TASI IMU 2016 Venezia aliquote scadenza saldo e calcolo pagamento

TASI IMU 2016 Venezia calcolo tassa seconda casa, negozi uffici, nuove aliquote 2016 scadenza saldo 16 dicembre per chi paga IMU e TARI come e quando?

Commenti 0Stampa

TASI IMU 2016 Venezia aliquote deliberate dal Comune. Con la delibera n.21/2016, il Comune di Venezia ha provveduto a fissare le nuove aliquote TASI 2016, alla luce anche delle ultime novità sulla tassa sui servizi indivicbili dei Comuni, introdotte con la Legge di Stabilità 2016.

Ricordiamo che la scadenza saldo TASI 2016 è il 16 dicembre.

 

TASI IMU TARI 2016 comune di Venezia:

TASI comune di Venezia 2016 delibera aliquote e regolamento IUC: il Consiglio Comunale di Venezia ha approvato il regolamento IUC con le nuove aliquote Tasi-IMU. Tale delibera Consigliare, accoglie le novità in tema di tassazione sulla casa con l'entrata in vigore della nuova IUC a partire dal 1° gennaio 2014.

La IUC, imposta comunale unica, è stata istituita dal comma n. 639 della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 come tributo basato su due principi impositivi il possesso di immobili collegato alla categoria e rendita catastale e l'altro collegato all'erogazione da parte del comune e alla fruizione da parte dei cittadini di servizi comunali.

La IUC 2016 pertanto, è costituita da 3 tipologie di tributi:

IMU imposta municipale propria di natura patrimoniale dovuta dai proprietari di seconde case, negozi, uffici, capannoni industriali, ecc, TASI tassa servizi indivisibili che va a copertura dei costi sostenuti dal comune per i servizi pubblici offerti ai cittadini come ad esempio l'illuminazione stradale, le scuole, i giardini o la manutenzione delle strade.

La TASI è dovuta sia dei proprietario dell'immobile che da chi utilizza di fatto qualsiasi tipo di immobile, fatta eccezione per chi loca un immobile per adibirlo ad abitazione principale.

La TARI è la tassa sui rifiuti pagata dai cittadini a copertura dei costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, l'imposta è quindi dovuta dall'utilizzatore dell'immobile. 

 

TASI Venezia 2016 chi paga?

La TASI Venezia 2016 è la tassa costi indivisibili che i cittadini devono pagare perché fruiscono di servizi pubblici messi a disposizione dal comune di Venezia.

La TASI pertanto è dovuta dai proprietari di seconde case, negozi, uffici, capannoni e di abitazione principale di lusso e sia da chi utilizza l'immobile a prescindere dall'uso, ma solo se non è adibito ad abitazioen principale da parte dell'affittuario.

Chi paga la TASI 2016 a Venezia? 

La TASI a Venezia è pagata da proprietari e da utilizzatori di immobili, per cui anche da chi affitta un immobile non come prima casa, dagli italiani residenti all'estero che hanno una proprietà in Italia pagano la TASI in quanto l'abitazione viene equiparata alla prima casa, riguardo invece le case concesse in locazione registrato a canone concordato godono di un'aliquota TASI agevolata, previo invio di specifica autocertificazione da parte del contribuente.

Sugli immobili inagibili e inabitabili che per questo non possono essere abitati, è prevista per legge una riduzione della base imponibile IMU del 50%, la stessa riduzione è valida anche per i fabbricati di interesse storico e artistico.

Nel caso in cui l'unità abitativa sia detenuta da una persona diversa rispetto al proprietario dell'immobile, la TASI è suddivisa in due quote, una pari al 10% da chi utilizza l'immobile e l'altra al 90% da chi detiene il diritto reale.

Non pagano la TASI a Venezia i proprietari o usufruttuari anziani e disabili che assumono come residenza l'istituto di ricovero presso cui sono ricoverati in modo permanente, purché la stessa casa non sia concessa in locazione.

 

Aliquote TASI IMU Venezia 2016:

Le Aliquote TASI Venezia 2016 seconda casa sono state fissate dal comune con la nuova Delibera n. 21/2016 aliquote TASI 2016 Venezia, i cittadini veneziani pertanto ai fini di pagamento del primo acconto e saldo Tasi e Imu, devono calcolare sulla base imponibile Imu le seguenti aliquote TASI 2016 comune di Venezia:

  • Aliquota TASI prima casa di lusso A/1 A/8 A/9 adibita ad abitazione principale e relative pertinenze: aliquota TASI 2016 è pari al 2,9 per mille ed esente da IMU.
  • Unità immobiliare diversa da A/1 A/8 A/9 posseduta dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile e dei vigili del fuoco: aliquota TASi pari al 2,9 per mille ed esenti da IMU.
  • Abitazione senza pertinenze concessa in locazione a canone libero (4+4): aliquota TASI 2,9 per mille e aliquota IMU pari a 8,1 per mille.
  • Unità immobiliari di categoria catastale A ad uso abitativo che non rientrano nelle tipologie sopra elencate, ossia seconda casa a Venezia aliquota TASI 2,9 per mille e aliquota IMU pari a 8,1 per mille.
  • IMMOBILI MERCE – ABITATIVI (CAT. A) pagano la Tasi con aliquota al 2,9 per mille e sono esentati dall'IMU.

 

Esenzione TASI 2016 Venezia: quali immobili sono esclusi e esenti?

  • Prima casa non di lusso e relative pertinenze;
  • Proprietari o titolari del diritto reale di usufrutto, uso o abitazione, della sola abitazione principale non di lusso e relative pertinenze in possesso di uno dei seguenti requisiti: titolari di assegno sociale, portatore di handicap grave in Legge 104 o familiare portatore di handicap sempre in legge 104 presente nello stato famiglia, invalidità civile riconosciuta al 100%, ricoverati in lungodegenza per più di 8 mesi nel 2016 con riconoscimento da parte del comune di Venezia del contributo economico, sono esenti dal pagamento TASI e IMU 2016 solo previa presentazione di apposita autocertificazione ai fini IMU.
  • Alloggi edilizia sociale sono esente dal pagamento dell'IMU e della TASI.

  • Acquisto prima casa in cui vi siano lavori di manutenzione ordinaria o straordinaria che impediscono l'immediato utilizzo, è prevista l'esenzione TASI a condizione che l'utilizzo avvenga entro 1 anno dalla stipula del rogito notarile.

  • Unica casa non lusso concessa in comodato gratuito entro il primo grado di parentela, genitori figli, esente da TASI e aliquota IMU pari a 7,6 per mille.

  • Abitazioni e relative pertinenze concesse in locazione con contratto registrato a canone concordato, da Enti locali, ad equo canone: esenzione TASI e aliquota IMU 2016 pari a 7,6 per mille. E' richiesta autocertificazione ai fini IMU.

  • Unità immobiliari in cat. A/10, B, C non rientranti in altra fattispecie come ad esempio la seconda cantina, box o garage: esenzione TASI e aliquota IMU a 10,6 per mille.

  • Immobili ad uso produttivo in categoria catastale D funzionali all’azienda che non abbia licenziato nelle due annualità precedenti e che proceda all’assunzione con contratto a tempo indeterminato di uno o più lavoratori disoccupati di età superiore ai 50 anni o inferiore ai 30 anni sono esenti dal pagamento TASI ed applicano un'aliquota IMU pari al 7,6 per mille allo Stato e al Comune.

  • Immobili in categoria catastale D che non rientrano nelle fattispecie precedenti sono esenti da TASI e applicano un'aliquota IMU pari al 10,6 per mille di cui 7,6 per mille allo Stato e 3,0 per mille al Comune di Venezia.

  • AREE EDIFICABILI esenti dal pagamento TASI e applicano aliquota Imu pari al 10,6 per mille.

  • TERRENI AGRICOLI sono esenti da TASI e applicano aliquota IMU pari al 10,6 per mille.

  • IMMOBILI MERCE – NON ABITATIVI: sono esenti sia dalla TASI che dall'IMU.

  • FABBRICATI RURALI AD USO STRUMENTALE sono esentati dal pagamento TASI-IMU.

 

Come e quando si paga? Modello F24 e codice tributo:

Tasi Venezia 2016 come e quando si paga la TASI? Il pagamento primo acconto TASI 2016 Venezia è fissato alla scadenza del 16 giugno. A tal fine, i contribuenti possono optare per il versamento dell'imposta dovuta, il bollettino postale TASI 2015, oppure, il modello F24 TASI 2016. I codici tributo TASI da indicare nell'f24 sono:

  • 374E TASI - tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale.
  • 375E TASI - tributo per i servizi indivisibili per le aree fabbricabili.
  • 376E TASI - tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati.

In caso di ravvedimento TASI 2016 mancato e ritardato pagamento, le sanzioni e gli interessi sono versati unitamente all’imposta utilizzando i seguenti codici tributo:

  • 377E TASI - tributo per i servizi indivisibili - INTERESSI.
  • 378E TASI - tributo per i servizi indivisibili - SANZIONI.

 

IMU Venezia 2016:

La scadenza per il pagamento IMU 2016 a Venezia è fissata sempre al 16 giugno per l'acconto e al 16 dicembre per il saldo, a conguaglio del primo acconto di giugno con il quale il contribuente ha versato il 50% del tributo dovuto. Il versamento Imu può essere effettuato tramite bollettino postale Imu, oppure, tramite modello F24 editabile compilabile, modello f24 Imu in pdf o utilizzando il modello f24 semplificato Imu Tasi. A prescindere dalla versione f24 scelta, nel modello vanno indicati i seguenti codici tributo:

  • IMU - imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze: COMUNE 3912
  • IMU - imposta municipale propria per i terreni COMUNE 3914
  • IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili COMUNE 3916
  • IMU - imposta municipale propria per gli altri fabbricati COMUNE 3918
  • IMU - imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo
  • classificati nel gruppo catastale D incremento comune 3930 e Stato 3925.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti