Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017: come funziona?

Bando Valore Vacanza INPS vacanze soggiorni Italia e estero riservati ai figli dei dipendenti pubblici e pensionati PA, è ora Estate Inpsieme 2017

Stampa

Il Bando Valore Vacanza INPS, oggi, chiamato Estate Inpsieme 2017 è un concorso - bando INPS - INAIL, riservato a studenti, figli ed equiparati di dipendenti e pensionati della Pubblica Amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, di pensionati utenti della Gestione Dipendenti pubblici, di iscritti alla Gestione Fondo Ipost e degli assistiti IPA.

I tipi di soggiorni che possono essere scelti, previa partecipazione al bando sono: 

Estate Inpsieme 2017 Soggiorni in Italia: per i giovani tra i 7 e 14 anni. Aree tematiche del soggiorno che si svolge in strutture turistiche: sport, danza, teatro, musica, inglese, informatica ed educazione ambientale.

Estate Inpsieme 2017 Soggiorni all’estero: per giovani tra i 15 e 17 anni. Aree tematiche del soggiorno che si svolge solo in college e campus: inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Attualmente il bando è chiuso!

 

Estate Inpsieme 2017: chi può partecipare al bando? Requisiti:

Possono partecipare al bando Valore vacanza INPS, ossia, al nuovo bando Estate Inpsieme 2017:

  • Dipendenti e pensionati Pubblica Amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • Pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici;
  • Dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione Fondo IPOST;
  • Dipendenti e pensionati IPA.

Chi può usufruire dei soggiorni Valore vacanza - Estate Inpsieme? Gli studenti, figli o orfani ed equiparati dei dipendenti e pensionati PA.

Requisiti bando Estate Inpsieme 2017: possono partecipare al concorso per le vacanze estive 2017 in Italia gli studenti iscritti alle classi seconda, terza, quarta o quinta di una scuola primaria (elementari) o ad una qualunque classe della scuola secondaria di primo grado (scuole medie).

Per le vacanze studio 2017 all’estero, invece, gli studenti al momento della presentazione della domanda devono essere iscritti ad una scuola secondaria di secondo grado (le scuole superiori) e non aver ancora compiuto 19 anni.

Per gli studenti disabili e invalidi al 100% il limite è fino a 23 anni.

  

Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017: domanda online e scadenza

Per partecipare al Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017 occorre presentare la domanda online.

I partecipanti però prima di compilare il modulo devono essere iscritti nella banca dati INPS.

Per cui se il richiedente non è il diretto titolare della prestazione deve presentare all'Istituto la richiesta di iscrizione.

Il modulo di iscrizione è scaricabile online sul sito dell'INPS, una volta compilato può essere riconsegnato all'istituto presso gli uffici Inps competente per territorio, via PEC, posta elettronica o raccomandata, via fax.

Tutti gli indirizzi, numeri di fax, caselle di posta elettronica sono reperibili sul sito www.inps.it Area dedicata Gestione Dipendenti Pubblici nella sezione “Contatti”/Sedi Provinciali e Territoriali.

Domanda online Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017:

  • Per inviare il modulo domanda INPS occorre essere in possesso del PIN INPS Online e non dispositivo.
  • Accedere poi ai Servizi on line – Servizi per il cittadino, dopodiché selezionare Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017 – domanda e poi “Inserisci domanda”.
  • A questo punto il sistema apre il modulo domanda che il richiedente deve compilare, salvare e trasmettere per via telematica.
  • Dopo l'invio, viene trasmessa dall’Istituto la ricevuta di conferma con il numero di protocollo e viene inserita la domanda su “Visualizza domande inserite”, all’interno dell’area riservata. 

Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017 scadenza domanda: il 4 aprile 2017.

 

Documenti e ISEE:

Per presentare la domanda di partecipazione al bando Valore Vacanza il dipendente o pensionato PA deve inviare la domanda per via telematica e allegare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) che serve per calcolare ISEE .

Tale DSU, è rilasciata dall’Istituto anche online con il sistema ISEE o da Caf e Comuni e serve sia per essere ammessi al bando che per determinare la posizione nella graduatoria e del contributo a carico della famiglia.

 

Criteri selezione e graduatoria

Una volta terminata la fase di invio domanda online per la partecipazione ai soggiorni Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017, viene predisposta dalla Commissione competente una graduatoria di ammissione definita per ciascuna fascia di età, in base ai valori crescenti di Indicatore ISEE, fatta salva la priorità per le “categorie privilegiate” e la posposizione dei “già partiti”.

Ciascuna delle 4 graduatorie prevede, infatti, la priorità assoluta in favore:

  • Giovani disabili Legge 104/92.
  • Giovani disabili, come definiti ai sensi dell’art. 3, comma 1, della legge 104/92
  • Giovani invalidi civili al 100% con o senza diritto all’indennità di accompagnamento.

In caso di più beneficiari tutti appartenenti alle predette categorie, l’ordine di priorità è stabilito in base al valore di indicatore ISEE crescente e, in caso di

parità del predetto valore, per età anagrafica decrescente.

Il posizionamento in graduatoria tempestivamente disponibile nello spazio riservato, dopo la chiusura del bando e dopo l’elaborazione da parte della Commissione addetta, potrà essere visualizzata sul sito INPS nella sezione: Graduatorie Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017.

 

Catalogo offerte soggiorni Italia e estero:

I soggiorni, in Italia e all’estero, presenti nel Catalogo di Valore Vacanza, sono organizzati dopo un’attenta “selezione” e previa verifica dei requisiti di qualificazione e specializzazione, definiti all’interno della procedura di accreditamento a loro riservata, i soggetti organizzatori sono:

  • operatori turistici qualificati;

  • da imprese;

  • Onlus;

  • associazioni specializzati nei viaggi.

Tutti i soggiorni selezionati, suddivisi per soggetto organizzatore, fascia di utenza, destinazione, lingua di studio, verranno pubblicati sul sito dell’Istituto nella sezione Valore Vacanza, al fine di permettere alle famiglie di individuare i soggiorni più consoni per i loro figli in base alle aree tematiche proposte, alle loro esigenze e alle loro attitudini.

 

Valore Vacanza INPS - Inpdap: scelta soggiorno

I soggiorni Valore Vacanza, per ogni fascia di età, in Italia e all’estero, verranno pubblicati sul sito dell’Istituto nella sezione “Valore Vacanza” nella sezione Catalogo delle Opportunità.

Di ogni soggiorno verrà indicato:

  • il soggetto organizzatore

  • il costo

  • le date e i luoghi di partenza

  • le caratteristiche della struttura o del college di destinazione

  • i contenuti e le aree tematiche che caratterizzano la vacanza

Ogni famiglia potrà scegliere liberamente fino a 5 differenti gruppi di partenza di cui il sistema informatico registrerà l’ordine di priorità indicato dall’utente. La scelta dei cinque gruppi di partenza sarà effettuata, anche in tal caso, tramite procedura telematica.

 

Assegnazione posti dei partecipanti al bando:

L’assegnazione del soggiorno avviene in modo completamente automatico da parte del sistema, secondo la seguente procedura:

Prima fase: ciascun utente sceglie al massimo di 5 “soggiorni”, combinando liberamente luogo e data di partenza e struttura, le scelte vengono così registrate dal sistema in ordine di priorità indicate dall’utente stesso.

Seconda fase: per ordine di graduatoria con cui ciascun partecipante viene ammesso al soggiorno Bando Valore Vacanza, Estate Inpsieme 2017, il sistema informatico, assegna automaticamente ogni utente al primo centro di partenza, turno e struttura disponibile, secondo l’ordine dal medesimo utente indicato all’atto della prenotazione.

Di fatto, nel caso in cui la prima “combinazione” scelta dall’Utente non sia disponibile per superamento del limite massimo dei posti offerti dall’operatore, l’utente sarà iscritto nella successiva “combinazione” scelta secondo l’ordine di preferenza indicato e così di seguito sino all’inserimento in un posto utile.

Importante: nel caso in cui non sia disponibile nessuna delle 5 scelte, l’utente verrà assegnato d’Ufficio, salvaguardando il o i centri di raccolta/aeroporti di partenza prescelti, il periodo di partenza indicato e l’eventuale lingua di studio preferita nel caso dei soggiorni all’estero.
Il sistema automatico di assegnazione si interrompe con l’esaurimento del budget disponibile per la stagione 2015 (comprensivo dei costi per eventuali tratte volo interne e assistenza ai giovani disabili).

Terza fase: Al termine delle prime due fasi, nel caso in cui alcuni soggiorni non raggiungano il numero di posti minimi previsto, ovvero, almeno 50 giovani per ogni turno per l’Italia,  e 80 giovani per l’estero per la lingua inglese e 50 partecipanti per francese, spagnolo e tedesco, il sistema verrà riavviato con le modalità descritte nella seconda fase, eliminando dalla possibile assegnazione il turno e la struttura progressivamente meno capiente.

Dopo la terza fase, seguirà l’assegnazione definitiva del beneficio che verrà pubblicata sul sito Inpdap nel proprio spazio riservato. L’assegnazione è definitiva e non modificabile per alcun motivo.

Tutti i giovani non ammessi al beneficio, per limiti di budget, verranno posti in lista d’attesa finalizzata al successivo eventuale “ripescaggio” (in caso di rinunce) secondo l’ordine di graduatoria per ciascuna fascia di età, anche tale “lista d’attesa” verrà pubblicata sul sito dell’Istituto all’interno del proprio spazio riservato.

 

Contributo soggiorno per Fasce ISEE:

L’utente, al quale viene riconosciuto il diritto a partecipare a uno dei soggiorni Valore Vacanza riceve l’avviso di ammissione e pagamento del soggiorno, per convalidare e confermare la partecipazione al servizio deve entro la data comunicata versare all’Istituto il contributo alle spese, costituito da una quota fissa più una quota variabile rapportata al costo effettivo del soggiorno prescelto, secondo la seguente Tabella:

  • Fino a € 16.000,00: 100%
  • Da € 16.000,01 a € 24.000,00: il 95%;
  • Da € 24.000,01 a € 32.000,00: 90%;
  • Da € 32.000,01 a € 40.000,00: 85%;
  • Da € 40.000,01 a € 48.000,00: 80%;
  • Oltre € 48.000,00: il 70%.

Per pagare il contributo spese, il richiedente deve scaricare il modulo pre-compilato e versare le somme con il servizio “incasso domiciliato” presso lo Sportello Postale entro il termine di scadenza.

 

Come chiedere il rimborso?

In caso di definitiva rinuncia al beneficio, successiva al versamento del contributo, si avrà diritto al rimborso della sola quota variabile, qualora vi siano gravi impedimenti che comportino l’abbandono da parte del giovane entro la prima settimana dall’inizio del soggiorno.

La rinuncia al beneficio con contestuale richiesta di rimborso dovrà essere inserita nel proprio spazio riservato, sul sito dell’Istituto, entro 15 giorni dalla mancata partenza, con l’indicazione delle modalità di rimborso ed eventuale codice IBAN, pena la perdita del diritto al rimborso.

La quota fissa trattenuta e non rimborsata alla famiglia, compensa il valore delle penali che l’Istituto deve versare all’operatore in ottemperanza ai vigenti rapporti negoziali.

 

Controlli Inpdap INPS e ricorsi:

L’Inps - INPDAP effettuerà controlli sia a campione che in tutti i casi in cui vi siano fondati dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni rese dal richiedente in autocertificazione. A tal fine il richiedente dovrà produrre tutta la documentazione che sarà richiesta. Ove risultassero dichiarazioni mendaci, falsità negli atti, uso o esibizioni di atti falsi o contenenti dati non corrispondenti a verità, i dichiaranti incorreranno nelle sanzioni penali e disciplinari previste.

Inoltre, si evidenzia che, ai sensi della Legge 4 novembre 2010, numero 183, articolo 34, commi 5 e 6, l’Agenzia delle Entrate procede con l’individuazione di eventuali difformità o omissioni dei dati autocertificati all’interno della DSU in sede di rilascio dell’Attestazione ISEE, rispetto a quelli presenti nel sistema informativo dell’anagrafe tributaria, applicando una sanzione compresa tra i 500 e i 5.000 euro.

Eventuali ricorsi amministrativi possono essere presentati, in prima istanza, entro 10 giorni dalla pubblicazione del proprio posizionamento in graduatoria, alla sede provinciale INPDAP territorialmente competente, in relazione alla residenza del giovane candidato al soggiorno Valore Vacanza 2015.

 

Documenti di Viaggio

  • Tessera Sanitaria: Il giorno della partenza, ciascun partecipante dovrà presentare la tessera sanitaria

  • Documento di riconoscimento: nel caso di soggiorno all’estero, deve necessariamente essere valido per l’espatrio

  • La famiglia del bambino può specificare patologie sanitarie, disabilità o prescrizioni farmacologiche da garantire durante il soggiorno, dovrà compilare la “scheda sanitaria” presente sul sito nella specifica sezione “Valore Vacanza” e consegnarla in busta chiusa, oltre ogni altra documentazione utile, il giorno della partenza, al personale di assistenza del soggetto gestore.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?