Voucher internazionalizzazione MISE: requisiti domanda e bollo

Voucher internazionalizzazione MISE cosa sono? Come funziona il contributo a fondo perduto da 10 mila euro per micro piccole e medie imprese, modulo domanda

Commenti 0Stampa
  • Voucher internazionalizzazione. Visto il grandissimo interesse e successo suscitato dall'iniziativa dal Ministero dello Sviluppo Economico con i voucher per l’internazionalizzazione, misura che consente alle aziende di strutturare in modo stabile le attività di export, avvalendosi di un Temporary Export Manager, il MISE ha deciso quanto segue:

“A fronte di questo ottimo riscontro da parte delle imprese – ha dichiarato il vice Ministro Carlo Calenda – abbiamo deciso di incrementare la dotazione finanziaria da 10 a 17,8 milioni di euro, permettendo così a 1780 aziende (780 in più del previsto) di accedere al nuovo strumento per l’internazionalizzazione. Il programma – ha concluso il Vice Ministro – proseguirà nel 2016 con ulteriori risorse”.

Vediamo quindi cosa sono questi voucher internalizzazione, come funzionano a cosa servono, e come presentare la domanda.

 

Voucher internazionalizzazione cosa sono?

Voucher internazionalizzazione MISE: Sono un contributo economico a fondo perduto dal valore di 10.000 euro, che lo Stato Italiano riconosce a tutte le piccole e medie imprese che voglio sviluppare la propria idea d'impresa a livello internazionale ed espanderla nei mercati esteri di tutto il mondo. 

Come funzionano? Le PMI in possesso dei requisiti inviano la domanda voucher online al MISE, per accedervi è richiesto all'impresa un cofinanziamento che, per il primo bando è di almeno 3 mila euro, per cui il costo complessivo sostenuto dell'azienda deve essere di 13.000 euro. 

Se poi la domanda viene accettata, l'azienda deve rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi, a scelta tra quelle inserite nell'apposito elenco MISE ed inserire al suo interno, per almeno 6 mesi, un temporary export manager, TEM con il compito di studiare, progettare e gestire processi e programmi di sviluppo sui mercati esteri.

 

Voucher per l'internazionalizzazione MISE: imprese beneficiarie

Non possono invece partecipare al bando voucher internazionalizzazione MISE: le imprese individuali, società di persone e società di professionisti quest'ultime solo se non hanno come forma giuridica quella di società di capitali o di cooperativa.

I soggetti che possono beneficiare dei voucher per l'internazionalizzazione primo bando con voucher di 10 mila euro per l’inserimento in azienda di un TEM per almeno sei mesi, a fronte di una quota di cofinanziamento da parte dell’impresa di almeno 3 mila euro ed il secondo;

Voucher da 10.000 euro per chi presenta per la prima volta la domanda;

Voucher da 8.000 euro per una quota di cofinanziamento da parte dell’impresa beneficiaria di almeno euro 5.000 sono:

Micro, piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società di capitali, anche in forma cooperativa;

Reti di imprese tra PM, con un fatturato minimo di 500 mila euro in almeno un anno negli ultimi 3 anni;

Start-up iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese.

 

Cosa fare per fruire dei voucher?

Le aziende beneficiarie per fruire dell'agevolazione dei voucher devono presentare, attraverso sempre la piattaforma informatica utilizzata per la registrazione, inviare allegata alla domanda in bollo, il contratto stipulato con la società scelta tra quelle presenti nell’elenco pubblicato sul sito del MISE nella sezione "Elenco Società di Servizi TEM", ai fini della rendicontazione della spesa.

La domanda così compilata + i documenti richiesti allegati, devono essere firmati dal legale rappresentante della società mediante l'apposizione della firma digitale e inviati via PEC a elencosocieta@pec.mise.gov.it.

 

Come, dove e quando presentare la domanda Voucher internazionalizzazione?

Da quando è possibile presentare la domanda? Le imprese interessate a partecipare al bando voucher internazionalizzazione devono compilare il modulo domanda e inviarla per via telematica, allegando la documentazione richiesta.

L'inizio per l'invio domande deve essere ancora comunicato dal MISE.

Si ricorda inoltre che è possibile presentare una sola domanda per ciascuna impresa e che l'unico canale per inviare il modulo di partecipazione è per via telematica.

Come e dove inviare la domanda voucher MISE? Le aziende per registrarsi, ottenere le credenziali, compilare e inviare la domanda devono seguire illustrata al seguente indirizzo: https://exportvoucher.mise.gov.it. Per registrarsi al sistema ExportVoucher occorre che l'impresa: sia iscritta e comunicato l'indirizzo PEC al Registro delle Imprese. Una volta inviata, il Ministero inizierà ad assegnare i Voucher secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande. Si ricorda inoltre, che prima di concludere ed inviare al domanda, il sistema richiede di indicare il numero della marca da bollo acquisita e annullata in relazione alla domanda in chiusura, il numero è lo stesso di quello riportato sopra il codice a barre. Tale marca da bollo, deve essere poi tenuta a disposizione presso l'azienda partecipante ed eventualmente esibita durante i controlli in fase istruttoria.

Per avere maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione al bando, è possibile leggere il contenuto del Decreto Voucher Internazionalizzazione /Normativa sul sito ufficiale del Ministero dello Sviluppo Economico.

Dove scaricare il modello di domanda? Sul sito del MISE al seguente allegato 1: Modulo domanda voucher internazionalizzazione.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti