Concorso Scuola 2018 FIT: Formazione Iniziale e Tirocinio, cosa cambia

Concorso scuola 2018 FIT cos'è e come funziona il nuovo percorso triennale Formazione Iniziale e Tirocinio per diventare insegnanti docenti professori?

Stampa

Concorso Scuola 2018 Fit, cambiano, per effetto dei decreti attuativi della Buona Scuola, le modalità per diventare i professori, gli insegnanti e i docenti di domani.

Il FIT, è un percorso che potremmo definire come una sorta di concorso-corso della durata di 3 anni, durante i quali, il partecipante ammesso, riceve una specifica Formazione Iniziale e Tirocinio in aula, al fine di diventare un insegnante di ruolo con una propria cattedra.

Vediamo quindi cos'è e come funziona il nuovo concorso scuola 2018 FIT e cosa cambia.

 

Concorso Scuola 2018 FIT: cos'è?

Concorso Scuola 2018 FIT: si chiamerà Fit, il nuovo percorso di 3 anni per la "formazione iniziale e tirocinio" che consentirà di assegnare una cattedra ai docenti del futuro delle scuole secondarie, ossia le vecchie medie e superiori, scuole d'infanzia e primaria e laurea. Tale percorso, infatti, sarà considerato già titolo per accedere all’insegnamento.

Questa è una delle novità previste da uno dei decreti attuativi della Buona Scuola che cambia di fatto il percorso per diventare insegnanti.

 

Concorso Scuola Fit: cosa cambia?

Con l'entrata in vigore del concorso scuola Fit, ossia, il percorso triennale per la Formazione Iniziale e Tirocinio, cambia l'abilitazione ed i futuri professori potranno partecipare subito a un concorso scuola.

Per chi lo supera, c'è l'immediato inserimento in percorso teorico-pratico di 3 anni, durante i quali:

Primo anno FIT: serve a conseguire il diploma di specializzazione;

Secondo e terzo anno FIT: servono a diventare docente attraverso la continua “esperienza diretta” in classe.

Ma esattamente che cos'è il Fit?

- E' un contratto di lavoro a tutti gli effetti, per cui è retributo, il terzo anno ad esempio equivale ad una supplenza annuale.

- Può essere sospeso per impedimenti temporanei;

- Può essere cessato a cause di numerose assenze non giustificate, mancato conseguimento del diploma di specializzazione, o perché non vengono superate le valutazioni intermedie.

Una volta terminati i 3 anni del Fit, l’insegnante passa di ruolo, firmando un contratto triennale.

 

Concorso Scuola 2018 Fit: come funzionano le prove d’esame?

Come funzionano le prove d'esema nel nuovo concorso scuola 2018 FIT?

Il nuovo "concorso-corso", ha cadenza biennale e prevede 3 prove d'esame: 2 scritte e 1 orale.

Il primo Fit, si terrà già nel 2018 per il 50% di assunzioni da Gae ma per vederne gli effetti sui nuovi professori, si dovrà attendere almeno il 2022 per avere il 10% dei posti, e ciò è dovuto al fatto che nel decreto attuativo della Buona Scuola, è prevista la selezione facilitata per stabilizzare:

  • precari abilitati di seconda fascia;
  • precari non abilitati di terza fascia con 36 mesi di servizio.

In pratica, i primi, che sono circa 60mila ed hanno un'età media 35 anni, dovranno fare la prova orale, e poi saranno inseriti al terzo anno di FIT.

I non abilitati con tre anni di supplenza, che secondo i dati Miur sono meno di 20mila, dovranno sostenere come prova d'esame 1 scritto e 1 orale, al fine di accedere al secondo anno di Fit.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?