TASI IMU 2014 quali comuni pagano a giugno e quali rinvio scadenza?

TASI IMU 2014 quali comuni pagano a giugno e quali hanno rinvio scadenza a settembre? Bologna, Torino, Roma, Milano, Firenze, Venezia Genova Palermo Napoli

Commenti 0Stampa

TASI IMU 2014 quali comuni pagano a giugno e quali hanno rinvio scadenza prorogata a ottobre? Il pasticcio TASI 2014 tassa sui servizi indivisibili, continua tra le tante perplessità dei contribuenti, file interminabili ai Caf e ai comuni e i ritardati chiarimenti del Governo Renzi. Ed è del 21 maggio, l'utlima notizia circa il rinvio scadenza rata TASI ad ottobre per quei Comuni in ritardo con la delibera aliquote TASI 2014 è solo per le seconde case e altri immobili mentre per la prima casa, la scadenza rimane quella fissata con il decreto Salva Roma, ossia, unica rata al 16 dicembre e al 16 giugno solo per i comuni che hanno fissato le aliquote Tasi 2014.

 

TASI 2014 calcolo aliquota, quanto e chi paga?

La Tasi 2014 imposta servizi indivisibili comunali, è la tassa che il Comune richiede a copertura dei costi per l'illuminazione stradale, i giardini, gli asili, le scuole e i servizi pubblici in generale. La TASI 2014 è pagata sull'abitazione principale, sulle seconde case e altri tipi di immobili, e dagli affittuari con una quota tra il 10% e il 30%. Il calcolo dell'imposta, avviene rivalutando del 5% la rendita catastale moltiplicata per il coefficiente in base alla categoria dell'immobile, e infine applicando la relativa aliquota TASI. La percentuale aliquota TASI 2014, dipende dalla delibera di ogni singolo Comune, per cui se entro il 31 maggio 2014, la giunta comunale pubblica le nuove aliquote, i contribuenti dovranno utilizzare per la determinazione dell'imposta, la nuova percentuale che ricordiamo può arrivare rispetto alla vecchia formulazione della legge di stabilità che fissava un tetto massimo per la tasi al 2,5 per la prima casa e del 10,6 per la seconda (somma di tasi+ imu seconda casa), il governo è intervenuto per concedere ai comuni di aumentare le aliquote fino a un massimo dello 0,8 per mille e i sindaci avranno il potere di stabilire come distribuire tale maggiorazione tra abitazione principale e seconde case, per cui potrà arrivare per la prima casa fino ad un massimo del 3,3 per mille e per le seconde case e altri immobili, aliquota imu+tasi non oltre l'11,4 per mille, ossia, il 10,6 per mille comprensivo di tasi e imu più l'0,8 di maggiorazione. Nei Comuni senza delibera, i proprietari prime case salteranno l'acconto di giugno per la TASI e senza IMU perché esenti mentre i proprietari di seconde case e altri immobili applicheranno l'aliquota TASI base dell'1 per mille e per l'IMU, le aliquote IMU fissate nel 2013. Il pagamento in questo caso TASI + IMU 2014, pari al 50% dovrà essere versato con la prima rata con scadenza 16 giugno e conguaglio finale delle due imposte, nella successiva seconda rata di saldo del 16 dicembre 2014. 

 

IMU 2014 calcolo aliquote prima rata:

IMU 2014 calcolo aliquote: L'Imu 2014 imposta municipale propria, è la tassa sui beni immobili di proprietà, che viene pagata non sulla prima casa, fatta eccezione delle prime abitazioni di lusso ma sulle seconde case e altri tipi di immobili come capannoni, uffici, negozi ecc. Le scadenze fissate per pagare la prima e seconda rata IMU sono il 16 giugno e il 16 dicembre 2014, dove con il primo acconto del 50% del tributo totale, è calcolato sulle aliquote deliberate dal Comune che partono da un'aliquota base del 4 per mille sulle prime case che superano la no-tax area e del 7,6 per mille per le seconde case. In ogni caso,  il Comune può scegliere di aumentare le aliquote del 2 per mille. Per i Comuni senza delibera, le aliquote per il calcolo Imu 2014 saranno quelle fissate nel 2013 che verranno poi conguagliate con la scadenza di dicembre. Ricordiamo inoltre, che l'IMU 2014 oltre che sulle prime case non di lusso, non è dovuta sugli alloggi sociali, sugli immobili adibiti a ricerca scientifica degli enti non commerciali e sui beni merce delle imprese costruttrici.

