Comunicazione liquidazioni periodiche Iva 2019: istruzioni e modello

Comunicazione liquidazioni periodiche Iva modello Lipe 2019 Agenzia Entrate e istruzioni per la compilazione e invio scadenze Liquidazione Iva periodica

Stampa

Comunicazione Liquidazione Iva periodiche 2019: l’Agenzia delle entrate, con l'apposito provvedimento ha provveduto ad approvare il modello per la Comunicazione liquidazioni periodiche Iva 2019 che sostituisce quello precedentemente adottato, le nuove istruzioni per la sua compilazione e le nuove specifiche tecniche.

 

Andiamo quindi a vedere quali sono le novità introdotte dall'Agenzia delle Entrate al nuovo modello Lipe 2019, le istruzioni di compilazione per la Comunicazione liquidazioni periodiche Iva e le specifiche e da quando deve essere utilizzato

 

Comunicazione liquidazioni periodiche Iva cos'è e come funziona?

Comunicazione liquidazioni periodiche Iva cos'è e come funziona: Prima di vedere cos'è cambiato con l'introduzione del nuovo modello Liquidazione Iva periodica 2018, andiamo a spiegare innanzitutto che cos'è la comunicazione liquidazione periodica IVA e come funziona?

  • La Comunicazione liquidazione periodica IVA è un nuovo adempimento fiscale introdotto dalla Legge di Bilancio insieme al nuovo spesometro fatture e che serve ai soggetti obbligati, per comunicare i dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche dell’imposta, ai sensi dell'art. 21-bis, del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122.
  • Esclusi dall'obbligo di Comunicazione anche coloro che non hanno dati da indicare nel quadro VP del nuovo modello, parliamo ad esempio dei contribuenti che nel periodo da dichiarare non hanno effettuato alcuna operazione sia passiva che negativamente scatta in caso di un credito proveniente dal trimestre precedente.
  • In presenza invece di più attività, il contribuenti devono presentare una sola Comunicazione liquidazioni periodiche Iva riepilogativa per ciascun periodo.

 

Comunicazione Liquidazione Iva periodica 2019: modello e istruzioni

Comunicazione liquidazioni periodiche Iva 2019 modello e istruzioni: l'Agenzia delle Entrate ha provveduto ad approvare un nuovo modello per la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche nonché le nuove istruzioni per la sua compilazione e le nuove specifiche tecniche.

Il modello Liquidazione Iva periodica 2019, come da chiarimenti dell'AdE, deve essere utilizzato dai contribuenti per l'invio dei dati della Comunicazione Iva entro l'ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre.

 

Nel provvedimento AdE di approvazione del modello, ricorda anche che in presenza di eventuali nuovi aggiornamenti e correzioni alle istruzioni Lipe e alle specifiche tecniche, saranno pubblicati nell’apposita sezione del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Il nuovo modello è scaricabile dal sito dell'AdE e dal seguente indirizzo:

  • Nuovo Modello comunicazione liquidazioni periodiche IVA 2019 e istruzioni: in pdf.
  • specifiche tecniche comunicazione liquidazione periodica IVA 2019: in pdf.

 

Modello Comunicazione IVA 2019: novità e da quando?

Quali sono le novità introdotte nel nuovo modello di Comunicazione Liquidazione Iva periodica? Le novità modello comunicazione liquidazione IVA periodica, come spiegato dall'Agenzia delle Entrate nel provvedimento di approvazione dello scorso 21 marzo, sono state rese necessarie al fine integrare le informazioni relative alla comunicazione dei dati.

Nella nuova versione del modello sono state quindi aggiornate le istruzioni per la compilazione e le specifiche tecniche, che di fatto sostituiscono quelli adottati lo scorso anno mentre nulla cambia circa la struttura del modello che rimane costituito dalle due sezioni relative a:

  • Frontespizio
  • Quadro VP.

Modello Comunicazione Liquidazione Iva periodica da quando? Il modello Liquidazione Iva periodica è in vigore dallo scorso anno.

 

Modello Comunicazione Liquidazioni periodiche IVA 2019 scadenze:

Quando va trasmesso modello Comunicazione Liquidazioni periodiche IVA 2019?

Ecco le scadenze modello Comunicazione liquidazioni periodidiche IVA 2019:

Modello Comunicazione liquidazioni periodiche IVA 2019 scadenze: scadenza
Invio dati delle liquidazioni periodiche IVA 1° trimestre entro il 31 maggio 2019
Invio dati delle liquidazioni periodiche IVA 2° trimestre entro il 16 settembre 2019
Invio dati delle lquidazioni periodiche IVA 3° trimestreentro il 2 dicembre 2019 
Invio dati delle liquidazioni periodiche IVA 4° trimestreentro il 28 febbraio 2020

Per tutti gli aggiornamenti sulle scadenze fiscali 2019, prendi visione del calendario fiscale 2019.

 

A proposito di scadenze e termini per l'invio della comunicazione, ricordiamo che l’omessa, incompleta o infedele comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche Iva, comporta per il contribuente, una sanzione che va da un minimo di 500 a 2mila euro che può essere ridotta al 50% nel caso in cui l'invio della comunicazione fosse fatto nei successivi 15 giorni alla scadenza originaria che è lo stesso termine per effettuare la trasmissione corretta dei dati. Tali violazioni sono comunque sanabili con il ravvedimento.

 

Per maggiori informazioni ecco la nostra guida a: liquidazioni IVA 2019 sanzioni e ravvedimento.

 

Modello Liquidazione Iva periodica 2019 come si presenta?

Come presentare il modello di Comunicazione liquidazione IVA periodica 2019: per quanto riguarda le modalità di trasmissione del modello liquidazione IVA a fini della Comunicazione liquidazioni periodiche IVA, nulla cambia.

Il modello per la comunicazione dei dati delle liquidazioni periodiche 2019, infatti, deve essere presentato SOLO per via telematica:

  • direttamente dal contribuente se in possesso del Pin Agenzia delle Entrate;
  • tramite intermediari abilitati.

La comunicazione deve avvenire entro l’ultimo giorno del secondo mese successivo ad ogni trimestre. 

In presenza di errori sul modello, il contribuente, può procedere alla loro correzione presentando una nuova comunicazione in sostituzione della precedente entro la scadenza della dichiarazione annuale Iva, ossia, dal 1° febbraio al 30 aprile.

Se successiva, la correzione va indicata nella dichiarazione annuale.

Leggi le novità anche dello spesometro trimestrale e semestrale.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?