770/2018 scadenza e CU autonomi: dichiarazione sostituti d'imposta

Scadenza modello 770/2018 e CU autonomi per la dichiarazione sostituti d'imposta entro il 31 ottobre cos'è e come funziona, istruzioni, ultime novità

Stampa

Scadenza modello 770/2018 e CU autonomi ai fini della dichiarazione sostituti d'imposta 2018: il modello 770 e la CU autonomi sono i due adempimenti fiscali che fanno parte della dichiarazione che i sostituti d'imposta devono trasmettere per via telematica all'Agenzia delle Entrate, entro specifiche scadenze.

Nella dichiarazione sostituti d'imposta, il modello 770 serve per dichiarare le ritenute operate dal sostituto in merito ai redditi e/o compensi erogati nell'anno precedente mentre la certificazione unica autonomi serve per dichiarare i dati fiscali e previdenziali, provvigioni e redditi dei lavoratori autonomi.

In base alle ultime novità, la scadenza modello 770 e la scadenza certificazione unica autonomi, è stata prorogata per sempre al 31 ottobre di ciascun anno, insieme ad altre scadenze importanti come quella del modello Redditi, dichiarazione Irap ed IRES.

Pertanto ai fini della dichiarazione sostituti d'imposta da trasmettere quest'anno, ecco la nuova scadenza:

  • Modello 770 scadenza 2018: 31 ottobre 2018;
  • Certificazione Unica autonomi scadenza: entro il 31 ottobre 2018.

Andiamo ora a vedere la dichiarazione sostituti d'imposta cos'è e come funziona, istruzioni e scadenza modello 770/2018 e CU autonomi.

 

Dichiarazione dei sostituti d’imposta: cos'è e come funziona?

Che cos'è la dichiarazione dei sostituti d'imposta e come funziona?

La dichiarazione sostituti d'imposta è un adempimento fiscale costituito da 3 modelli di certificazione che riguardano:

  • Certificazione unica: la CU in pratica serve ai sostituti d’imposta e alle Amministrazioni dello Stato, per comunicare, entro una certa scadenza, all’Agenzia delle Entrate, quali sono stati i dati fiscali, contributivi, assicurativi, assistenza fiscale, dei redditi da lavoro dipendente e assimilati e dei redditi di lavoro autonomo nonché le provvigioni ed i redditi diversi dei soggetti cui sono state rilasciate le dovute certificazioni uniche entro il 31 marzo di ciascun anno. Attenzione però perché se la CU a autonomi riguarda esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione dei redditi precompilata, la scadenza certificazione unica è entro il 31 ottobre 2018.
  • Modello 770: è il modello che serve ai sostituti d’imposta e alle Amministrazioni dello Stato, per comunicare entro il 31 ottobre di ciascun anno, per via telematica all’Agenzia delle Entrate, i seguenti dati delle ritenute, proventi, redditi, versamenti, compensazioni, crediti d'imposta utilizzati ecc.
  • Certificazione degli utili e dei proventi equiparati (Cupe): è invece la certificazione che va rilasciata entro il 31 marzo di ciascun anno, ai soggetti residenti in Italia che percepiscono utili derivanti dalla partecipazione a soggetti Ires, residenti e non residenti.

 

Scadenza modello 770/2018 e Cu autonomi:

Dichiarazione sostituti d'imposta 2018 scadenza Certificazione Unica autonomi: 

La CU è un adempimento obbligatorio per tutte le imprese "committenti" che, nell'anno precedente la dichiarazione, si sono avvalse di professionisti con Partita IVA e/o di collaboratori anche occasionali, per lo svolgimento di prestazioni di lavoro autonomo.

Per quanto riguarda la scadenza Certificazione unica, la scadenza è solitamente il 7 marzo per dichiarare i dati all'AdE e al 31 marzo per consegnarla al lavoratore, dall'anno scorso invece è possibile una terza scadenza, quella del 31 ottobre.

Per i sostituti  - intermediari, infatti, che devono trasmettere all'Agenzia delle Entrate, i dati ed i redditi dei lavoratori autonomi ma trattasi di dati che non vanno inseriti nella dichiarazione precompilata, la scadenza può essere al 31 ottobre.

La scadenza della certificazione unica autonomi 2018 come chiarito dall'Agenzia delle Entrate, segue la seguente norma: "la trasmissione telematica delle certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione dei redditi precompilata può avvenire entro il termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (modello 770), ossia entro il 31 ottobre 2018".

Pertanto per la dichiarazione sostituti d'imposta scadenza CU autonomi è il 31 ottobre 2018.

