Super Dia editabile 2017: nuovo modello fac simile pdf lavori edilizia

Nuovo modello Super Dia 2017 editabile come funziona denuncia inizio attività lavori di edilizia nuove costruzioni e ristrutturazioni e permesso a costruire

Commenti 0Stampa

Il nuovo modello Super Dia 2017 editabile è stato approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

Il modulo semplificato per la denuncia di inizio attività, alternativo al permesso di costruire, viene quindi adottato in tutta Italia, come previsto dal Decreto Sblocca Italia, al fine di semplificare gli adempimenti nel settore edile.

Pertanto, entro 90 giorni dall'approvazione della nuova modulistica, è stato emanato il relativo provvedimento di adozione, e il modello Super Dia è utilizzabile in tutte le regioni italiane, fatta eccezione delle regioni a statuto speciale per le quali, il modulo sarà facoltativo.

 

Super Dia editabile 2017: modello fac simile e pdf:

Continua la corsa del Governo verso la semplificazione in edilizia, dopo aver introdotto e approvato i seguenti nuovi modelli di comunicazione:

modello CIL e CILA editabile;

modello SCIA e Permesso di costruire PdC.

Arriva un altro importante modello, la Super Dia 2016. Tale modulo unificato per la Denuncia di Inizio Attività, è operativo dal 14 ottobre ed è unico e uguale per tutte le Regioni d'Italia, ad esclusione di quelle a statuto speciale, per le quali la sua adozione sarà opzionale. Per cui, una volta emanato il provvedimento di adozione, il nuovo modello Super dia, potrà essere utilizzato per i lavori di edilizia che riguarderanno: Nuove costruzioni; Ristrutturazioni edili pesanti e Ristrutturazioni urbanistiche.

Per scaricare il nuovo modulo: Super Dia editabile 2017 alternativo al permesso di costruire, PdC, versione definitiva ufficiale.

 

Super DIA cos'è e come funziona, a cosa serve e a chi si presenta?

Cos'è la Superdia? E' una sorta di dichiarazione autonoma che il professionista abilitato, incaricato di svolgere o progettare, nuove costruzioni, ristrutturazioni pesanti o urbanistiche, deve presentare al Comune, attraverso lo Sportello Unico per l'Edilizia.

A chi si presenta? Tale modulo insieme alla relativa documentazione, che varia in funzione al tipo di intervento edile da effettuare, va consegnata al SUAP entro 30 giorni dall'inizio dei lavori edili ed ha una validità di 3 anni.

Da quando entra in vigore il nuovo modello Superdia?

La Conferenza ha approvato il 16 luglio scorso il nuovo modello, per cui in base a quanto stabilito dal decreto, la sua operatività è entro 90 giorni, ovvero, dal 14 ottobre 2015.

Super Dia a cosa serve? 

Il nuovo modello unico serve per comunicare al Comune gli interventi edilizi che si devono effettuare. La nuova super DIA in alternativa al permesso di costruire può essere utilizzata come dichiarazione di inizio attività per i seguenti interventi:

  • Ristrutturazione edilizia;
  • Nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica qualora siano disciplinati da piani attuativi.
  • Nuove costruzioni o ristrutturazioni urbanistiche se regolate da piani attuativi o da accordi negoziali assunti come piani attuativi, contenenti disposizioni plano-volumetriche, tipologie, formali e costruttive, approvate dal Comune. Qualora i piani, siano stati approvati prima dell'entrata in vigore della legge 21 dicembre 2001, n. 443, deve essere redatto un atto di ricognizione, entro 30 giorni dalla richiesta. In mancanza di tale atto, può essere consegnato il progetto di costruzione con allegata la relativa relazione tecnica attestante l'esistenza del piano attuativo.

Per approfondimenti leggi anche: Sportello Unico per l'Edilizia.

 

Come si compila il modello Super Dia? Istruzioni e documenti da allegare

Istruzioni compilazione nuovo modello Super Dia: Nella Super Dia, il professionista abilitato deve compilare una serie di informazioni e dati relativi al tipo di lavoro da svolgere, i nomi delle persone coinvolte nel piano di nuova costruzione e ristrutturazione, i dati dell'immobile ecc.

In particolare nel modulo Super Dia va così compilato:

Dati del titolare: Cognome e nome, codice fiscale, Sesso, Città. Se il titolare è una società o ditta va compilato anche la sezione in qualità di e nome società, codice fiscale/ Partita IVA. Indicare poi il luogo e la data di nascita, l'indirizzo di residenza e di Posta elettronica o PEC.

Dichiarazioni:

  1. Il titolare ad esempio il proprietario, comproprietario usufruttuario dell'immobile oggetto degli interventi edili, dichiara di essere in possesso del titolo per presentare la pratica edilizia al SUAP del Comune in quanto titolare esclusivo o di disporre della dichiarazione di consenso degli altri titolari di altri diritti reali.
  2. Presentazione denuncia inizio attività edilizia:
  3. Qualificazione dell'intervento;
  4. Localizzazione Intervento: per cui l'indirizzo in cui è ubicato l'immobile oggetto di dichiarazione. Indicare la via, piazza, vicolo, il Comune, coordinate geografiche, scala, piano, interno, CAP e dati catastali foglio, mappa, catasto fabbricati o terreni, e destinazione d'uso.
  5. Opere su pari comuni o modifiche esterne: quindi se i lavori edili riguardano parti comuni di un condomino o di un edificio di proprietà comune oppure no.
  6. Descrizione sintetica dell'intervento, e cioè che i lavori per i quali si presenta la denuncia di inizio attività sono ……..
  7. Regolarità urbanistica e precedenti edilizi: ossia che lo stato attuale dell'immobile risulta conforme a …… barrare la casella di riferimento.
  8. Calcolo del contributo di costruzione: ossia, barrare la casella h1 se l'intervento è gratuito, indicare anche la normativa di riferimento, H2 se è a pagamento e per cui si chiede al Suap di calcolare il contributo oppure se si allega il prospetto.
  9. Tecnici Incaricati: indicare i nomi del progettista, tecnico, direttore dei lavori indicati nella sezione 2 dell'allegato Soggetti coinvolti.

Quali Documenti sono da allegare alla Super Dia?

  • Relazione tecnica asseverata del progettista che deve dichiarare che trattasi di: 
    • Interventi di ristrutturazione edilizia che portano a delle modifiche in tutto o in parte dell'organismo edilizio, modifiche nel volume o cambio di destinazione, o sagoma di immobile sottoposti a vincoli.
    • Interventi di nuova costruzione o ristrutturazione urbanistica;
    • Interventi di nuova costruzione come diretta esecuzione di strumenti urbanistici generali con specifiche disposizioni plano-volumetriche 
    • Altri interventi soggetti al rilascio del permesso di costruire che possono però essere effettuati presentando la denuncia di inizio attività edilizia.
  • Elaborati grafici per descrivere il progetto;
  • Copia della ricevuta di pagamento dei diritti di segreteria e oneri, la cui misura è diversa a seconda del tipo di intervento da effettuare.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti