Chi non deve fare la dichiarazione dei redditi 2018: Esonero Esenzione

Chi sono le persone fisiche che non devono fare la dichiarazione dei redditi 2018? Ecco i casi di esonero dall'obbligo per basso reddito o imposta soglie

Stampa

Chi non deve fare la dichiarazione dei redditi 2018? Quasi tutti sanno chi è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi mentre poco si sa, sui casi di esclusione che esonerano i contribuenti dal dover fare la denuncia dei redditi tramite modello 730 o modello Redditi.

In questo articolo andremo quindi a trattare tutti i casi di esonero dalla dichiarazione dei redditi 2018 previsti per legge per chi ha un basso reddito, o deve pagare un'imposta troppo bassa o semplicemente ha percepito solo determinati redditi nel corso del 2017.

 

Quando la dichiarazione dei redditi non è oblbigatoria?

La dichiarazione dei redditi non è obbligatoria SOLO quando il contribuente rientra in uno dei casi di esonero dichiarazione dei redditi fissati dalla legge.

I casi di esonero dichiarazione dei redditi sono:

  • quando la tipologia di reddito percepito non va dichiarato;
  • quando il reddito percepito non supera una determinata soglia.

Anche se il contribuente non è obbligato a presentare la dichiarazione, può comunque presentarla, nel caso in cui nel corso del 2017, abbia sostenuto nel proprio interesse o quello del coniuge e del familiare a carico, delle spese detraibili Irpef e/o delle spese deducibili ai fini IRPEF, o se intenda richiedere il rimborso di eccedenze di imposta effettuate nel corso della precedente dichiarazione o da acconti versati nel 2018.

 

Quali redditi non devono essere dichiarati nella dichiarazione dei redditi?

I redditi che non devono essere dichiarati nella dichiarazione dei redditi 2018, sono

Solo Redditi esenti: come le rendite Inail per invalidità o decesso, alcune tipologie di borse di studio, pensioni di guerra, pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva, indennità di accompagnamento e assegni erogati dal Ministero dell’Interno ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili, pensioni sociali, compensi da attività sportive dilettantistiche non oltre i 7.500,00.

Solo Redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta: come ad esempio il reddito derivato dallo svolgimento di attività sportive dilettantistiche per un importo fino a euro 28.158,28, oppure, gli interessi sui conti correnti bancari o postali, ecc.

Solo Redditi soggetti ad imposta sostitutiva come gli interessi sui BOT o altri Titoli di Stato.

Solo Redditi dei fabbricati: derivanti esclusivamente dall’abitazione principale + pertinenze.

Gli altri redditi da non dichiarare nella dichiarazione dei rediti, sono:

  • Solo Redditi fondiari terreni e/o fabbricati: se insieme non superano i 500,00 euro.
  • Solo Redditi di lavoro dipendente o di pensione: corrisposti da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute di acconto ed eventualmente redditi di fabbricati derivanti esclusivamente dal possesso dell’abitazione principale e di sue eventuali pertinenze;
  • Solo redditi di lavoro dipendente corrisposti da più soggetti, solo se conguagliati nell'ultimo modello Cu 2017.
  • Solo redditi di lavoro dipendente e reddito dei fabbricati, derivante esclusivamente dal possesso dell’abitazione principale + pertinenze.
  • Solo redditi co.co.co. e a progetto: se interamente conguagliati, ad esclusione dei redditi delle collaborazioni di carattere amministrativo-gestionale di natura non professionale rese in favore di società e associazioni sportive dilettantistiche;
  • Solo redditi da pensione se non supera i 7.500,00 + redditi di terreni non sopra i 185,92 + abitazione principale e relative pertinenze.
  • Reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e pertinenze, non superiore a euro 8.000,00 nel quale concorre un reddito da lavoro dipendente.
  • Reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 7.500,00 nel quale concorre un assegno periodico corrisposto dal coniuge ad esclusione dell'assegno di mantenimento dei figli;
  • Reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 7.500,00 nel quale concorre un reddito di pensione.
  • Reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 7.750,00, nel quale concorre un reddito di pensione se il titolare ha un'età pari o superiore a 75 anni.
  • Reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 4.800,00 nel quale concorre uno dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, come ad esempio i redditi da lavoro autonomo non esercitato abitualmente.

 

Chi non deve fare la dichiarazione dei redditi 2018? 

Chi non deve fare la dichiarazione dei redditi 2018? I contribuenti che non devono presentare la dichiarazione dei redditi entro la scadenza del 730 ordinario, 730 precompilato o modello Redditi, sono coloro che nel 2016, si trovano in una delle seguenti condizioni di ESONERO:

  • Se hanno percepito redditi da un unico sostituto d imposta, datore di lavoro o ente pensionistico, obbligato ad effettuare le ritenute di acconto;
  • Se si sono percepiti redditi da più sostituti di imposta che sono stati però conguagliati con l'ultima certificazione Unica CU 2018.
  • Se non si intende fruire di detrazioni per coniuge o detrazione figli a carico;
  • Se non s'intende fruire delle detrazioni o deduzioni;
  • Se non sono dovute le addizionali IRPEF regionale o comunale.

 

Chi sono soggetti esonerati dalla dichiarazione dei redditi?

Alla luce di quanto elencato sopra, sono esonerati dalla dichiarazione dei redditi, i contribuenti che:

  • Hanno avuto esclusivamente redditi derivati dall'abitazione principale e relative pertinenze come box, cantina, solaio ecc;
  • chi ha percepito solo redditi esenti da imposta;
  • i lavoratori dipendenti che hanno percepito SOLO redditi da un solo datore di lavoro che ha provveduto a versare tutte le imposte allo Stato;
  • chi ha percepito redditi già tassati a titolo di imposta o per imposta sostitutiva;
  • chi ha percepito redditi da fabbricati o terreni inferiori a 500 euro;
  • i dipendenti che hanno percepito un reddito al di sotto di 8.000 euro;
  • i pensionati che hanno percepito meno di 7.500 euro.
  • chi ha ricevuto redditi assimilati al lavoro dipendente, inferiori a 4.800 euro.

Se vuoi sapere invece chi deve fare la dichiarazione dei redditi 2018.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili