Tari 2017 Torino inquilini, famiglie e società calcolo e scadenza

Tari 2017 Torino inquilini, famiglie e società calcolo e scadenza acconto e saldo tassa sui rifiuti chi deve pagare, esonero agevolazioni e riduzioni

Commenti 0Stampa

La TARI 2017 Torino è la tassa sui rifiuti dovuta dalle persone fisiche e dalla società, che possiedono, detengono o occupino a qualsiasi titolo immobili, locali o aree scoperte nel territorio torinese adibiti a qualsiasi uso, che siano in grado di produrre rifiuti urbani o assimilati.

Tale tributo, è stato introdotto con l'Imposta Unica Comunale, la cd. IUC che comprende IMU, TASI e TARI. 

 

Chi deve pagare e non la TARI a TORINO?

Chi paga la TARI a Torino? La Tari 2017 a Torino, come in tutta Italia va pagata dalle persone fisiche e giuridiche che possiedono, detengono o occupano a qualsiasi titolo immobili, locali o aree scoperte nel territorio torinese adibiti a qualsiasi uso, che siano in grado di produrre rifiuti urbani o assimilati.

Per cui la tassa sui rifiuti è dovuta anche dagli inquilini, ossia, dagli affittuari che occupano l'abitazione per più di 6 mesi all'anno mentre ne sono esclusi quelli che occupano temporaneamente l'immobile con un affitto breve periodo.

Chi non paga la TARI? Sono esonerati dal pagamento della tassa rifiuti i locali del Comune di Torino, i cittadini torinesi disagiati che percepiscono indennità di sostegno al reddito e in CIG per almeno 8 mesi anche non continuativi nei 12 mesi precedenti e i  cittadini beneficiari della Nuova Carta Acquisti cd. Social Card 2017.

Su cosa non si paga la TARI 2017? Il Comune di Torino ha previsto Esclusioni TARI per i locali e aree che per loro natura o caratteristica non possono produrre rifiuti, ovvero, abitazioni senza mobili, chiuse e senza allacci di acqua, gas e luce ma anche per immobili inagibili, non abitati o danneggiati, terrazze e balconi; centrali termiche e locali riservati agli impianti come ad esempio le cabine elettriche o ascensori, fabbricati in ristrutturazione non abitati, alloggi di civile abitazione soggetti da almeno 2 mesi a intera ristrutturazione con materiale di scarto è consegnato alla ditta edile che sta svolgendo detti lavori, parti comuni del condominio, per i posti auto scoperti fatta eccezione per le aree scoperte operative, locali di ospedali pubblici e privati adibiti a sale operatorie, alla medicazione, analisi, di ricerca ecc; locali ed aree sportive, locali con smaltimento a rifiuti speciali e aree verdi.

Per fruire dell'esclusione TARI, i cittadini devono provvedere a consegnare al Comune di Torino la documentazione attestante la condizione di esclusione dalla tassa sui rifiuti che va allegata alla dichiarazione TARI o di variazione.

 

TARI Torino 2017 scadenza Acconto e Saldo:

Il pagamento della TARI Torino 2017 è dovuto in 6 rate per le utenze non domestiche e 2 rate per le utenze domestiche quindi per le famiglie ed inquilini.

TARI Torino 2017 utenze non domestiche scadenza acconto in 6 rate:

Per i commercianti, titolari di attività, imprese, società, etc, la Tari va versata in acconto con 6 rate, pari al 70% rispetto all'importo versato nel 2016, e 2 rate per il saldo finale.

Scadenza acconto 2017:

20 marzo prima rata;

20 aprile seconda rata;

20 maggio terza rata;

20 giugno quarta rata;

20 luglio quinta rata;

5 settembre la sesta e ultima rata di acconto.

TARI Torino 2017 utenze non domestiche scadenza saldo in 2 rate:

Il saldo finale della Tari deve essere versato, invece, in due rate:

30 ottobre;

30 novembre 2016.

Per i soggetti giuridici che intendono pagare l'acconto in un'unica soluzione, possono utilizzare il modello F24 precompilato e allegato all'avviso bonario di pagamento con scadenza unica 15 maggio.

Importante: il Comune di Torino ha previsto per alcuni settori merceologici una riduzione dell'acconto TARI pari al 60%, ovvero, per i commercianti per vendite al minuto e all'ingrosso di beni alimentari e loro pertinenze; ristoranti, pizzerie, tavole calde, mense aziendali, circoli privati e birrerie con ristorazione loro pertinenze e dehors; bar sale da gioco birrerie circoli privati con somministrazione e loro dehors; banchi di vendita all'aperto alimentari e non alimentari e produttori.

TARI Torino 2017 utenze domestiche scadenza acconto in 2 rate:

Per le famiglie torinesi il pagamento dell'acconto TARI 2017 è invece calcolato sul 40% delle tariffe TARI 2016 e seguono le seguenti scadenze fissate dal Comune:

30 aprile, prima rata;

31 maggio seconda rata.  

TARI Torino 2017 utenze domestiche scadenza saldo 2017:

Il conguaglio sull'acconto Tari viene calcolato sulle nuove tariffe 2016 in base alle eventuali agevolazioni deliberate e dei pagamenti effettuati in acconto, con le seguenti scadenze:

10 novembre;

10 dicembre.

I pagamenti in acconto e saldo vengono richiesti mediante l’emissione di avvisi bonari e possono essere effettuati, con le modalità stabilite dalla legge, tramite pagamento unificato sul modello F24, presso qualunque sportello bancario o postale o per via telematica.

 

Calcolo tariffa Tari:

Il Comune di Torino ha deciso di calcolare l'acconto TARI 2017 sulle tariffe 2016 e il saldo con le nuove tariffe 2017 che verranno in seguito deliberate.

Come si calcola la tariffa TARI per le utenze domestiche? Per le famiglie che occupano o detengono a qualsiasi titolo un immobile la TARI è calcolata sulla base di una parte fissa del prezzo al mq e una parte variabile in base al numero degli occupanti da 1 a 6. 

La Tari utenze non domestiche si calcola invece sulla parte fissa e variabile espressa in euro/mq.

Le attuali tariffe TARI in vigore a Torino sono: Tariffe Tari Torino.

 

Come si paga la TARI 2017 a Torino?

La TARI si paga attraverso il modello f24 Agenzia delle Entrate, nel Comune di Torino tale modello di pagamento viene allegato alla comunicazione inoltrata al contribuente da SORIS S.p.a. Per tutte le informazioni TARI i torinesi possono rivolgersi al Call center Soris al numero 848.800.141 dalle 8 alle 20 dal lunedì al venerdì e dalle 8 alle 14 il sabato e i prefestivi. Si ricorda inoltre che la TARI non può essere pagata con la domiciliazione bancaria o bollettino postale.

Per i cittadini che intendono pagare la TASI con f24 precompilato dal Comune ma utilizzare l'f24 da compilare devono utilizzare i seguenti Codici tributo TARI f24:

3944 – Tari (e Tares)

3945 – Tari (e Tares), interessi

3946 – Tari (e Tares), sanzioni

3950 – tariffa

3951– tariffa, interessi

3952 – tariffa, sanzioni

Tari modello f24 editabile: modello f24 compilabile online e scaricabile gratis dal sito dell'Agenzia delle Entrate. 

Tari modello F24 Agenzia delle Entrate pdf: è invece il modello f24 scaricabile gratuitamente dal sito dell'Agenzia delle Entrate insieme alle istruzioni compilazione f24. 

Tari modello f24 semplificato editabile: è una versione del modello f24 editabile compilabile più semplice che i contribuenti possono utilizzare per pagare tributi come l'Imu e la Tari e anche per la compensazione.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti