Nuova dichiarazione di Successione telematica 2017: Modello e Software

Successione telematica 2017 cos'è e come funziona, da quando come si presenta online compilazione nuovo modello di dichiarazione e software SuccesioniOnLine

Commenti 0Stampa

Nuova dichiarazione di successione telematica 2017, l’Agenzia delle Entrate con il provvedimento dello scorso 27 dicembre, ha provveduto a pubblicare il nuovo modello per la dichiarazione di successione telematica che gli eredi e legatari devono compilare online utilizzando i servizi telematici dell’Agenzia direttamente o tramite intermediario.

Pertanto, i soggetti obbligati alla trasmissione della dichiarazione devono, entro 1 anno dal decesso del congiunto, compilare il nuovo modello di successioneonline con il nuovo software gratuito messo a punto dall’Entrate, trasmettere il nuovo modulo compilato secondo le nuove modalità telematiche, o in via eccezionale con quella cartacea, assolvere gli obblighi tributari della successione per cui effettuare il calcolo della tassa di successione, le imposte ipotecarie e catastali ed i tributi speciali, e pagare quanto dovuto in autoliquidazione attraverso l'addebito sul proprio conto corrente o su quello dell’intermediario ed infine, procedere alla richiesta di voltura catastale di eventuali immobili ereditati senza bisogno di ulteriori adempimenti.

 

Nuova Dichiarazione di Successione telematica 2017 cos’è?

Che cos'è la nuova dichiarazione di Successione telematica 2017? E' la nuova modalità attraverso la quale gli eredi, i legatari e in generale, tutti i soggetti obbligati all’adempimento, possono presentare la dichiarazione di successione diventata online.

Lo scorso 27 dicembre, l'Agenzia delle Entrate, ha provveduto a pubblicare, infatti, un nuovo provvedimento con il quale ha istituto:

  1. Nuovo modello di dichiarazione di successione telematica, utilizzabile a decorrere dal 23 gennaio 2017 e scaricabile dal sito dell’Entrate;
  2. Nuovo software gratuito per la compilazione della nuova successione online 2017, grazie al quale gli eredi, legatari e gli altri soggetti obbligati, possono:
  • compilare e trasmettere il nuovo modello;
  • effettuare il calcolo della tassa di successione, delle imposte ipotecarie, catastali e dei tributi speciali;
  • predisporre l'addebito di quanto dovuto sul proprio conto corrente o su quello dell’intermediario;
  • presentare la domanda di voltura catastale immobili.

Per maggiori informazioni vedi anche: nuova dichiarazione di successione telematica e voltura catastale Fiscooggi.it.

 

Software SuccessioniOnLine 2017 Agenzia delle Entrate come funziona?

Come funziona il nuovo software SuccessioniOnLine 2017 dell'Agenzia delle Entrate? Il nuovo software gratuito predisposto dall'Agenzia delle Entrate per la compilazione e la trasmissione del nuovo modello di dichiarazione di successione telematica, è disponibile per i contribuenti a partire dal 23 gennaio 2017.

Da tale data, gli eredi, i legatari e tutti gli altri soggetti tenuti alla presentazione della successione, possono adempiere all'obbligo utilizzando la nuova procedura telematica che prevede un nuovo modello dichiarazione e un software che aiuti il contribuente e l'intermediario a compilare e trasmettere online l'apposito modulo.

Come si fa ad utilizzare il nuovo software SuccessioniOnLine? I contribuenti e gli intermediari in possesso delle credenziali di accesso ai sistemi telematici dell'Agenzia delle Entrate, per effettuare la Successione telematica devono per prima cosa installare sul proprio computer il: software SuccessioniOnLine Agenzia delle Entrate.

Il download del programma di compilazione è in modalità stand alone, è gratuito ed è scaricabile dal sito ufficiale Agenzia delle Entrate.

A cosa serve il software Successioni Online 2017? 

  1. Serve a compilare i file;
  2. Allegare i documenti relativi alla successione;
  3. Salvare e modificare i dati inseriti;
  4. Trasmettere il nuovo modello di successione telematica.
  5. Rendere una dichiarazione sostitutiva di atto notorio compilando solo alcuni appositi quadri del nuovo modello di successione online EH ed EI, al posto dell’allegazione di tutti i relativi documenti.
  6. Calcolare le imposte di successione;
  7. Predisporre l'addebito di quanto dovuto sul conto dell'erede o intermediario;
  8. Presentare la richiesta di voltura catastale.

Da quando è scaricabile il software? Per scaricare gratis il software SuccessioniOnLine bisogna aspettare il 23 gennaio 2017.

 

Nuova dichiarazione di Successione telematica 2017: il nuovo modello

L'Agenzia delle Entrate, con un apposito provvedimento ha provveduto a pubblicare il nuovo modello dichiarazione di Successione telematica 2017 + le istruzioni per la compilazione del modulo:

Nuovo modello dichiarazione di successione telematica 2017

Istruzioni fascicolo 1 nuova dichiarazione di Successione online;

Istruzioni compilazione fascicolo 2 Successione online 2017.

 

Successione telematica 2017 da quando, dove e come si presenta online?

Successione Telematica 2017 da quando? A partire dal 23 gennaio 2017, i contribuenti tenuti alla presentazione della dichiarazione e gli intermediari, possono inziare ad utilizzare il nuovo modello successione telematica ed il nuovo software. Si ricorda però che fino al 31 dicembre 2017, è possibile continuare a presentare la dichiarazione di successione con il vecchio modello cartaceo: modulo 4 dichiarazione di successione 2017.

Come e dove si presenta la Successione telematica? Per utilizzare la nuova procedura telematica per la compilazione e l'invio del nuovo modello, occorre essere in possesso del PIN Agenzia delle Entrate che consente di accedere ai servizi telematici Fisconline ed Entratel e quindi al nuovo software SuccessioniOnLine.

Il contribuente che non possiede le credenziali di accesso ai servizi telematici dell'Agenzia delle entrate, può rivolgersi agli intermediari abilitati o l’ufficio delle Entrate competente territorialmente.

Per quali dichiarazioni di successione è utilizzabile il nuovo modello? La successione telematica, può essere utilizzata solo per le seguenti dichiarazioni:

  • Successione di persone decedute dopo il 2 ottobre 2006;
  • Dichiarazioni di successione sostitutive presentate con il nuovo modello.

Dichiarazione di successione cartacea quando? In via straordinaria, il nuovo modello di successione cartaceo può essere spedito nel caso in cui gli eredi siano residenti all'estero e siano impossibilitati ad usare la Successione telematica. Solo in questo caso, è consentito l'uso del nuovo modello di carta da spedire tramite raccomandata.

Conservazione della dichiarazione di successione e la domanda di volture catastali + gli allegati, vanno conservati in originale insieme alla ricevuta di registrazione rilasciata dal sistema e alla rievuta di addebito in conto corrente qualora siano state dovute le imposte di successione.

 

Dichiarazione di successione telematica come si compila il modello?

Come si compila il nuovo modello di successione telematica 2017?

Innanzitutto va detto che il nuovo modello di dichiarazione di successione online è composto da 2 fascicoli:

  • il primo fascicolo: va sempre compilato, ed è composto da un frontespizio con l'informativa sulla privacy e dai quadri relativi ai dati generali:
    • Dati della persona defunta, per cui nome e cognome, codice fiscale, dati anagrafici e data di decesso;
    • Dati di chi presenta la dichiarazione di successione telematica: erede, legatario, curatore, tutore etc.
    • In base al tipo di bene presente nella successione: il dichiarante deve compilare i dati relativi al bene: immobile, terreno e/o fabbricato, indicare i documenti da allegare e le dichiarazioni sostitutive richieste per legge.
  • Il secondo fascicolo: va compilato SOLO in presenza di specifiche condizioni. Il contribuente, pertanto, in questi successivi spazi deve inserire eventuali beni non elencati nel primo fascicolo come ad esempio le imbarcazioni, le donazioni, aeromobili, etc.
  • Completata la prima fase di compilazione, il dichiarante, deve procedere alla compilazione dei quadri specifici del software SuccessioniOnLine e ad allegare tutti i documenti che per legge vanno inseriti nella successione. Tali documenti, per essere allegati devono essere prima scansionati e poi salvati in pdf o tiff.

 

Come si pagano le tasse di successione, le imposte ipotecarie catastali e tributi speciali?

A partire dal 23 gennaio 2017, cambiano anche le modalità con cui calcolare e pagare le tasse di successione. Grazie all'avvento dellle Successioni Telematiche, infatti, il calcolo della tassa di successione 2017, le imposte ipotecarie e catastali 2017 e i tributi speciali nonché l'addebito sul proprio conto corrente di quanto dovuto, diventano operazioni effettuabili tramite il nuovo software SuccessioniOnLine dell'Agenzia delle Entrate.

Nel solo caso in cui, invece, il dichiarante si presenti all’ufficio territoriale competente dell’Agenzia delle Entrate per compilare ed inviare la dichiarazione di successione, le relative tasse, possono essere versate tramite il nuovo modello F24 successione 2017.

 

Dichiarazione di successione sostitutiva cos'è e quando si usa?

A differenza di quanto accadeva e accade ancora con la vecchia procedura cartacea che prevede la compilazione e la consegna del modulo 4 dichiarazione di successione all'Agenzia delle entrate, con la nuova procedura online, gli eredi e legatari che intendono variare, modificare o integrare la dichiarazione di successione già consegnata, devono procedere all'invio di un nuovo modello dichiarativo cd. dichiarazione successione sostitutiva che sostituisca integralmente la precedente dichiarazione.

A tal fine, pertanto, devono essere compilati anche i quadri non soggetti a modifica.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti