Certificazione Unica 2019 ex Cud: cos'è come funziona, a cosa serve

Certificazione Unica 2019 ex Cud cos'è come funziona, a cosa serve e le scadenze per la trasmissione e consegna modello Cu autonomi dipendenti pensionati

Stampa

La Certificazione Unica ex Cud è il documento fiscale che i sostituti d’imposta, committenti, datori di lavoro ed enti pensionistici, devono obbligatoriamente consegnare ai lavoratori al fine di certificare i loro redditi di lavoro dipendente e assimilati, i redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi.

 

A tal fine, il modello di Certificazione Unica ordinario deve essere trasmesso dai sostituti d'imposta per via telematica all'Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo di ciascun anno mentre il modello sintetico della Cu deve essere rilasciato al lavoratore dipendente, autonomo o al pensionato, entro la scadenza del 31 marzo di ciascun anno, prima della riforma invece il Cud doveva essere invece consegnato entro la scadenza ordinaria del 28 febbraio di ogni anno.

 

Per quanto riguarda la Certificazione Unica 2019, dobbiamo dire che la scadenza del 31 marzo cade di domenica e pertanto è slitta al 1° aprile 2019.

 

Certificazione Unica 2019 modello e novità: l'Agenzia delle Entrate ha provveduto a pubblicare i nuovi modelli per la Certificazione Unica 2019 + le nuove istruzioni per la compilazione e le specifiche tecniche.

 

Tra le novità Cu 2019

  • c'è lo spazio riservato all'APE Inps ovvero per l'indicazione del credito riconosciuto dall’Inps a fronte del pagamento degli interessi e del premio sul rischio di premorienza maturati sull'anticipo finanziario a garanzia pensionistica (c.d. A.P.E.)
  • nuova sezione per indicare alcune tipologie reddituali per le quali è previsto un inquadramento fiscale diverso rispetto a quello previdenziale.

Vediamo ora in dettaglio la Certificazione unica 2019 cos'è e come funziona a cosa serve e scadenze.

 

Certificazione unica cos'è?

Che cos'è la certificazione unica?

  • La Certificazione Unica, è il documento fiscale che serve ai sostituti d’imposta, committenti, datori di lavoro ed enti pensionistici per attestare i redditi di lavoro dipendente e assimilati, i redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i corrispettivi derivanti dai contratti di locazioni brevi, percepiti nel corso dell'anno precedente da lavoratori dipendenti e assimilati e lavoratori autonomi.
  • A tal fine, il modello Cu 2019 di Certificazione Unica ordinario deve essere trasmesso dai sostituti d'imposta per via telematica all'Agenzia delle Entrate entro il 7 marzo di ciascun anno mentre il modello sintetico della Cu deve essere rilasciato al lavoratore dipendente, autonomo o al pensionato, entro la scadenza del 31 marzo di ciascun anno.
  • Ai fini della Certificazione Unica, la scadenza per la consegna slitta perché il 31 marzo cade di domenica, per cui per il 2019, la data di scadenza certificazione unica 2019 è il 1° aprile 2019.
  • Si ricorda invece che la trasmissione telematica delle certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili mediante la dichiarazione dei redditi precompilata, può essere presentata dai sostituti d'imposta entro il 31 ottobre 2019 con il modello 770.

 

Certificazione unica 2019 come funziona?

Come funziona la Certificazione Unica? La certificazione unica 2019 funziona così:

- La Cu 2019 è stata introdotta in Italia nel 2015 a seguito della riforma fiscale che ha sostituito il vecchio modello CUD con la nuova Certificazione Unica per i lavoratori dipendenti e assimilati, autonomi e pensionati.

 

- sulla base della suddetta novità, i sostituti d'imposta devono provvedere alla compilazione del modello di Certificazione Unica 2019 ordinario approvato dall'Agenzia delle Entrate con un apposito provvedimento annuale che accoglie le eventuali ed ultime novità fiscali e, a trasmetterlo all'Agenzia entro la scadenza del 7 marzo 2019.

 

- i sostituti d'imposta devono poi procedere alla consegna del modello di certificazione unica 2019 sintetico al lavoratore autonomi, dipendente o pensionato, entro la scadenza del 1° aprile 2019.

 

- riguardo i compensi degli autonomi, redditi esenti o non dichiarabili nella dichiarazione dei redditi precompilata 2019, la scadenza è il 31 ottobre 2019.

 

- la CU quindi è un documento fiscale che serve ad attestare i redditi di lavoro dipendente e assimilati, i redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i corrispettivi derivanti dai contratti di locazioni brevi. Quest'ultima è una delle novità introdotte in Italia l'anno scorso con la cd Tassa Airbnb, sulle locazioni brevi.

 

- come già detto la Certificazione Unica 2019 è costituita da due modelli: Cu 2019 ordinario e modello Cu 2019 sintetico.

 

- nella Certificazione Unica 2019 sono riportati i seguenti dati fiscali:

  • dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale;
  • dati fiscali relativi alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi;
  • dati fiscali relativi alle certificazioni dei redditi relativi alle locazioni brevi.

 

Certificazione Unica 2019 ex CUD: a cosa serve?

A cosa serve la Certificazione Unica 2019 ex Cud? La Certificazione Unica 2019, ex CUD, è il documento fiscale che serve ad attestare il pagamento nel 2018 dei seguenti redditi:

  • redditi di lavoro dipendente e assimilati;
  • redditi di lavoro autonomo;
  • provvigioni;
  • redditi diversi;
  • corrispettivi derivanti dai contratti di locazioni brevi. 

Il modello Cu 2019, serve soprattutto ai fini della dichiarazione dei redditi 2019 in quanto è uno dei documenti necessari per la compilazione del modello 730 e modello Redditi 2019.

 

Certificazione Unica 2019: chi la consegna e chi la riceve?

Chi consegna la Certificazione Unica 2019? La certificazione Unica 2019 è consegnata dai sostituti d'imposta, committenti, datori di lavoro ed Enti pensionistici, che hanno corrisposto nel corso del 2018:

  • somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte;
  • contributi previdenziali e assistenziali e/o premi assicurativi dovuti all’Inail.
  • e da chi ha corrisposto somme e valori per i quali non è prevista l’applicazione delle ritenute alla fonte. E' il caso ad esempio di datori di lavoro esteri che occupano lavoratori italiani all'estero ma assicurati nel nostro Paese.

 

Chi riceve la Certificazione Unica 2019? La CU 2019 è ricevuta da:

  • Lavoratori dipendenti e assimilati;
  • Lavoratori autonomi;
  • Pensionati;
  • Tutti i cittadini che hanno percepito dall’INPS: redditi di lavoro dipendente e assimilati, redditi di pensione, redditi lavoro autonomo, redditi di provvigioni e redditi di altra natura.
  • Tutti i titolari di premi assicurativi INAIL.

 

Certificazione Unica 2019 scadenza:

Ecco tutte le scadenze certificazione unica 2019 ex CUD:

Certficazione Unica 2019 ex CUDscadenza
I sostituti d'imposta trasmettono il modello Cu 2019 all'Agenza delle Entrateentro il 7 marzo 2019
I sostituti d'imposta consegnano la CU 2019entro il 1° aprile 2019
I sostituti trasmettono la Cu 2019 dei percettori redditi esenti o non dichiarabili nella precompilataentro il 31 ottobre 2019

 

Ecco tutte le scadenze fiscali marzo 2019.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?