 

TASI IMU 2014 primo acconto 16 giugno 2014 prima casa

La scadenza Tasi IMU 2014 è per i comuni che hanno deliberato le aliquote Tasi 2014, è fissata Tasi prima casa la scadenza è il 16 dicembre in un'unica soluzione, Tasi Imu 2014 seconda casa e altri immobili è per il 16 giugno e 16 dicembre. Per i comuni che non hanno fissato le aliquote Tasi 2014, invece, la scadenza Tasi prima casa è sempre al 16 dicembre in un'unica soluzione, Tasi seconda casa e altri immobili al 16 settembre o 16 ottobre, IMU 2014 seconde case e altri immobili due rate al 16 giugno e al 16 dicembre. Per capire se al 16 giugno si dovrà pagare o meno la prima rata TASI IMU 2014 e quanto si pagherà occorre attendere e vedere se il Comune dove è ubicato l'immobile, provvede a fare una nuova delibera oppure no. Il versamento quindi della TASI e IMU 2014, sono diversi a seconda del tipo delle abitazioni, se prima casa o seconda casa e altri immobili. Innanzitutto occorre, dire che per i Comuni che entro il 23 maggio 2014 non delibereranno e pubblicheranno entro il 31 maggio le aliquote IMU TASI 2014 sul portale del federalismo fiscale, i proprietari delle prime case non di lusso non pagheranno l'IMU e salteranno la prima rata TASI di giugno. A dicembre pagheranno la TASI in base alle aliquote decise dal Comune. Se invece il Comune delibera l'aliquota TASI prima del 31 maggio, allora i proprietari di prime case pagheranno al 16 giugno la prima rata TASI con le nuove aliquote.

 

TASI IMU 2014 acconto 16 giugno seconda casa e altri immobili:

Per il pagamento della TASI IMU 2014 acconto16 giugno seconda casa e altri immobili, occorre anche qui vedere se ci sarà o meno una nuova delibera da parte del Comune. Infatti, nel caso in cui, il Comune non dovesse deliberare le nuove aliquote, i contribuenti dovranno pagare il primo acconto Tasi al 16 settembre o 16 ottobre e conguaglio a dicembre, Imu 2014 il primo acconto al 16 giugno pari al 50% del tributo, applicando la aliquota base dell'1 x mille mentre per la prima rata IMU 2014 si dovranno utilizzare per il calcolo dell'imposta, le aliquote fissate nel 2013. Se invece, il Comune delibera entro il 31 maggio 2014, le nuove aliquote IMU e TASI, i proprietari di seconde case e altri immobili dovranno calcolare le imposte sulle nuove aliquote alla scadenza del 16 giugno insieme all'IMU.

Pertanto, i proprietari di seconde case e altri immobili pagano al 16 giugno il 50% dell'imposta IMU, indipendentemente dal fatto che ci sia stata o meno, la delibera del Comune circa le nuove aliquote. Al 16 settembre o 16 ottobre, pagheranno il primo acconto TASI e il 16 dicembre, data di scadenza della seconda rata TASI e IMU, i contribuenti pagano invece l'altro 50% ed eventuale conguaglio, se nel frattempo verranno indicate ritocchi di aliquote.

 

Tari 2014 quando si paga?

La Tari 2014, è la terza imposta che fa parte della IUC e che contiene TASI e IMU. La TARI è stata sostituita dal Governo Letta al posto della TARES, ossia, la tassa sui rifiuti, servizi e gestione. Tale imposta, è dovuta sia dai proprietari di prime e seconde case e altri immobili che da chi occupa a qualsiasi titolo un locale o un immobile a prescindere dall’uso a cui sono adibiti. L'esenzione TARI 2014, invece, è prevista solo per i giardini condominiali, cortili, ossia, delle parti comuni dell’edificio sempreché non utilizzate in via esclusiva come ad esempio aree destinate al parcheggio auto. 

La TARI 2014 quando si paga? La TARI 2014 ha una diversa scadenza a seconda che si effettui il pagamento del tributo in un'unica rata o rateizzato, per cui per i contribuenti che scelgono di pagare in un'unica soluzione, la scadenza è la stessa per TASI e IMU, ossia, il 16 giugno 2014. Per i contribuenti, invece, che optano per il pagamento rateizzato la scadenza delle due rate sono: Prima rata il 16 giugno e Seconda rata il 16 dicembre. Per quanto riguarda il calcolo, l'importo della TARI varierà da comune a comune, e verrà effettuato provvisoriamente sulla superficie calpestabile dell'immobile, in seguito invece la base di calcolo per determinare l'imposta TARI sarà pari all’80% di quella catastale. Inoltre, ciascun comune, ha la facoltà di inserire delle detrazioni e riduzioni tariffe TARI 2014 per chi abita da solo, per le famiglie numerose o a basso reddito, o per chi occupa per un limitato periodo un determinato immobile.

 

TASI 2014 in quali comuni si paga il 16 giugno? Elenco comuni:

La Tasi 2014 si paga il 16 giugno in quei 1.076 comuni che hanno provveduto a deliberare le aliquote TASI 2014 in tempo per essere approvate, trasmesse e pubblicate sul sito del Ministero della Finanza. La Confedilizia, per facilitare i contribuenti ha provveduto a stilare un elenco dei Comuni in cui la prima rata Tasi si pagherà il 16 giugno insieme all'Imu per le seconde case e altri immobili come negozi, uffici e capannoni e Tasi prima casa unica rata a dicembre. Elenco comuni che pagano Tasi 2014 16 giugno 2014. Tra questi, troviamo ad esempio il:

Comune di Bologna che provveduto ad approvare la delibera TASI secondo quanto segue: aliquota base 1 per mille fino ad un massimo di 2,5 per mille prima casa da pagare in un'unica rata a dicembre, Aliquota Tasi 2014 seconda casa e altri immobili maggiorazione fino a 0,8 per mille. Aliquote Tasi 2014 comune di Bologna scadenza fissata prima rata al 16 giugno e seconda rata 16 dicembre 2014.

Comune di Torino: delibera aliquote Tasi 2014 Torino prima e seconda casa e altri immobiliTasi 2014 Torino aliquote prima casa pari al 3,3, per mille abitazioni principali e pertinenze detrazioni di euro 110 euro per immobili con rendita catastale fino a 700,00 euro e 0 euro per rendite superiori. Detrazione pari a 30,00 euro per ciascun figlio con età inferiore a 26 anni se residente nell'abitazione principale. Per gli immobili non affittati prevista aliquota TASI all'1 per mille. Per gli affittuari la quota TASI spettante è pari al 10% il restante spetta al proprietario abitazione. Tasi 2014 Torino seconda casa e altri immobili, il comune di Torino ha deciso di non far pagare la tassa sui costi indivisibili per cui, i proprietari dovranno versare entro la scadenza del 16 giugno 2014 solo l'Imu con aliquota al 10,6 per mille per altri fabbricati, 7,6 per mille per immobili ad uso gratuiti e aliquota IMU 2014 5,76 per mille per alloggi dati in affitto con contratti di locazione agevolato.

 

Rinvio scadenza Tasi a ottobre e si paga solo IMU Roma, Milano, Napoli, Firenze, Genova, Palermo:

I comuni che non hanno deliberato le aliquote Tasi 2014, è previsto il rinvio scadenza prima e seconda rata ad ottobre. Tra questi, che non hanno provveduto a deliberare le aliquote, ci sono grandi comuni come ad esempio:

Comune di Napoli: nessuna delibera aliquota Tasi 2014 per cui per la prima casa la scadenza Tasi è al 16 dicembre in un'unica rata,  la scadenza Tasi su seconde case e altri immobili la scadenza è rinviata a settembre o ottobre, in base al nuovo decreto che verrà varato dal Governo. Rimane fissata invece al 16 giugno la scadenza per pagare l'IMU 2014 su seconde case e altri immobili con aliquote Imu 2013.

Comune di Milano: nessuna delibera aliquota Tasi 2014 per cui per la prima casa la scadenza Tasi è al 16 dicembre in un'unica rata,  la scadenza Tasi su seconde case e altri immobili la scadenza è rinviata a settembre o ottobre, in base al nuovo decreto che verrà varato dal Governo. Rimane fissata invece al 16 giugno la scadenza per pagare l'IMU 2014 su seconde case e altri immobili con aliquote Imu 2013.

Comune di Firenze: nessuna delibera aliquota Tasi 2014 per cui per la prima casa la scadenza Tasi è al 16 dicembre in un'unica rata,  la scadenza Tasi su seconde case e altri immobili la scadenza è rinviata a settembre o ottobre, in base al nuovo decreto che verrà varato dal Governo. Rimane fissata invece al 16 giugno la scadenza per pagare l'IMU 2014 su seconde case e altri immobili con aliquote Imu 2013.

Tasi 2014 Comune di Roma Capitale: nessuna delibera aliquota TASI, si paga unica rata al 16 dicembre Tasi prima casa e pertinenze, al 16 settembre o 16 ottobre Tasi 2014 seconde case e altri immobili, IMU 2014 Roma seconde case e altri immobili al 16 giugno e 16 dicembre 2014. I comuni invece di Campagnano, Fiumicino, Fiano Romano, Ciampino, Grottaferrata, Monterotondo e Subiaco pagano Tasi IMU 2014 a giugno e dicembre su seconde case e altri immobili mentre Tasi prima casa al 16 dicembre, perché i sindaci hanno provveduto ad emanare la delibera Tasi.

Comune di Venezia, Ancona, Palermo: nessuna delibera aliquota Tasi 2014 per cui per la prima casa la scadenza Tasi è al 16 dicembre in un'unica rata,  la scadenza Tasi su seconde case e altri immobili la scadenza è rinviata a settembre o ottobre, in base al nuovo decreto che verrà varato dal Governo. Rimane fissata invece al 16 giugno la scadenza per pagare l'IMU 2014 su seconde case e altri immobili con aliquote Imu 2013.

TASI IMU 2014 comune di Genova delibera comunale con aliquota TASI al 3,3 per mille per la prima casa ad esclusione di quella di lusso, le seconde case, negozi, uffici, capannoni, ossia, tutti gli immobili soggetti all'IMU sono esclusi dal pagamento delle TASI. Il versamento TASI può essere effettuato in due rate nelle stesse scadenze dell'IMU, ossia, 16 giugno e 16 dicembre.

Per verificare se nel vostro comune sono state deliberate o meno le aliquote TASI 2014, visitare il sito del Ministero della Finanza al seguente indirizzo: Aliquote IUC - IMU TASI Ministero delle Finanze e scegliere il comune con la tassa sulla casa di interesse.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti