Multa canone Rai non pagato: sanzione da 200 a 600 euro quando?

Multa canone rai 2018 sanzione 200 a 600 euro per chi non paga la tassa pagando la bolletta luce elettrica con bollettino in bianco e autocertificazione

Stampa

Multa canone Rai 2018 non pagato sanzioni da 200 a 600 euro e penale per chi evade la tassa, pagando con bollettino in bianco solo la parte luce.

Obbligo per la società elettrica, di comunicare il mancato pagamento del canone tv da parte dell'utente attraverso un'apposita segnalazione da fare all'Agenzia delle Entrate.

Per la società che "dimentica" la comunicazione, sono previsti 30 euro all'anno per ogni segnalazione omessa.

 

Canone Rai 2018 in bolletta:

In base a quanto previsto dalla legge di stabilità, il canone Rai è in bolletta elettrica.

Ogni capofamiglia che ha intestata un'utenza luce nella casa di residenza, riceve la richiesta di pagamento a rate del canone Rai direttamente in fattura.

L'importo del bollettino luce, è quindi dato dalla somma della componente elettrica, cioè i consumi e le imposte + 9 euro al mese per il canone.

Nel 2018, l'addebito in bolletta dei 9 euro, prosegue per 10 mesi, a partire dal mese di gennaio, o successivo in caso di apertura di un nuovo contratto, voltura o subentro, fino al mese di ottobre.

 

Multa canone rai non pagato: Sanzione da 200 a 600 euro

Multa canone Rai non pagato: per i contribuenti che non provvedono o non hanno rpvveduto a pagare il costo del canone Rai in bolletta o tramite F24 entro il 31 ottobre scorso, sono passibili di sanzione pecuniaria.

Per i titolari di un'utenza luce che hanno, infatti, deciso di non voler pagare il canone Rai, scorporando dall'importo totale della fattura, la componente luce dal canone e pagando quanto dovuto per la sola energia elettrica con un bollettino in bianco, o per quanti non hanno provveduto a versare entro il 31 ottobre scorso, le 90 euro di abbonamento tv, è prevista una sanzione da 200 a 600 euro per l'omesso pagamento.

Per coloro, invece, vengono stanati dal Fisco a falsificare l'autorcertificazione, ossia, la dichiarazione di non possesso tv, è prevista anche una sanzione penale che prevede 2 anni di carcere.

I soggetti più a rischio multa canone Rai non pagato sono:

  • Le persone che sono in possesso di un apparecchio televisivo in casa ma non sono titolari di un contratto di fornitura di energia elettrica. In questo caso, la nuova normativa prevede che il pagamento del canone Rai debba avvenire autonomamente entro il 31 ottobre attraverso il modello F24.
  • Coloro i quali che non hanno ricevuto l'addebito del canone in bolletta elettrica, come è avvenuto per esempio per chi vive sulle isole non allacciate alla rete elettrica nazionale, e che quindi avrebbero dovuto pagarlo tramite F24.

Sei esente dal pagamento del Canone Rai ma ti è stato addebitato lo stesso? Leggi come devi comportanti, nel nuovo articolo: Rimborso canone RAI 2018.

 

Canone RAI 2018 dichiarazione di non possesso tv e multa:

Canone Rai dichiarazione di possesso tv: In base a quanto stabilito dalla Legge di Stabilità dello scorso anno, per chi decide di non pagare il canone Rai a rate e di pagare solo la parte luce, ricorrendo alla compilazione di un bollettino in bianco, stornando dall'importo complessivo del canone della Rai, commette evasione fiscale punito dalla Legge con una sanzione pecuniaria e penale.

Chi evade la tassa, infatti, deve essere segnalato dalla società elettrica all'Agenzia delle Entrate, perché altrimenti è la stessa società a rischiare una sanzione di 30 euro l'anno per ogni mancata segnalazione.

Se poi l'utente, decide di non pagare la rata di canone Rai e di scrivere all'Agenzia delle Entrate autocertificando il non possesso di una tv, ossia, di non possedere un impianto aereo atto alla captazione o trasmissione di onde elettriche o di un dispositivo idoneo a sostituire l'impianto aereo, ovvero, di linee interne per il funzionamento di apparecchi radioelettrici”, Linguaggio del 1938 (Regio decreto legge n. 246), la questione passa all'Agenzia e alla Rai che devono dimostrare che l'utente possiede tali dispositivi e che per tale motivo, non solo la tassa è dovuta ma è anche stata evasa.

Per maggiori informazioni su esonero canone RAI 2018: vedi canone RAI 2018 esenzione e disdetta canone RAI online 2018.

In particolare, la Legge di Stabilità prevede a tale proposito 2 provvedimenti sanzionatori per l'evasione accertata:

  • Sanzione amministrativa da 200 a 600 euro.
  • Canone Rai 2018 Sanzione penale per la violazione alla legge 445 del 2000 sull'autocertificazione, e per questo perseguibile in sede penale. 
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?