Dichiarazione sostituti d'imposta 2018 Modello 770 scadenza 2018: dall'anno scorso, il modello 770 semplificato è stato unito al modello 770 ordinario, in unico modello, la scadenza modello 770 scadenza 2018 è il 31 ottobre 2018.

Vi ricordiamo che la trasmissione del modello all'Agenzia delle Entrate deve avvenire per via telematica in una delle seguenti modalità di invio:

  • Direttamente: se si è in possesso del Pin Agenzia delle Entrate, Entratel - Fisconline;
  • Tramite un intermediario abilitato;
  • Tramite altri soggetti incaricati (per le Amministrazioni);
  • Tramite società appartenenti al gruppo.

 

Certificazione unica autonomi 2018: cos'è e come funziona?

Dichiarazione sostituti d'imposta: cos'è la certificazione unica?

La certificazione unica autonomi, detta anche Cu autonomi, è un modello che serve ai sostituti d'imposta per trasmettere per via telematica all'Agenzia delle Entrate, i dati fiscali, contributivi e tributari dei lavoratori.

I dati contenuti nel modello CU devono essere trasmessi all'Ade entro determinate scadenze:

  • entro il 7 marzo di ciascun anno;
  • entro il 31 ottobre qualora la CU non riguardi dati e redditi da inserire nella dichiarazione precompilata.

Dichiarazione sostituti d'imposta: come funziona la certificazione unica autonomi?

  • La certificazione dei redditi da lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi deve essere compilata dall'azienda, o dall'intermediario, che si è avvalsa nell'anno precedente di lavoratori autonomi.
  • Per tutti gli autonomi, sia a progetto che occasionali che professionisti con partita IVA, le aziende committenti, in qualità di sostituti d'imposta, sono obbligate a rilasciare la certificazione unica ai lavoratori di cui si sono avvalsi.
  • Nella certificazione unica autonomi, i dati da indicare sono:
    • compensi lordi: ossia, i compensi che sono stati corrisposti al lavoratore autonomo. Nella fattispecie nella Cu devono essere distinte le somme soggette e non soggette a ritenuta, imponibili, le ritenute operate in acconto e a titolo di imposta, le addizionali IRPEF regionali e comunali.
    • contributi previdenziali dei lavoratori autonomi: cioé quelli a carico del committente, ovvero da chi ha richiesto la prestazione o la collaborazione, e pagato i corrispettivi e quelli a carico del lavoratore autonomo.
    • Dati su rimborsi spesa e ritenute che sono state restituite.
    • Somme corrisposte al lavoratore autonomo in caso fallimento: in questi casi vanno indicate le somme erogate prima del fallimento aziendale, oppure,  le somme corrisposte dal curatore fallimentare o dal commissario, dopo la liquidazione coatta amministrata.

 

Modello 770/2018 per la dichiarazione dei sostituti d'imposta:

Dichiarazione sostituti d'imposta 2018: modello 770 cos'è?

- Il Mod. 770 è il modulo usato dai sostituti d’imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare per via telematica all'Agenzia delle entrate:

i dati fiscali relativi alle ritenute operate nell'anno precedente;

ai versamenti effettuati;

compensazioni;

crediti ed altri dati contributivi e assicurativi.

- Il modello 770/2018 deve essere inoltre utilizzato dagli intermediari per comunicare i dati relativi alle ritenute operate su:

  • ritenute operate su dividendi;
  • proventi da partecipazione;
  • redditi di capitale o operazioni di natura finanziaria;
  • versamenti effettuati;
  • compensazioni operate;
  • crediti d’imposta utilizzati;
  • somme liquidate a seguito di procedure di pignoramento presso terzi. 

Il modello 770 nel 2018 deve essere utilizzato dai soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare e da coloro che gestiscono portali telematici qualora applichino una ritenuta sui canoni o sui corrispettivi nelle locazioni brevi, cd. cedolare secca affitti brevi, tassa Airbnb.

 

Modello 770 istruzioni e software compilazione:

I sostituti d'imposta e le PA che devono provvedere alla dichiarazione 2018, devono utilizzare il nuovo modello 770/2018 approvato con l'apposito provvedimento dall'Agenzia delle Entrate insieme alle istruzioni ed al software di compilazione e controllo.

Per scaricare il modello 770/2018 e istruzioni:

  • Modello 770/2018;
  • Istruzioni per la compilazione modello 770/2018.

Ecco invece dove scaricare gratuitamente il software modello 770/2018 insieme alle specifiche tecniche:

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili