Modello Cu 2019: cos'è come funziona, scadenza e istruzioni

Certificazione Unica quando sarà approvato il nuovo modello Cu 2019 con le istruzioni compilazione e trasmissione per CUD dipendenti autonomi e pensionati

Stampa

Certificazione Unica nuovo modello 2019: l'Agenzia delle Entrate, con un apposito provvedimento, ha provveduto ad approvare e pubblicare sul suo sito web ufficiale, l nuovo modello ufficiale per la Certificazione Unica 2019 con le relative istruzioni per la compilazione.

Per gli utenti, pertanto, sono disponibili i nuovi modelli CU 2018 ordinario e modello CU 2019 sintetico.

Andiamo a vedere quindi il nuovo modello Certificazione unica 2019 cos'è e come funziona, quali sono state le novità inserite nel modello e quali le conferme, la scadenza ex CUD, le istruzioni per la compilazione Cu 2019.

 

Modello CU 2019 e istruzioni:

Certificazione unica nuovo modello 2019: l'Agenzia delle Entrate, nel mese di gennaio di ciascun anno, provvede tramite un apposito provvedimento, ad approvare il nuovo modello CU.

Ovviamente per il modello CU 2019 si deve attendere gennaio 2019, nell'attesa ecco i modelli approvati lo scorso 15 gennaio per la Certificazione Unica insieme alle istruzioni per la sua compilazione.

Nello specifico, modello CU ufficiale che i sostituti di imposta devono utilizzare al fine di certificare i compensi ed i redditi dei lavoratori dipendenti, pensionati ed autonomi:

 

Novità modello Cu e conferme:

Quali sono le novità introdotte e che vengono recepite nel nuovo modello per la Certificazione Unica? Le novità Certificazione Unca che abbiamo ritrovato nel modello di quest'anno hanno riguardato:

1) novità CU: le locazioni brevi: nel nuovo modello CU, l'Agenzia delle Entrate, ha introdotto una nuova sezione relativa a redditi derivati dalla locazione breve a cui si applica la nuova normativa sulla ritenuta al 21% prevista dal Dl 50/2017.

Con tale nuova disposizione il Governo ha deciso per tutti i soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare anche attraverso portali web, di applicare agli eventuali canoni di locazione incassati, una ritenuta del 21% da riversare allo Stato italiano in qualità di sostituti d’imposta.

Ed in quanto considerati sostituti d'imposta, sono quindi tenuti anche al rilascio della relativa certificazione unica.

2) Novità certificazione unica: i premi di risultato mentre un'altra novità inserita nel nuovo modello Cu, è l'implementazione della sezione relativa ai rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione ed una nuova casella per meglio gestire il personale comandato presso altre Amministrazioni dello Stato.

Tra le tante conferme certificazione unica 2019, invece ci sarà:

 

Certificazione unica 2019 cos'è come funziona e chi deve farla?

Che cos'è la certificazione unica? La certificazione unica, è il nuovo modello che ha sostituito già 3 anni or sono, il vecchio modello CUD, ai fini della certificazione dei redditi e dei compensi percepiti dai lavoratori dipendenti, pensionati e autonomi.

In particolare, la Certificazione Unica 2019, è un documento fiscale nel quale sono indicati i redditi e compensi percepiti nel 2018 da ciascun contribuente.

Certificazione Unica come funziona? La certificazione Unica 2019 funziona così:

  • entro il 7 marzo di ciascun anno, i sostituti d'imposta (datori di lavoro, committenti, Inps, INAIL, ecc che hanno erogato redditi da lavoro dipendente, pensione o lavoro autonomo) devono trasmettere per via telematica per ciascun lavoratore, tutti i dati del modello CU ordinario all'Agenzia delle Entrate, al fine di consentire la predisposizione, del relativo modello 730 precompilato o modello Redditi precompilato.
  • entro il 31 marzo - 1° aprile 2019, è obbligatoria la consegna della Certificazione Unica 2019 al lavoratore mediante il rilascio del modello CU 2019 sintetico.
  • i contribuenti utilizzano la certificazione unica 2019 ai fini della dichiarazione dei redditi.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?