Condono cartelle Equitalia 2019: cos'è come funziona e quando spetta?

Condono cartelle Equitalia Pace fiscale 2019, rottamazione ter cos'è e come funziona, a chi spetta la nuova sanatoria bollo auto, multe, tassa rifiuti?

Stampa

Condono cartelle Equitalia 2019 con l'arrivo, a breve, della cd. Pace fiscale delle cartelle e dei debiti.

La pace fiscale di Salvini e Luigi di Maio, è entrata a far parte delle misure "prime" del contratto di governo M5S Lega ed è quindi tra le prime operazioni che verranno presentate dal governo Conte, al fine di finanziare la flat tax ed il reddito di cittadinanza.

Ricordiamo che come più volte sottolineato dal leader della Lega, Matteo Salvini, la pace fiscale NON è un condono ma una sorta di maxi rottamazione cartelle esattoriali di Equitalia come quella conclusasi appena un mese fa e a differenza della quale, i piccoli contribuenti pagheranno il debito in percentuale minima - intermedia o massima, a seconda del proprio reddito.

Andiamo quindi a vedere cos'è e come funziona il nuovo condono cartelle Equitalia con la pace fiscale 2019.

 

Condono cartelle Equitalia 2019: cos'è come funziona la pace fiscale

Nuovo condono cartelle Equitalia 2019: in un nostro recente articolo abbiamo già parlato e descritto la pace fiscale cos'è e come funziona, come di una delle più importanti novità fiscali 2019 che il governo Conte introdurrà dal prossimo anno al fine di finanziare con gli introiti ottenuti, la flat tax, il reddito di cittadinanza, la rifoma delle pensioni ecc.

Condono cartelle Equitalia 2019: cos'è come funziona la pace fiscale?

Il condono Equitalia con la pace fiscale 2019 è una misura fiscale presente nel decreto fiscale Collegato 2019 e che consente ai piccoli contribuenti di ottenere un fortissimo sconto sul debito, pagando solo una piccola percentuale.

L'importo condonato dovuto, infatti, è calcolato sulla base del tipo di strumento che può essere utilizzato in caso di definizione agevolata delle liti tributarie pendenti, di rottamazione ter, di per pre-accertamenti, contenzioso nei 3 giudizi, o condono fiscale imu, tasi e tari ecc.

Nel decreto pace fiscale presente anche il condono cartelle fino a 1000 euro, compresi bolli auto e multe, per le cartelle più vecchie notificate tra il 2000 ed il 2010.

 

Condono Equitalia 2019 cos'è come funziona e a chi spetta?

Condono Equitalia 2019 cos'è e come funziona e a chi spetta:

Il condono Equitalia è una nuova misura inserita nel decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio e che ha previsto una sanatoria, o meglio, una rottamazione cartelle Equitalia o un condono cartelle fino a 1000 euro.

Sulla base del testo del decreto fiscale ancora da definire, è previsto:

il condono Equitalia 2019 rottamazione ter: 

cioé definizione agevolata delle cartelle notificate dal 2000 al 31 dicembre 2017, previo invio dell'apposita domanda entro il 30 aprile 2019 con possibilità di accedere al condono anche per gli Enti locali che non si affidano ad Equitalia per la riscossione. In caso di condono rateizzato, le rate devono essere pagate in 10 rate in 5 anni.

 

il Condono Equitalia 2019 con stralcio automatico:

nel testo del nuovo decreto fiscale 2019, il Governo, ha previsto nuovamente il cd. Condono Equitalia 2019 sottoforma di vari strumenti dalla definizione agevolata dei carichi fiscali e contributivi meglio conosciuta con il nome di rottamazione cartelle di pagamento esattoriale alle liti tributarie, dagli accertamenti ai verbali di constatazione fino alla dichiarazione intregrativa con aliquota al 20%, tra questi però c'è anche il condono cartelle 2019 fino a 1000 euro che significa cancellazione automatica da parte dello Stato, di tutte le cartelle sotto i 1000 euro notificate tra il 2000 ed il 2010, ivi compresi bollo auto, multe stradali, ICI, tassa rifiuti e tributi locali.

 

Condono Saldo e stralcio cartelle in base all'ISEE:

Previsto il condono di interessi, sanzioni e quota capitale per i contribuenti con basso reddito ISEE e per le società con basso indice di liquidità. Tale misura al momento non è presente nel testo del decreto fiscale 2019 in quanto sarà aggiunta in fase di conversione in legge del decreto.

Per tutte le ultime notizie pace fiscale leggi la nostra nuova guida saldo e stralcio cartelle esattoriali.

 

Condono Equitalia 2019: Rottamazione cartelle ter cos’è?

Condono Equitalia 2019: che cos'è la rottamazione cartelle ter? 

La rottamazione ter cartelle esattoriali è la nuova possibilità concessa dal governo gialloverde, ai contribuenti, di poter richiedere la definizione agevolata dei debiti iscritti a ruolo dall'agente di riscossione ed Equitalia, oggi Ader, Agenzia Entrate Riscossione, notificati dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017, ma non pagati entro i consueti 60 giorni.

Attraverso questa definizione agevolata, detta anche condono cartelle Equitalia 2019, i contribuenti, le famiglie, le società, le imprese e i professionisti, hanno la possibilità di cancellare i propri debiti, pagando la cartella di pagamento senza interessi, sanzioni e more, fatta eccezione per le multe stradali che fruiscono solo della sanatoria sugli interessi e maggiorazioni. 

In base alla nuova normativa con la nuova rottamazione cartelle 2019 si pagano:

  • Interessi da ritardata iscrizione al ruolo;
  • Somme maturate a titolo di aggio, che possono variare dal 3 al 9%, da calcolare solo sulla parte capitale e sugli interessi;
  • Spese per le procedure esecutive;
  • Spese di notifica della cartella.
  • Riguardo le cartelle multe stradali, oltre all’importo di base, il debitore deve pagare l’aggio della riscossione e le eventuali spese di esecuzione e notifica della cartella.

Rottamazione cartelle non si pagano:

  • Sanzioni sulle somme da pagare, fatta eccezione per le multe condonate;
  • Interessi di mora;
  • Somme aggiuntive dovute sui contributi previdenziali.

Il Condono Equitalia o Sanatoria Equitalia Legge di Bilancio 2019, è quindi diverso da quello inserito nel disegno di legge Ddl rottamazione bis,  in quanto ci sarà più tempo per pagare le somme condonate e ci sarà anche un interesse applicato alle rate molto più basso dal 4,5% al 2%.

Vediamo quindi cos’è e come funziona il condono Equitalia 2019 le ultime notizie, cosa prevede la rottamazione cartelle e quali debiti sono ammessi nella sanatoria.

 

Condono Equitalia 2019: per quali cartelle esattoriali?

Il condono Equitalia, o meglio la rottamazione cartelle Equitalia contenuta nel testo della nuova Legge di Bilancio 2019, riguarda invece:

  • Tutti i contribuenti compresi quelli che hanno aderito alla precedente rottamazione a patto di aver pagato le tre rate: per farlo sarà sufficiente saldare il conto delle tre rate o della sola rata di novembre 2018 entro il prossimo 7 dicembre.
  • Tutte le cartelle di pagamento emesse dal 1° gennaio 2000 al 30 settembre 2017.
  • Riguarda i tributi emessi dell’Agenzia delle entrate, contributi Inps e Inail, Enti locali, etc;
  • Multe stradali per le violazioni del Codice Stradale ma solo per la parte interessi e maggiorazioni;
  • IVA al consumo.

Non possono essere condonate le cartelle esattoriali per:

  • Iva sull'importazione;
  • Multe derivanti da pronunce di condanna della Corte dei conti. 
  • Multe, ammende e sanzioni dovute a seguito di provvedimenti o sentenze penali di condanna.

