità si parla invece di flat tax famiglie al 15% per i redditi fino a 50.000 euro gà dal 2019.

 

Flat tax famiglie aliquote e deduzioni:

Quali sono le aliquote flat tax famiglie? In base a quanto previsto dal contratto di Governo M5s Lega, ecco le aliquote flat tax:

  • Aliquota flat tax al 23%: per le famiglie con redditi inferiori a 75.000 euro, oppure aliquota 15% per redditi fino a 50.000 euro.
  • Aliquota flat tax al 33%: per le famiglie con redditi superiori a 75mila euro, oppure aliquota 20% per redditi oltre i 50.000 euro.

Vediamo ora Flat tax famiglie deduzioni:

Flat tax famigliededuzioni
redditi familiari da 0 a 35.000 eurodeduzioni forfettari pari a 3.000 euro per ogni componente.
redditi familiari da 35.001 e 50.000 eurosolo deduzioni per carichi familiari.
redditi familiari da 50.001 e 75.000 euronessuna deduzione.
redditi familiari superiori a 75.000 euronessuna deduzione e aumento aliquota flat tax al 20%

 

In base a quanto indicato nella tabella si può evincere che:

  • per i redditi da 0 a 35.000 euro, è prevista una deduzione forfettaria per ogni componente del nucleo familiare pari a 3.000 euro; 
  • per i redditi tra 35.001 e 50.000 euro è prevista la solo detrazione per carichi familiari, 
  • per i redditi dai 50.001 in su, non si applica alcuna deduzione.

Ricordiamo però che sebbene tutte le detrazioni oggi riconosciute saranno azzerate perché sostituite dalle deduzioni flat tax, almeno quelle dei mutui prima casa, ristrutturazioni e risparmio energetico già avviati prima dell'entrata in vigore della riforma, dovrebbero essere mantenute.

 

Flat tax famiglie come funziona?

Flat tax famiglie come funziona? La flat tax famiglie funziona così:

- In primis, per capire al meglio come funziona la riforma fiscale dell'Irpef attraverso la flat tax, occorre necessariamente partire dal punto centrale di questo nuovo sistema, ovvero il passaggio dal concetto di reddito individuale, fattore principe dell'Irpef, a reddito familiare della dual tax.

 

- Secondo le ultime notizie, Salvini conferma flat tax famiglie dal 2020 e flat tax imprese dal 2019.

 

- Per la flat tax famiglie sono state previste due aliquote a seconda del reddito del nucleo familiare.

 

- E' stato inoltre previsto un pacchetto di deduzioni forfettarie da 3mila euro per ogni componente del nucleo familiare fino a 35mila euro di reddito complessivo, deduzioni per i solo familiari a carico per chi ha redditi tra i 35 ed i 50mila per poi azzerarsi per chi ha un reddito al di sopra dei 50.000 euro.

 

- Se quindi in una famiglia ha un reddito al di sotto di 35.000 euro ed è composta da 3 persone, ha diritto ad un pacchetto di deduzioni pieno e quindi pari a 9.000 euro di deduzioni, 3.000 x 3 componenti. Pertanto i 9.000 euro valgono anche come no tax area per la famiglia, in quanto l'aliquota al 23% della flat tax, sarà applicata solo da 9.000 a 35.000 euro. 

 

- con il pacchetto deduzioni a 3.000 euro, vengono cancellati tutte le detrazioni fiscali oggi riconosciute, fatta eccezione della detrazione per i mutui prima casa e bonus ristrutturazioni ed Ecobonus già avviati.

 

Flat tax famiglie esempio di calcolo: a chi conviene di più?

Per capire bene a chi conviene di più la flat tax famiglie occorre necessariamente fare alcuni calcoli su aliquote, reddito e composizione familiare, per farlo riprendiamo i calcoli effettuati da Il Sole 24 Ore in un recente articolo sulla flat tax famiglie:

 

Si prenda come esempio una persona single che vive da solo, ecco quanto paga con l'Irpef e con la flat tax, in base al reddito guadagnato e a che soglia conviene di più la flat tax.

 

Flat tax esempio pratico per chi vive da solo, per chi è in coppia ma ha 1 solo reddito e per le famiglie dove lavorano sia moglie che marito:

Esempio flat tax per chi vive da solo:

Flat tax per chi vivie da solo:quanto paga di IRPEFquanto pagherebbe con la Flat taxrisparmio
reddito fino a 10.000 euro510,2 euro510,2 euro =
redditi fino a 20.000 euro 3.461,2 euro2.5504,6% 
redditi fino a 30.000 euro6.814,47 euro 4.050 euro9,2%
redditi fino a 40.000 euro 10.976,72 euro  6.000 euro 12,5%
redditi fino a 100.000 euro 36.170 euro 20.000 euro16,2%

 

Ciò significa da questi esempi di calcolo, fatti però sulle precedenti aliquote flat tax (15 e 20%), che maggiore è il reddito della persona single e maggiore è lo sconto e quindi il risparmio:


Esempio flat tax Famiglia monoreddito composta da moglie e marito + 1 figlio

Flat tax famiglie modoreddito:quanto paga di IRPEFquanto pagherebbe con la Flat taxrisparmio
reddito fino a 10.000 eurozerozero =
redditi fino a 20.000 euro 2.021,27 euro1.650 euro1,9% 
redditi fino a 30.000 euro

5.454,48 euro

3.150 euro7,7%
redditi fino a 50.000 euro 14.171,55 euro  6.000 euro 15,1%
redditi fino a 100.000 euro 36.170 euro 20.000 euro16,2%

 

Esempio flat tax Famiglie composta da 2 reddito moglie e marito + 1 figlio:

Flat tax Famiglie con 2 redditi + figlio IRPEFFlat taxrisparmio
redditi fino a 10mila euro zerozero 
redditi fino a 20mila euro170,44 170,44  =
redditi fino a 30mila euro2.917,4 euro 2.917,4 euro  =
redditi fino a 40mila euro6.172,48 euro 5.550 euro   1,6%
redditi fino a 50.000 euro9.373,44 euro 7.050 euro  4,6%
redditi fino a 100mila euro 

29.828,02 euro

20.000  9,8%
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?