Bonus nonni 2018: cos’è come funziona, requisiti nipoti e a chi spetta

Bonus nonni legge di bilancio 2018 cos'è come funziona a chi spetta requisiti detrazione spese sportive scolastiche universitarie nipoti pagate dai nonni

Stampa

Bonus nonni 2018, tra gli emendamenti di modifica alla legge di Bilancio 2018 presentati al Senato, c’è anche quello che prevede l’ipotesi di introdurre un nuovo sconto Irpef per le spese sostenute dai nonni a favore dei propri nipoti.

In questi anni di crisi, infatti, l’aiuto dei nonni ai figli e ai nipoti, è stato così determinante che introdurre, oggi, un bonus nonni, sembra il minimo che il Governo possa fare per sostenere le famiglie italiane e i preziosissimi over.

Vediamo quindi il bonus nonni 2018 cos’è e come funziona l’ipotesi di introdurre una detrazione fiscale al 19% per i nonni che pagano le spese di attività sportive, scolastiche, universitarie, mediche, assicurative e di affitto fuori sedi ai nipoti.

 

Bonus nonni 2018 cos’è?

Che cos’è il bonus nonni 2018? Il bonus nonni, è una nuova agevolazione proposta da Ap, Alternativa popolare, in alcuni emendamenti di modifica alla legge di Bilancio 2018 ora all’esame del Senato. Ricordiamo però, che al momento sono più di 4 mila gli emendamenti presentati in Commissione Bilancio che devono essere scremati e poi approvati in aula, il prossimo martedì 21 novembre, per cui per vedere se il bonus nonni da semplice ipotesi possa trasformarsi in una detrazione Irpef a tutti gli effetti, toccherà aspettare fino all’approvazione del testo definitivo della Manovra.

Ma esattamente cos'è il bonus nonni? L'ipotesi di Ap, è quello di introdurre o meglio estendere la detrazione spese al 19% anche alle spese effettuate dai nonni in favore dei nipoti. 

L'emendamento Ap nello specifico prevede l'estensione delle detrazioni al 19% per i figli a tutti parenti in linea retta per cui anche ai nipoti. 

Ma perchè il bonus nonni nella legge di Blancio 2018? l perché del bonus nonni, è presto detto: secondo i dati diffusi dalla Fondazione Senior Italia, Federanziani, Italia i nonni sono 12,5 milioni ed 1 su 3 si occupa dei propri nipoti e li accudsce almeno un paio di volte a settimana, ma non solo, più di 7 milioni di nonni e nonne, aiutano con i propri propri soldi le famiglie dei i figli e nipoti. Ecco spiegato il bonus nonni.

Se invece una futura mamma o hai gà dei figli? Forse allora ti interessano anche: requisiti bonus mamma 2018 e il bonus figli.

 

Bonus nonni 2018 come funziona e a chi spetta?

Come funziona il bonus nonni 2018? Il bonus nonni, qualora approvato in via definitiva con la Legge di Bilancio 2018, funzionerebbe in questo modo:

i parenti in linea retta che sostengono spese per conto di un altro parente in linea retta, a partire dal 1° gennaio 2018, potrebbero beneficiare dello stesso sconto irpef riconosciuto alle spese effettuate per conto dei fgli.

A chi spetta il bonus nonni?

Dal momento che tra i parenti in linea retta rientrano:

  • Nonni: parenti in linea retta di 2° grado;
  • Bisnonni: parenti in linea retta di 3° grado;
  • Figli: parenti in linea retta di 1° grado;
  • Nipoti: parenti in linea retta di 2° grado;
  • Bisnipoti: parenti in linea retta di 3° grado,

vuol dire che ai nonni, sarebbe riconosciuta la stessa detrazione irpef al 19% riconosciuta per le spese dei figli, anche per le spese effettuate per conto dei nipoti, in quanto parenti in linea retta.

La detrazione 19% spese nipoti effettuate dai nonni, spetterebbe però solo per alcune tipologie di spese, vediamo quali.

 

Bonus nonni Legge di Bilancio 2018: detrazione 19% spese nipoti, quali spese?

Sulla base degli emendamenti alla Legge di Bilancio 2018 presentati da Ap, con il nuovo bonus nonni, qualora approvato in via definitiva, spetterebbe una detrazione 19% sulle spese dei nipoti, ma quali sono le spese ammesse al bonus?

Le spese detraibili con il bonus nonni 2018, e che quindi potrebbero beneficiare della detrazione 19% spese nipoti, sono le seguenti:

 

Bonus nonni 2018 requisiti:

Quali sono i requisiti bonus nonni 2018? 

 

Attualmente la legge prevede che: un nonno può detrarsi dalle tasse, le spese sostenute per i nipoti, solo in presenza di determinati requisiti e vincoli. Tali requisiti sono elencati nella circolare MEF n. 95/2000:

  • le spese effettuate dai nonni per i nipoti sono detraibili solo se nonno e nipote convivano o se i nipoti percepiscono dal nonno, assegni alimentari non risultanti da provvedimenti dell’autorità giudiziaria. In questi casi, la detrazione spetta se i nipoti sono considerati familiari a carico nel rispetto del limite di reddito annuo di 2.840,51 euro.
  • I nonni hanno diritto alla detrazione per figlio a carico, anche per le spese sostenute per la nuora e per il nipote, sempre se i redditi sono entro la soglia su indicata.

In pratica, ora, il nonno può beneficiare della detrazione spese se il nipote è a carico, quindi non ha un reddito superiore a 2.840,051 euro e se convive con il nonno. Qualora il nipote non conviva con il nonno ma riceva assegni familiari da lui, il nonno può detrarre le spese.

Se però il bonus nonni in Legge di Bilancio 2018 dovesse essere approvato, i nonni potrebbero beneficiare della detrazione Irpef il 19% delle spese mediche, scolastiche e sportive qualora sostenute per conto dei nipoti.

La proposta contenuta nell’emendamento Ap, prevede quindi di estendere lo sconto IRPEF riconosciuto con la detrazione spese dei figli a carico a tutti i parenti in linea retta, includendo quindi anche quelle dei nonni verso i nipoti.

 

Bonus nonni 2018 da quando sconto per i nonni che aiutano i nipoti?

Bonus nonni 2018 da quando? Allora per prima cosa dobbiamo ribadire che, questa nuova agevolazione, al momento è solo un'ipotesi al vaglio del Senato.

L'emendamento che prevede l'allargamento della detrazione fiscale 19% per i nonni che aiutano economicamente i nipoti per attività sportive, spese scolastiche o universitarie, affitti fuorisede, è stato proposto da Alternativa Popolare, ed è in compagnia di altre 4.000 emendamenti presentati dalle altre forze politiche.

L'esame al Senato di tutti questi emendamenti inizierà in questi giorni e finirà il prossimo 21 novembre, quando il Senato approverà il testo definitivo della legge di Bilancio 2018 e solo allora, potremmo avere notizie certe sul bonus nonni, ovvero, la detrazione 19% per i nonni che aiutano i nipoti e tutti i parenti in linea retta.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?