 

Pace fiscale Condono Equitalia domanda: a chi spetta? Beneficiari:

Chi sono i beneficiari della Pace fiscale Condono Equitalia 2019?

beneficiari della nuova Sanatoria Equitalia 2019, che come abbiamo visto sopra è in realtà una terza edizione della Rottamazione cartelle Equitalia, sono:

1) Tutti i contribuenti che hanno ricevuto una cartella di pagamento tra il 1° gennaio 2000 ed il 301 dicembre 2017:

  • Persone fisiche, per cui famiglie;
  • Società;
  • Imprese;
  • Professionisti.

2) Tutti i contribuenti che hanno chiesto una rateizzazione di una cartella, purché in regola con i versamenti delle rate. In questi casi, l’Agente, provvede a ricalcolare l’importo della nuova cartella condonata, tenendo conto di quanto già versato come capitale e interessi legali, aggio e spese di rateazione e notifica della cartella.

Attenzione però, perché se l’importo già versato copre il debito ricalcolato da Equitalia secondo le condizioni della sanatoria, il contribuente non deve più nella ma dovrà comunque presentare la domanda condono Equitalia rottamazione cartelle.

Per chi ha già versato delle somme a Equitalia, invece, nessuna possibilità di richiedere il rimborso di sanzioni, interessi di rateizzazione, mora o somme aggiuntive, dovute sui contributi e premi previdenziali.

In caso di adesione, con il primo pagamento o in unica soluzione, scatta in automatico la revoca dei piani di rateazione in corso.

  • Tra le condizioni richieste per il condono Equitalia c’è, anche quella di dover rinunciare a eventuali contenziosi in corso, mediante la rinuncia scritta in sede di presentazione del modello di adesione alla definizione agevolata Equitalia.
  • Attraverso il condono Equitalia, pertanto, tutti questi contribuenti hanno la possibilità di sanare il proprio debito, ossia, di cancellare i debiti Equitalia, pagando le vecchie cartelle senza sanzioni ed interessi mentre è dovuto l'aggio calcolato sul capitale.
  • In altre parole, grazie al condono Equitalia 2019, i beneficiari della rottamazione cartelle, possono ottenere così un considerevole sconto sull’importo della cartella di pagamento, un risparmio che secondo i primi calcoli dovrebbe attestarsi sul 30-40%% ma molto dipenderà dal tipo di sanzione applicata, l’imposta omessa e quanto è vecchia la cartella.

Per sapere quanto è risparmio leggi: Rottamazione cartelle calcolo condono.

 

Condono cartelle Rottamazione cartelle 2019 domanda e modulo:

Per fare domanda di condono Equitalia 2019, occorre attendere l'approvazione definitiva della legge di bilancio 2019, una volta approvata ed emanato il decreto attuativo, i contribuenti interessati potranno presentare la domanda di rottamazione cartelle entro il 30 aprile 2019, scaricando il modulo domanda definizione agevolata dei ruoli, pubblicato sul sito ufficiale dell'agenzia entrate-Riscossione.

Per il condono cartelle fino a 1000 euro, invece, non serve inviare la domanda perché la loro cancellazione avviene in automatico dallo Stato.

Per le istruzioni di compilazione del modulo domanda DA-2018 rottamazione cartelle Equitalia, bisogna attendere l'approvazione del nuovo modello da parte dell'agente della riscossione.

La scadenza domanda condono Equitalia 2019 è il 30 aprile 2019.

Sul modulo domanda adesione rottamazione dei ruoli Equitalia, il contribuente dovrà indicare anche la modalità con cui pagare la nuova cartella scontata: se in un’unica soluzione o a rate.

Una volta presentata la domanda, l'AdER o altro agente, dovrà poi comunicare a chi ha aderito alla rottamazione ter, l’importo totale dovuto e le singole rate, con la data di scadenza di ciascuna. 

I contribuenti che presentano domanda entro in termini l'Agenzia delle Entrate Riscossione potranno pagare il nuovo importo tramite:

  • Con bollettini precompilati;
  • Con domiciliazione bancaria, sul conto della banca;
  • Con pagamento diretto agli sportelli del concessionario della riscossione.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili