TASI Bologna 2016 aliquote calcolo acconto esenzioni e riduzioni

TASI 2016 Comune di Bologna chi deve pagare? Aliquote scadenza versamento, calcolo online acconto 16 giugno pagamento e stampa modello f24 e codice tributo

Commenti 0Stampa

TASI Bologna 2016, il Comune ha provveduto con specifica delibera IUC 2016 a pubblicare in data 1° febbraio 2016, le nuove aliquote 2016 per le 3 imposte IUC: imposta municipale propria dovuta dai proprietari di prime case di lusso, seconda casa e altri immobili, la tassa sui costi indivisibili dei comuni che insieme alla tassa sui rifiuti, è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo l'immobile a prescindere dall'uso, fatta eccezione delle prime case anche se affittate.

Vediamo ora chi deve pagare la Tasi nel Comune di Bologna, quali sono le nuove aliquote da applicare per il 2016 e come effettuare il calcolo della tassa sui costi indivisibili

 

Chi deve pagare la TASI a Bologna? 

I contribuenti che nel comune di Bologna devono pagare la TASI 2016 sono i proprietari di immobili e coloro che detengono a qualsiasi titolo fabbricati, fatta eccezione delle abitazioni principali, aree edificabili e dei terreni agricoli.

Nello specifico, la TASI 2016 Bologna deve essere pagata da:

  • Proprietari di prima casa di lusso, con relative pertinenze.
  • Locatari in caso di locazione finanziaria, a partire dalla data della stipulazione e per tutta la durata del contratto;
  • Fabbricati strumentali agricolo occupato, a qualsiasi titolo, da un soggetto diverso dal titolare del diritto reale, il titolare di diritto reale e l'occupante sono titolari di autonoma obbligazione tributaria. L'occupante deve versare la TASI nella misura del 10% mentre il restante 90% del tributo è versato dal titolare del diritto reale.

Immobili soggetti alla TASI nel Comune di Bologna:

La TASI nel Comune di Bologna deve essere versata per i seguenti immobili:

Fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita, rimasti invenduti e non locati;

Fabbricati rurali ad uso strumentale.

 

Chi paga IMU seconda casa non paga la TASI 2016?

A Bologna chi paga l'Imu seconda casa non paga la TASI? Si, il comune di Bologna ha deciso di non far pagare la TASI 2016 ma l'IMU solo su alcuni specifici tipi di immobili.

Pertanto, chi paga l'IMU 2016 a Bologna e non la TASI sono i proprietari di altri immobili immobili diversi dall'abitazione principale, quindi case sfitte, aree fabbricali, negozi, uffici e i fabbricati locati o ceduti in comodato d'uso.

 

TASI 2016 Bologna su cosa non si paga?

Su cosa non si paga la TASI 2016 a Bologna? La TASI 2016 nel comune di Bologna non si paga sulla prima abitazione e relativi e pertinenze ad essa equiparata, e prima casa di lusso con categoria catastale A/1, A/8 e A/9 che rimane soggette all'IMU.

Alla prima abitazione sono equiparate i seguenti immobili:

Casa adibita ad abitazione principale da persone fisiche.

Casa di proprietà di anziani o disabili ricoverati in modo permanente presso istituti di cura a patto che non risulti affittata.

Casa detenuta da soggetti residenti all'estero a patto che non risulti locata.

Case di proprietà di cooperative edilizie adibite ad abitazione principale dai soci assegnatari.

Alloggi sociali.

Casa coniugale assegnata ad uno dei coniugi a seguito di separazione, divorzio, cessazione e annullamento matrimonio.

Unico immobile iscritto o iscrivibile al catasto come casa posseduta e non concessa in locazione a personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e alle Forze di polizia ad ordinamento militare e da quello dipendente delle Forze di polizia ad ordinamento civile, nonché dal personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, dal personale appartenente alla carriera prefettizia, per il quale non sono richieste le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica.

Fabbricati costruiti ma non venduti e locati.

Fabbricati rurali ad uso strumentale.

 

Comune di Bologna aliquote TASI 2016

Le aliquote TASI 2016 Bologna sono state fissate dal comune con il regolamento applicazione Aliquote TASI 2016 Bologna ed ha previsto le seguenti aliquote:

Aliquota TASI 2016 pari al 2,5 per mille: fabbricati bei merce;

Aliquota TASI 2016 pari all'1 per mille: per i fabbricati rurali ad uso strumentale;

Aliquota TASI 2016 pari allo zero per mille: per tutti gli altri immobili, già soggetti all'IMU.

 

Calcolo TASI online e stampa f24:

Tasi Bologna 2016 calcolo online e stampa f24 è un servizio offerto dal comune ai cittadini bolognesi al fine di facilitare il calcolo delle somme dovute ed il pagamento dell'imposte con la stampa del relativo modello F24.

Il servizio di calcolo online gratis offerto dal comune di Bologna, si chiama Calcolatrice IMU-TASI e consente di calcolare la TASI e l'IMU dovuta per l'anno 2016 e la stampa modello f24 da utilizzare per il pagamento delle imposte presso gli sportelli bancari o postali.

Si ricorda che l'accesso al calcolo online, è consentito solo previa registrazione del cittadino, disponendo di codice fiscale e PIN, rilevabile dagli avvisi TARES, TARI o TASI inviati dal Comune in quanto il Pin è uguale per tutti i tributi.
Un altro modo per pagare la TASI 2016, è tramite bollettino precompilato dal Comune o il bollettino TASI 2016.

 

TASI Bologna 2016 scadenza pagamento modello F24:

TASI Bologna 2016 scadenza pagamento F24 acconto e saldo tassa costi indivisibili. Il comune di Bologna ha previsto per il pagamento TASI 2016 due scadenze: la prima al 16 giugno in acconto e la seconda entro il 16 dicembre 2015.

Con il primo acconto, i contribuenti devono pertanto versare entro la scadenza TASI di giugno il 50% del tributo complessivo calcolato sulle aliquote fissate dal comune per il tipo di immobile mentre con il saldo la rimanente quota a conguaglio della prima rata. Tale versamento TASI, può però essere effettuato anche in un'unica rata entro la scadenza del 16 giugno 2016.

Il pagamento TASI può essere effettuato tramite bollettino TASI approvato dal Ministero delle Finanze e già disponibile presso gli uffici postali, oppure, con modello F24 TASI 2016 o modello f24 semplificato TASI IMU 2016 editabile nel quale va indicato oltre il codice del comune di Bologna che è A944, anche i dati di chi effettua il versamento, la data e il relativo codice tributo. Nello specifico, nell'f24 vanno indicati i seguenti codici tributo TASI:

3959 TASI – tributo per i servizi indivisibili per fabbricati rurali ad uso strumentale;

3961 TASI – tributo per i servizi indivisibili per altri fabbricati.

Attenzione: Il versamento TASI non deve essere effettuato se la somma dovuta è pari o inferiore a 12 euro.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti