Bonus bici pieghevoli: Lazio Toscana, cos'è e come funziona?

Bonus biciclette pieghevoli Regione Toscana e Lazio cos'è come funziona contributo 150 euro per abbonati Trenitalia e Tpl sconto treno, autobus tram

Stampa

Il bonus bici pieghevoli è un’agevolazione che prevede sia un incentivo, ossia, un contributo economico per chi acquista appunto una bicicletta pieghevole che uno sconto sul biglietto dell’autobus, metro o tram.

Questa iniziativa della “bici in treno” già partita in diverse regione come ad esempio la regione Toscana e la Regione Lazio, è un progetto all’insegna di una nuova idea di mobilità in chiave green, finalizzata a disincentivare l’utilizzo dell’auto privata a favore del trasporto pubblico.

 

Bonus bici pieghevoli: cos’è e come funziona?

Il bonus bici pieghevoli è un’agevolazione che prevede da una parte un incentivo economico, ossia, un contributo pari a 150 euro per chi acquista una bicicletta pieghevole e dall’altra uno sconto pari al 50% sul costo dell’abbonamento “bici in treno” per il trasporto pubblico per i ciclisti che trasportano il loro mezzo su autobus, metro e treno.

Bonus bici pieghevoli come funziona? Il bonus bici in treno, è un’iniziativa per la mobilità sostenibile che sta partendo in diverse regioni, come ad esempio la regione toscana e la regione Lazio.

Per cui per vedere le modalità di erogazione del contributo e come fare per richiedere il bonus, occorre rifarsi ai bandi regionali.

 

Bonus biciclette pieghevoli Toscana:

Il Bonus biciclette pieghevoli regione Toscana ha previsto un contributo massimo di 150 euro da destinare agli abbondanti Trenitalia e TFT che hanno acquistato alla data del 30 giugno 2016, una bicicletta pieghevole con ingombro massimo fino a 80 cm per 110 per 40.

Le domande potevano essere presentate per via telematica online, per raccomandata o consegna a mano.

In dettaglio, a chi spetta il bonus bici in Toscana? Il bando della regione toscana è rivolto a chi utilizza i mezzi di trasporto pubblici Trenitalia e TFT residenti in Toscana ed in possesso, al momento della presentazione della domanda di bonus, dei seguenti requisiti:

Essere residenti nella regione Toscana;

Dimostrare di aver acquistato tra il 27 ottobre 2015 e il 30 giugno 2016, una nuova bicicletta pieghevole con le seguenti dimensioni: da piegata non superiori a cm 80x110x40;

Essere titolari di un abbonamento annuale valido, oppure, di almeno 3 abbonamenti mensili, pari ad un valore complessivo di oltre 150 euro, acquistati negli ultimi 6 mesi, di cui uno in corso di validità alla data dell'acquisto della bicicletta.

Il bonus bici pari al massimo di 150 euro, è riconosciuto dalla regione Toscana attraverso il rilascio di un blocchetto di bonus nominativi (da 1 a 6 bonus 25 euro), emessi da Trenitalia o TFT, ed utilizzabili entro 1 anno dalla data di emissione, solo per acquisto di biglietti regionali e non frazionabili.

Per maggiori informazioni vedi il bando per l’assegnazione di bonus acquisto bici per i pendolari: Bonus bici pieghevoli regione Toscana.

 

Bonus bici pieghevoli Regione Lazio:

Il bonus bici pieghevoli Regione Lazio è un incentivo rivolto agli abbonati al Trasporto pubblico che prevede un contributo economico di 150 euro per comprare una bicicletta pieghevole.

L'iniziativa "Bici in Treno" nella Regione Lazio, era stata presentata dalla consigliera Cristiana Avenali, coordinatrice della commissione Ambiente del Pd Lazio nel 2016, e nel 2017 è già stata immediatamente recepita nella delibera sulle agevolazioni tariffarie del 2017.

Bonus bici pieghevoli Regione Lazio cosa prevede?

A chi acquista un abbonamento annuale per il trasporto pubblico: treno, autobus, metro, la Regione Lazio offre un contributo economico di 150 euro per comprare una bicicletta pieghevole.

Per sapere come fare a richiedere il bonus e le modalità di erogazione del contributo, si deve attendere la pubblicazione del bando bici in treno, da parte della Regione.

Per richiedere il bonus bici pieghevoli, ecco la documentazione necessaria da esibire:

  • copia della ricevuta di pagamento: solo bonifico, carta di credito o bancomat;
  • fattura o ricevuta fiscale, intestata al titolare dell'abbonamento agevolato, che dimostri l'acquisto di una bicicletta pieghevole, nuova, recante marca, modello e dimensioni della bicicletta piegata non superiori a cm. 80x110x40.

L’incentivo sarà erogato esclusivamente mediante accredito sul conto corrente intestato al titolare dell’abbonamento agevolato.

La richiesta del bonus, può essere presentata a partire dal 15° giorno dalla data di acquisto dell’abbonamento agevolato e solo dopo aver acquistato la bicicletta pieghevole.

Insieme al provvedimento Bonus bici pieghevoli Regione Lazio, sono state varate altre importanti agevolazioni per gli abbonati, come ad esempio:

  • Sconto 30% sull'abbonamento annuale per tutti i cittadini che hanno un reddito Isee inferiore alla soglia di 25.000 euro, soglia che l'anno scorso era fissata a 23.000;
  • Sconto 50%: per i nuclei familiari che avendo due figli acquistano due abbonamenti;
  • Sconto 50% per i disabili;
  • Sconto 50% per le bici non pieghevoli.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?