TASI 2016 Napoli prima casa seconda casa inquilini aliquote scadenza

TASI 2016 Napoli prima casa di lusso e relative pertinenze aliquota seconda casa inquilini pagamento bollettino e modello F24 quando si paga ravvedimento

Commenti 0Stampa

TASI 2016 Napoli scadenza, calcolo e con quali aliquote? 

Il Comune di Napoli con la delibera Consiliare n° 35 del 6 agosto 2015 ha provveduto a fissare le nuove aliquote da utilizzare anche per la tassa sui costi indivisibili per l'anno 2016.

Ricordiamo che la TASI non si applica alle abitazioni principali di categoria catastale A2, A3, A4, A5, A6 e A7 e alle relative pertinenze.

 

Tasi a Napoli chi deve pagare?

Chi paga la TASI a Napoli? La TASI, tassa sui servizi indivisibili comuni introdotta con la nuova IUC, non è dovuta dai proprietari di abitazioni principali di categoria catastale A2, A3, A4, A5, A6 e A7 e alle relative pertinenze.
La TASI non si applica, in quanto considerate adibite ad abitazione principale, anche alle seguenti unità immobiliari:

  1. abitazione posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto dall'anziano o disabile;
  2. ad una sola unità immobiliare posseduta, a titolo di proprietà ovvero di usufrutto, da cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato e iscritti all'AIRE, già pensionati nei rispettivi paesi di residenza, a condizione che la stessa non risulti locata o data in comodato d'uso;
  3. casa coniugale assegnata, a seguito di provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, ad uno dei coniugi;
  4. unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;
  5. unico immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia.
  6. i fabbricati di civile abitazione destinati ad alloggi sociali come definiti dal decreto del Ministro delle Infrastrutture, di concerto con il Ministro della solidarietà sociale, il Ministro delle politiche per la famiglia e il Ministro per le politiche giovanili e le attività sportive del 22 aprile 2008.

 

Aliquote TASI 2016 Napoli:

Il comune di Napoli ha fissato le nuove aliquote TASI con la delibera del 6 agosto 2015 e pubblicata sul sito del MEF in data 22 settembre 2015.

Pertanto, i contribuenti che devono pagare la tassa, devono calcolare l'imposta sulle seguenti aliquote TASI Napoli.

A) Aliquota beni merce 2,5 per mille: Codice tributo F24: 3961.

B) Aliquota fabbricati rurali ad uso strumentale: 1 per mille. Codice tributo F24: 3959.

 

Calcolo online TASI 2016 a Napoli:

Partiamo innanzitutto da come si calcola la TASI 2016, che si basa sulle stesse modalità di calcolo dell'IMU almeno per la la determinazione della base imponibile. 

Per cui per calcolare la TASI si ha bisogno della rendita catastale dell'immobile che va rivalutata del 5%. Ottenuto tale importo, applicare il coefficiente in base al tipo di immobile.

L'importo ottenuto è la base imponibile alla quale va applicata la aliquota, in base alla rendita catastale non rivalutata.

Si ricorda inoltre che per i fabbricati di interesse storico o artistico la base imponibile è ridotta del 50%.

Come si calcola online la TASI 2016 a Napoli? Il comune di Napoli per i suoi cittadini ha disposto un programma di calcolo online TASI sul Portale delle Entrate.

Per utilizzare il software calcolo online Tasi Napoli, è necessaria però la registrazione al servizio.  

Per informazioni e approfondimenti TASI 2016 i cittadini del comune di Napoli possono visitare il sito Internet www.comune.napoli.it - Area Tributi locali.

 

Come e quando si paga?

Come si paga la TASI 2016 a Napoli? I contribuenti per pagare la TASI 2016 devono compilare autonomamente il modello F24. Su tale modello, vanno indicati i dati del proprietario dell'immobile, codice fiscale, indirizzo di residenza, la somma dell'imposta dovuta, l'anno di riferimento, il Codice Comune di Napoli che è F839 e il relativo codice Tributo TASI che è il 3958.

Maggiori dettagli su come si compila l'f24 rimandiamo al nostro precedente articolo su istruzioni compilazione modello f24 TASI 2016 o come compilare il bollettino Tasi.

Quando si paga la TASI 2016 Napoli?  La TASI 2016 Napoli va pagata in due rate, la prima in acconto da pagare entro il 16 giugno 2016 pari al 50% dell'imposta dovuta e la seconda rata, a Saldo, da pagare dal 1° al 16 dicembre 2016.

E' possibile, inoltre, pagare la TASI 2016 in un'unica soluzione entro il 16 giugno. SI ricorda che il versamento TASI non deve essere effettuato qualora l'imposta dovuta sia inferiore a € 12,00. Tale importo deve intendersi riferito all'imposta complessivamente dovuta (Acconto e Saldo).

 

TASI Napoli 2016 ravvedimento operoso: f24 e codice tributo

TASI Napoli 2016 ravvedimento operoso è il modo in cui i contribuenti possono rimediare in caso di mancato pagamento o ritardo versamento oltre la scadenza acconto e saldo Tasi.

Il contribuente quindi che non effettua il pagamento dell'acconto TASI entro il 16 giugno o del saldo entro il 16 dicembre, può ricorrere al ravvedimento.

Come funziona il ravvedimento TASI 2016 saldo e acconto? Il ravvedimento TASI funziona pagando tramite modello f24 il tributo dovuto e non pagato e calcolando la sanzione ridotta in percentuale diversa a seconda dei giorni di ritardato versamento e  gli interessi di mora sempre in base ai giorni di ritardo.

Per sapere quant'è l'importo della sanzione ridotta da sommare al tributo, occorre calcolare i giorni di ritardo:

  • Ritardo pagamento TASI entro i primi 14 giorni: si ricorre al ravvedimento operoso sprint che prevede una sanzione ridotta pari allo 0,1%.
  • Se il ritardo è tra i 15° e il 30° giorno, la sanzione ridotta da calcolare è pari allo 1,5%
  • Se il ritardo è tra il 31° e il 90° giorno di ritardo, la sanzione ridotta è pari allo 1,67% + interessi.
  • Se il ritardo è maggiore di 90 giorni ma comunque entro l’anno 2016, la sanzione ridotta è pari allo 3,75% dell’importo + interessi.
  • Dopo 1 anno dalla scadenza e comunque entro i tre anni dal termine di scadenza, è possibile sanare il mancato pagamento con una sanzione fissa del 5% dell’importo da versare più gli interessi legali.

Per calcolare gli interessi di mora si utilizza il saggio di interessi ufficiale, ossia, pari allo 0,2% che va applicato su ogni giorno, una volta calcolato il tributo TASI dovuto + la sanzione da applicare + gli interessi di mora, il contribuente procede con il versamento tramite il modello f24 e barrando lo spazio “Ravv.” e indicando l’anno in cui la TASI doveva essere versata e i seguenti codici tributo ravvedimento TASI che sono: codice tributo ravvedimento operoso Tasi: 3962 servizi indivisibili versamento INTERESSI.

Codice tributo ravvedimento operoso Tasi: 3963 servizi indivisibili versamento SANZIONI.

Per maggiori informazioni: Come funziona il ravvedimento TASI 2016 saldo?

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti