Voltura catastale costi 2017 tempi rilascio successione e vendita

Voltura catastale 2017 per successione e vendita immobile terreni fabbricati serve a far cambiare l'intestazione proprietario anche a fini fiscali

Commenti 5Stampa

La voltura catastale 2017 costi e tempi è una procedura che serve a far cambiare il nome, l'intestazione del proprietatio di un immobile, terreno o fabbricato a seguito di successione, vendita o donazione.

La voltura, viene svolta presso l’Agenzia delle Entrate che registra qualsiasi variazione avvenuta in merito al trasferimento di proprietà di un bene immobile o di altri diritti reali su terreni e fabbricati di atti avvenuti tra: vivi: a seguito di compravendite, decreti di trasferimento, donazioni e in caso di decesso: per successione legittima o per testamento.

La Voltura Catastale può essere effettuata anche per richiedere la correzione dell’intestazione di proprietà di un immobile a seguito di errori.

  

Voltura catastale quando è obbligatoria?

La voltura catastale è obbligatoria quando occorre registrare qualsiasi variazione che interviene nella titolarità di un bene immobile. Tale variazione, deve essere comunicata all’Agenzia delle Entrate mediante la domanda di voltura catastale. La registrazione degli atti che generano il trasferimento di diritti reali su beni immobili è obbligatoria per:

  • i soggetti privati in caso di successioni ereditarie e riunioni di usufrutto;
  • i notai, per gli atti da essi rogati, ricevuti o autenticati;
  • i cancellieri giudiziari, per le sentenze da essi registrate;
  • i segretari o delegati di qualunque amministrazione o azienda, per gli atti stipulati nell’interesse delle rispettive amministrazioni o aziende.

Nel caso di soggetti tenuti alla comunicazione all’Agenzia delle Entrate di eventi che hanno modificato di fatto la titolarietà di una proprietà e che hanno omesso la denuncia di voltura catastale sono perseguibili con sanzioni amministrative.

Ai fini fiscali, la comunicazione dell’avvenuta voltura e quindi del trasferimento di una proprietà di un bene immobile è molto importante perché serve a comunicare all’amministrazione finanziaria che un determinato bene immobile è passato da un certo soggetto x ad y, procedendo quindi ad aggiornare i nominativi negli elenchi informativi del Catasto sui quali l’Agenzia delle Entrate basa i controlli e le contestazioni fiscali.
La voltura catastale va effettuata mediante la presentazione del Modello di Domanda entro 30 giorni dall’avvenuto trasferimento, presso gli uffici dell’Agenzia del Territorio della Provincia in cui è ubicato l’immobile, oppure, della Provincia in cui è presente l’Agenzia delle Entrate presso la quale è stata presentata la dichiarazione di successione.

  

Voltura catastale per successione, vendita e donazioni:

La Voltura catastale 2017 viene richiesta per aggiornare i dati catastali di un immobile riguardo la titolarietà ovvero il trasferimento della proprietà ad un altro soggetto.

La voltura va quindi effettuata se c'è una successione di beni immobili, donazioni, in caso di errori e compreavendita.

Voltura Catastale successione e riunioni di usufrutto va richiesta obbligatoriamente all'Agenzia delle Entrate da parte di eredi, loro tutori o curatori, amministratori dell’eredità o dagli esecutori testamentari, i quali devono presentare la domanda di voltura per aggiornare in catasto i nuovi intestatari del bene immobile.

Importante: Nel caso in cui il de cuius, cioè la persona che ha lasciato l’eredità, sia stato titolare del diritto di usufrutto, il nudo proprietario deve presentare la voltura catastale per la riunione di usufrutto.

La domanda di voltura catastale in caso di successioni ereditarie va compilata utilizzando la procedura telematica e quindi di voltura catastale online con il software Voltura 1.1, oppure, in modalità cartacea con il modulo scaricabile gratis qui di seguito in formato pdf: Dichiarazione Sostitutiva Voltura Catastale Agenzia delle Entrate.

La richiesta della voltura va poi presentata o spedita per posta raccomandata entro 30 giorni all’Ufficio provinciale nel cui territorio di competenza ha sede l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate presso il quale è stata registrata la denuncia di successione.

In alternativa, in caso di successione ereditaria, la domanda può essere presentata all’ufficio nel cui territorio di competenza era residente il de cuius al momento del decesso.

 

Correggere errori nei dati catastali:

Nel caso in cui il cittadino dovesse riscontrare degli errori dati catastali riguardanti il proprio immobile, può chiederne la correzione nella banca dati del catasto.

La domanda di correzione, ovvero, la voltura catastale, può essere presentata presso gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate o, in alcuni casi, utilizzando il servizio online Contact center. Il richiedente  deve indicare nella richiesta di correzione le proprie generalità, i dati catastali dell’immobile, la situazione riscontrata e le notizie utili alla correzione dell’errore.

Per maggiori informazioni riguardo la correzione dei dati catastali verificare la guida e l’accesso diretto al servizio online Contact center di seguito riportati: Come e dove ottenere correzione dati Catastali.

  

Quali tipi di voltura catastale esistono?

Ci sono diverse tipologie di voltura catastale: di afflusso; di preallineamento; di recupero di voltura automatica.

1) Voltura Catastale di afflusso: si richiede quando il trasferimento di proprietà a seguito di compravendita, donazione, successione o ricongiungimento di usufrutto non è mai stato denunciato all’Agenzia delle Entrate. Generalmente, tale voltura si richiede quando si effettua un atto notarile per compravendita o donazione o una denuncia di successione, in questo caso la persona interessata o il notaio, architetto, geometra incaricato provvede ad occuparsi della voltura catastale su delega del diretto interessato. Per richiedere la Voltura Catastale per afflusso è necessaria una specifica documentazione riguardante la motivazione della voltura, ad esempio atto di compravendita o dichiarazione di successione o certificato di morte, ovvero, il documento comprovante il trasferimento che può essere un atto notarile di compravendita, di donazione, una denuncia di successione o anche un certificato di morte nel caso del ricongiungimento di usufrutto.

2) Voltura Catastale di afflusso preallineamento: si richiede, invece, quando il trasferimento è stato correttamente effettuato in passato presso l’Agenzia delle Entrate, ma non risulta agli atti della banca dati catastale.

3) Recupero di voltura automatica: viene eseguita in caso di integrazione di volture incomplete nei dati o non corrette.

  

Voltura catastale online 2017 modello domanda:

La voltura catastale deve essere presentata entro 30 giorni dalla data di registrazione della successione all’Agenzia delle Entrate nel territorio in cui è situato l’immobile o dal momento dell’avvenuta compravendita o donazione dell’immobile, la domanda va redatta in 2 modalità cartacea o online:

Modello Domanda voltura catastale modalità cartacea editabile e istruzioni compilazione:

Voltura catastale modello domanda Agenzia delle Entrate.

Voltura catastale online Agenzia delle Entrate

 

Quali documenti servono per fare la voltura immobile?

I documenti necessari ad effettuare una voltura catastale di un immobile sono:

Delega dell’avente titolo per la richiesta

Dati anagrafici del proprietario.

Dati catastali dell’immobile.

Modello di domanda voltura catastale compilata.

E’ inoltre necessario allegare copia in carta libera degli atti civili, giudiziari o amministrativi che danno origine alla domanda o delle dichiarazioni di successione, queste ultime corredate da copia della relativa documentazione. In caso di riunione di usufrutto si deve allegare una dichiarazione sostitutiva del certificato di morte.

In caso di spedizione postale si devono allegare anche:

Riicevuta di pagamento dei tributi eseguito su conto corrente postale

Fotocopia di un documento in corso di validità

Busta affrancata per la restituzione della ricevuta

il proprio recapito (posta elettronica, numero telefonico) e domicilio per eventuali comunicazioni

 

Come si compila la domanda e come si presenta? Tempi:

La domanda di voltura catastale può essere compilata in 2 modalità:

con il software Voltura unimod Agenzia delle Entrate, presentando quindi allo sportello dell’ufficio il supporto informatico contenente il modello digitale della domanda e la stampa dello stesso datato e firmato

su modulo cartaceo, reperibile sul sito e presso gli Uffici dell’Agenzia, presentandosi di persona allo sportello dell’ufficio è garantita l’assistenza per la compilazione della domanda di voltura relativa alla denuncia di successione.

Come presentare domanda di voltura catastale? Tempi:

La domanda di voltura catastale va effettuata direttamente:

presso l’ufficio provinciale dell’Agenzia delle Entrate, oppure

spedita per posta raccomandata entro 30 giorni all’Ufficio provinciale nel cui territorio di competenza ha sede l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate presso il quale è stata registrata la denuncia di successione

in caso di successione ereditaria, la domanda può essere presentata anche all’ufficio nel cui territorio di competenza era residente il de cuius al momento del decesso.

Importante: Ogni domanda può riguardare esclusivamente immobili censiti al catasto urbano o al catasto terreni ubicati in un unico comune.

A seguito della voltura Catastale, l’Agenzia delle Entrate entro circa 15 giorni dalla data di presentazione della domanda, procede all’aggiornamento dei dati catastali nei suoi archivi informativi.

Cosa fare prima di presentare la domanda?

Per evitare che vi possano essere delle incongruenze al momento della registrazione della domanda di voltura, è consigliabile prima della presentazione della stessa richiedere una visura catastale, così da poter verificare che nella banca dati le variazioni catastali precedenti siano state regolarmente registrate.

L’Agenzia esegue le verifiche opportune e se necessario provvede alle rettifiche d’ufficio apponendo eventualmente una riserva che viene notificata ai soggetti intestatari con uno specifico atto di accertamento. 

 

Richiesta Visura catastale Poste Italiane:

La visura catastale può essere richiesta mediante il servizio attivo negli uffici postali che all’ingresso espongono il logo Poste Italiane "Sportello Amico". Compilando il relativo modulo di richiesta è possibile ottenere le visure catastali di fabbricati e terreni effettuando la ricerca per immobile e per soggetto. Quest’ultima è limitata al Catasto fabbricati. Modello di Richiesta Visura Catastale Poste Italiane e istruzioni per la compilazione

 

Ricerca dati catastali online Agenzia delle Entrate: 

Il servizio di visura catastale online è presente anche sul sito dell’Agenzia delle Entrate ed è gestito in collaborazione con l’Agenzia del Territorio, la consultazione dei dati catastali occorre la preventiva registrazione gratuita al servizio Fisconline dell’Agenzia dell’Entrate, da cui si accede ai servizi catastali online.  

 

Voltura catastale costi 2017:

Costi voltura catastale 2017: La presentazione della domanda di voltura catastale ha un costo pari a 55 euro a titolo di tributo speciale catastale + 16,00 euro di imposta di bollo per ogni 4 pagine della domanda.

Importante: I tributi speciali possono essere pagati direttamente allo sportello dell’ufficio oppure eseguire un versamento sul c/c dell’ufficio. 

In caso di ritardata presentazione della domanda, cioè oltre i 30 giorni dall’avvenuta registrazione delle denunce di successione presso l’Agenzia delle Entrate, si devono pagare anche le sanzioni previste dalla legge.

 

Sanzioni omessa Denuncia Voltura catastale o in ritardo:

Sono previste delle sanzioni amministrative per chi omette la denuncia di variazione nell’intestazione di un immobile o per chi la presenta in ritardo, vediamo in dettaglio le sanzioni minimi e massime:

  • Se la voltura catastale avviene entro la scadenza prevista per legge dei 30 giorni: NESSUNA SANZIONE

  • Importo massimo edittale: da minimo 15 € ad un massimo di 60€

  • Importo sanzione applicata: 50 euro

  • Se la voltura catastale avviene dal 31° giorno ed entro 3 mesi dalla scadenza: SANZIONE pari a 1/8 DI 15 € = 1.88 € da pagare mediante Ravvedimento Operoso codice SA01A + interessi di mora calcolati su ogni giorno di ritardo in base al valore del tributo pari a 55,00 € o multipli, codice cassa SA09

  • Se la voltura catastale avviene dal 4° mese ed entro 1 anno dalla scadenza: SANZIONE pari a 1/5 DI 15 € = 3,00 € da pagare mediante Ravvedimento Operoso indicando codice cassa SA01B + interessi di mora calcolati su ogni giorno di ritardo in base al valore del tributo pari a 55,00 € o multipli, codice cassa SA09

  • Se la voltura catastale avviene dopo oltre 1 anno dalla scadenza con contestazione immediata tramite Modello: SANZIONE pari ad 1/4 DI 20 € = 5,00 € codice cassa SA01C + interessi di mora calcolati semestralmente sul tributo di 55,00 € o multipli, codice cassa SA09.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti
Commenti 5

massimo

15 ottobre 2012 13:50

Buongiorno vorrei se è possibile un consiglio,ho perso i miei genitori nel 1997 e nel 2000 e ne abbiamo usufruito io e mio fratello senza fare mai la successione,ma regolarmente paghiamo l'imu (ici)come dobbiamo fare per regolarizzare? Grazie Massimo.

andreag

28 novembre 2012 13:02

nel caso in cui un soggetto muore senza aver fatto la voltura catastale di beni ereditati, gli eredi sono tenuti a pagare le sanzioni?

aldo

5 dicembre 2012 14:13

Ottime informazioni!

enzo

9 aprile 2013 20:58

perché non si parla dei tempi di risposta da parte del catasto?

vito

30 luglio 2016 19:17

l'articolo è più esaustivo delle istruzioni che si trovano sul sito dell'agenzia delle Entrate - Bravissimi