Bonus Renzi dipendenti pubblici 2019: come funziona il bonus 80 euro

Bonus 80 euro dipendenti pubblici 2019 cos'è e come funziona, soglie di reddito limite e massimo, quando scatta l'obbligo di restituzione bonus Renzi

Stampa

Bonus 80 euro dipendenti pubblici 2019: come funziona il bonus Renzi? In base alle ultime novità introdotte dalla scorsa Legge di Bilancio, è scattato l'aumento delle soglie di reddito massimo e minimo per avere diritto al bonus Renzi dipendenti pubblici e privati.

Si ricorda infatti che le suddette soglie determinano il diritto al bonus 80 euro o la sua restituzione

 

Con la nuova legge di Bilancio 2019, invece, non ci sono state novità di rilievo, in particolare le voci che affermavano la possibile trasformazione del bonus in detrazione fiscale da sottrarre alle tasse dovute dal dipendente, non hanno trovato spazio nella nuova Manovra.

 

Vediamo quindi quali sono le novità per il bonus 80 euro 2019 dipendenti pubblici a seguito dell'aumento delle soglie di reddito massimo e minimo.

 

Bonus 80 euro dipendenti pubblici: cos'è e come funziona?

Che cos'è il Bonus 80 euro dipendenti pubblici? Ibonus 80 euro 2019 è un bonus accreditato direttamente in busta paga al dipendente pubblico per cui direttamente dall'Amministrazione, senza che sia necessaria alcuna domanda.

 

Bonus 80 euro dipendenti pubblici 2019 come funziona:

  • L'erogazione del bonus Renzi 2019 si basa su specifiche informazioni reddituali in possesso dell'Amministrazione ed è pagato direttamente sulla busta paga del lavoratore dipendente pubblico beneficario.
  • il bonus 80 euro spetta in misura proporzionale ai limiti di reddito previsti dalla legge.
  • Il bonus 80 euro è quindi un contributo economico accreditato direttamente sullo stipendio agli aventi diritto, fatta eccezione dei collaboratori domestici che devono recuperare il bonus attraverso la dichiarazione dei redditi, per maggiori informazioni leggi anche bonus 80 euro 2019 colf e badanti.

A chi spetta il bonus 80 euro 2019: Il bonus 80 euro spetta SOLO ai seguenti lavoratori:

  • Lavoratori dipendenti e assimilati:
  • Soci di cooperative;
  • Percettori di indennità di mobilità o cassa integrazione;
  • Lavoratori a progetto;
  • Lavoratori a tempo determinato;
  • Lavoratori socialmente utili;
  • Titolari di assegni legati alla formazione professionale o a borse di studio;
  • Lavoratori disoccupati percettori dell'indennità di disoccupazione Naspi;
  • Titolari di remunerazioni sacerdotali.

Ecco invece le ultimissime novità sul nuovo rinnovo contratto statali 2019.

Sei un dipendente pubblico? Allora scopri le novità cedolino NOIPA.

 

 

Bonus 80 euro 2019 dipendenti pubblici: a chi spetta?

A chi spetta il Bonus Renzi 2019 dipendenti pubblici? 

Il bonus 80 euro Renzi 2019 spetta ai dipendenti pubblici che hanno un reddito al di sopra della soglia minima prevista dalla legge, per cui superiore a 8.174 euro e non superiore alla soglia massima che è pari a 26.000 euro.

 

Nella fattispecie ecco a chi spetta il bonus 80 euro 2019:

  • Il bonus 80 euro al mese, ossia, 960 euro l'anno spetta a tutti i dipendenti del Pubblico Impiego con redditi da 8174 euro fino a 24.600 euro.
  • Per i dipendenti pubblici che hanno redditi tra 24.601 e 26.600 euro, sempre dal 2018 in poi, invece, l’importo del bonus si riduce proporzionalmente fino al suo azzeramento.

 

Bonus 80 euro dipendenti pubblici 2019: nuove soglie di reddito

Bonus 80 euro dipendenti pubblici novità legge di Bilancio: l'ex governo Gentiloni, al fine di evitare l'inefficiacia del bonus 80 euro per i dipendenti con il previsto aumento fino a 85 euro al mese di stipendio, ha previsto l'aumento della soglia di di reddito in modo da evitare la restituzione bonus 80 euro di Renzi 2019.

 

In base a quanto previsto dal testo definitivo della scorsa legge di Bilancio, c'è stata la modifica dei requisiti bonus 80 euro per i dipendenti pubblici e privati:

Nuovo limite di reddito bonus 80 euro 2019 per TUTTI i beneficiari:

  • soglia di redditi da 8.174 a 24.000 euro: aumenta a 24.600;
  • la soglia dei redditi da 24.001 a 26.000: aumenta a 26.600.

Salvo quindi il bonus 80 euro dei dipendenti pubblici, che con il rinnovo del contratto supererebbero la soglia ad oggi vigente per ricevere il bonus.

 

Chi deve restituire il bonus Renzi nel 2019?

Restituzione bonus Renzi 2019: quando? I dipendenti pubblici che devono restituire il bonus 80 euro sono coloro che rientrano nei seguenti casi:

  • Dipendenti pubblici che hanno percepito un reddito superiore a 26.6.600 e pertanto hanno ricevuto il bonus in busta paga, senza averne diritto.
  • Dipendenti pubblici che hanno commesso errori nell’indicare bonus e detrazioni fiscali in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi tramite modello 730 precompilato o che non hanno corretto preventivamente eventuali errori di compilazione da parte dell’Agenzia delle Entrare nel 730 precompilato.

Per questi contribuenti, il Fisco Italiano richiede la restituzione in un’unica soluzione.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?