Codice Tributo 3918 3914 3912 Imu 2018 modello F24

Codici Tributo Imu 3918 3914 3912 Modello F24 Agenzia delle Entrate devono essere indicati dai contribuenti per identificare la causale del versamento

Stampa

I Codici Tributo 3918, 3914 e 3912 per Imu 2018, sono i codice emanati dall’Agenzia delle Entrate per consentire il pagamento dell'imposta municipale propria da parte dei soggetti obbligati.

I contribuenti, al fine di versare l'IMU 2018 in acconto al 16 giugno 2018 o a saldo al 16 dicembre 2018, possono utilizzare il modello F24 ordinario, in pdf o editabile, il modello F24 semplificato compilabile, in pdf o cartaceo, oppure, l'apposito bollettino postale.

Solo per coloro che versano l'Imu 2018 con l'F24, devono indicare sul modello, la causale di versamento, ossia, il codice tributo Imu specifico per il tipo di immobile, terreno, fabbricato o area, assoggettato al pagamento dell'imposta municipale propria.

 

Codici Tributo IMU: cosa sono?

I codici tributo imu, sono i codici identificativi che l’Agenzia delle Entrate ha provveduto ad approvare al fine di consentire il pagamento dell'IMU, imposta municipale propria, ai contribuenti.

Tutti i codici tributo, sono pubblicati sul sito ufficiale dell'Agenzia in apposite tabelle, quella relativa all'IMU vede tra i codici tributo Imu più utilizzati:

Codice tributo IMUcausale
Codice tributo 3918serve ai proprietari di seconde case, o altri immobili, di pagare tramite il modello F24, l'acconto e il saldo Imu;
Codice tributo 3914Imu terreni; 
Codice tributo 3912serve ai proprietari delle prime casa di lusso e relative pertinenze;

 

Per il pagamento IMU con F24, il contribuente deve compilare il modello autonomamente e presentarlo all'incasso presso gli sportelli bancari o postali.

Ricordiamo che sul sito ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, i contribuenti possono compilare il modello F24 tramite il software predisposto dall’Agenzia delle Entrate ovvero con strumenti informatici diversi, possono trasmettere i dati dei versamenti ed effettuare il relativo pagamento all’Agenzia stessa per via telematica, il versamento dell’imposta mediante il sito dell’Agenzia può essere eseguito solo a nome e per conto del titolare del Pin e credenziali di accesso ai servizi telematici del sito stesso.

Riassumendo: il Codice Tributo F24 per Versamento IMU 2018, deve essere riportato dallo stesso contribuente sul nuovo modello delega facendo attenzione ad indicare separatamente.

Per eseguire la ricerca codice tributo IMU.

 

Codice Tributo 3918 - 3914 - 3912 IMU 2018: per cosa sono?

Il Codice Tributo 3918, 3914 e 3912 IMU 2018, sono quelli più ricercati dai contribuenti che devono pagare l'imposta municipale propria in acconto, in saldo o in unica soluzione.

Nello specifico i codici tributo Imu sono:

3912 abitazione principale e relative pertinenze;

3913 fabbricati rurali ad uso strumentale;

3914 terreni;

3916 aree fabbricabili;

3918 altri fabbricati, come le seconde case;

3923 interessi da accertamento;

3924 sanzioni da accertamento;

3925 Imu immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO”

3930 IMU immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE”.

 

Come pagare l'IMU 2018? Con f24 o bollettino:

Modello F24 per il pagamento IMU 2018 e Nuovo Modello F24 Accise IMU in formato pdf: Modello F24 IMU.

Modello F24 editabile per il pagamento IMU 2018 + Istruzioni per la Compilazione.

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato anche l’Elenco delle Banche convenzionate al pagamento IMU via internet, home banking del Modello F24, di seguito riportiamo la Tabella con l’elenco completo:

Il contribuente utilizzando, il servizio messo a disposizione dalla Banca per il pagamento online dell’IMU o di altro tributo da versare con il Modello F24, utilizza una versione delModello f24 editabile, ovvero, un formato compilabile direttamente su internet e salvabile nella propria cartella personale del Pc.

Il Bollettino postale IMU 2018, come strumento di pagamento alternativo al modello f24, è stato introdotto dal 1° dicembre 2012. 

 

Come si compila l'F24 Imu 2018? Istruzioni:

La compilazione del modello F24 per l'IMU 2018 va effettuata direttamente dal contribuente avvalendosi anche dell’assistenza fiscale di Caf, Patronati o associazioni di categoria ecc, indicando i codici tributo relativi alla causale del versamento IMU, quindi per esempio se si tratta di prima casa di lusso e relative pertinenza, come box o garage si deve indicare il codice Tributo 3912 nella sezione “SEZIONE IMU E ALTRI TRIBUTI LOCALI”  in corrispondenza delle somme indicate esclusivamente nella colonna “importi a debito versati” con le seguenti indicazioni:

  • Codice ente/codice comune: riportare il codice catastale del Comune nel cui territorio sono situati gli immobili, reperibile nella tabella pubblicata sul sito Internet del Dipartimento delle Finanze - Tabella Elenco Codici Catastali Comuni
  • nello spazio “Ravv.”: barrare la casella se il pagamento si riferisce al ravvedimento, si ricorda che in questo caso si dovrà provvedere al pagamento delle sanzioni e degli interessi unitamente all’imposta dovuta.
  • nello spazio “Acc.: barrare se il pagamento si riferisce all’acconto, si precisa che il primo acconto IMU deve essere versato entro il 16 giugno in base all’aliquota fissata dal Comune per la prima abitazione di lusso e relative pertinenze o quella relativa della seconda casa, altri immobili, fabbricati, capannoni etc. Con l'acconto Imu si paga il 50% del tributo dovuto.
  • nello spazio “Saldo”: barrare se il pagamento si riferisce al saldo. Se il pagamento è effettuato in unica soluzione per acconto e saldo, barrare entrambe le caselle
  • nello spazio “Numero immobili”: indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre)
  • nello spazio “Anno di riferimentodeve essere indicato l’anno d’imposta cui si riferisce il pagamento. Nel caso in cui sia barrato lo spazio “Ravv.” indicare l’anno in cui l’imposta avrebbe dovuto essere versata. 
  • nello spazio “Importi a debito versati”: indicare l’importo a debito dovuto. Nel caso di diritto alla detrazione, indicare l’imposta al netto della stessa, da esporre nell’apposita casella in basso a sinistra.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili