Spid pensioni 2017 Inps: come si richiede a cosa serve tempi documenti

Spid Inps pensioni come si richiede? A cosa serve codice Identità Digitale Lavoratori pensionati perché richiedere le credenziali? Tempi rilascio documenti

Commenti 0Stampa

Spid pensioni 2017, il presidente dell’Inps, Tito Boeri, in vista delle novità sulle pensioni 2017 introdotte con la nuova Legge di Bilancio 2017, a richiedere entro la fine dell’anno, il codice Spid per accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione, e quindi anche ai sistemi Inps, in modo da vedere e riconoscere subito i cambiamenti introdotti dalla nuova Manovra 2017.

Vediamo pertanto quali sono le ultime novità sulle pensioni e sui pensionati 2017, perché si deve richiedere Spid e come e dove si richiede il Pin unico per la PA ed in quanto tempo vegono rilasciate le credenziali per l'Identità Digitale da parte dei soggetti autorizzati.

 

Spid pensioni 2017: perché è importante richiederlo?

In occasione del Festival dell’Economia 2017, il presidente dell’inps, Tito Boeri, è intervenuto nel dibattito per parlare della riforma dell’Inps, ossia, dei cambiamenti che l’Istituto nazionale per la previdenza sociale sta facendo al fine di adeguarsi novità introdotte dalla nuova legge di Bilancio 2017 sulle pensioni 2017 come ad esempio:

  • l’Ape inps 2017, l’Anticipo pensionistico per chi sceglie di andare via dal lavoro almeno 3 anni prima del raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia;
  • l’Ape sociale 2017 con azzeramento dei costi di finanziamento per alcune categorie di lavoratori;
  • la proroga dell'Opzione donna;
  • le ricongiunzioni gratuite;
  • il bonus quattordicesima 2017 per i pensionati deboli con assegno minimo inferiore a 1.000 euro al mese, ai quali verrà quindi erogato un bonus sull’assegno mensile a partire dal 2017, cosicché d’avere un aumento sulla pensione dai 30 ai 50 euro al mese che, nel 2018, potrebbe arrivare fino ai famosi 80 euro in più per i pensionati più svantaggiati. Vedi a tale proposito aumento pensioni minime 2017.
  • il bonus lavoratori precoci.

Ed è proprio in vista di tutte queste novità che il presidente Boeri, ha invitato tutti i pensionati ed i lavoratori a richiedere Spid prima della fine dell’anno perché come ha detto lo stesso Boeri, "Serve per tenere conto dei cambiamenti che potranno intervenire sui conteggi dei contributi con la flessibilità in uscita o il cumulo previsti dalla legge di bilancio".

I cittadini, i lavoratori e i pensionati, interessati quindi a richiedere Spid pensioni 2017 possono visitare il sito ufficiale www.spid.gov.it ed avere tutte le indicazioni su come accedere al Sistema Pubblico d'Identità Digitale, al fine di ottenere il nuovo codice unico che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un'unica Identità Digitale costituita da credenziali nome utente e password, che vengono rilasciate all’utente a seguito di una specifica richiesta. 

Una volta ottenute le credenziali, l’utente, può accedere a tutti i servizi online dal proprio computer, smartphone o tablet.

 

Spid pensioni Inps cos’è come funziona e a cosa serve?

Spid pensioni cos’è? E’ un codice che serve per accedere per via telematica, online, ai servizi messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione, tra cui anche l’inps.

Spid, quindi, non è altro che filo nuovo sistema di autenticazione che consente ai pensionati, ai lavoratori, ai cittadini e alle imprese di accedere ai servizi PA, attraverso la cd. Identità digitale unica.

Spid pensione come funziona? Lo spid per i pensionati o per i lavoratori, funziona come il Pin dispositivo Inps, ma, invece, che permettere solo l’accesso al sito dell’istituto consente anche l’accesso al 730 precompilato, ai servizi Inail, pagamenti di tasse e tributi, certificazioni e autocertificazione, portali del cittadino, al fascicolo sanitario elettronico, servizi sanitari etc.

Spid pensioni Inps a cosa serve? In questi giorni anche il presidente dell'Inps, in vista delle novità introdotte dalla legge di Bilancio della riforma pensioni 2017, è intervenuto a sollecitare i lavoratori a procedere alla registrazione al Sistema pubblico d'identità digitale entro la fine dell’anno, in modo da tenere sotto controllo i cambiamenti che potranno intervenire sui conteggi dei contributi alla luce della nuova flessibilità in uscita o il cumulo previsti dalla nuova Manovra.

Dove inserire Spid sul sito Inps? Per accedere ai servizi telematici Inps tramite spid.

 

Cosa serve per richiedere Spid? Documenti:

Il cittadino, il pensionato o il lavoratore, per richiedere ed ottenere le credenziali SPID per l’Identità Digitale, deve fornire al soggetto autorizzato al rilascio del codice unico PA, i seguenti documenti Spid

Documento di identità valido, a scelta tra carta di identità e passaporto;

Tessera sanitaria;

Indirizzo e-mail;

Numero di telefono del cellulare che si usa di solito anche se non è intestato a voi.

 

Spid Inps come si richiede?

Come si richiede Spid Inps?

Per richiedere Spid il pensionato o il lavoratore deve registrasi sul sito dei soggetti chiamati all’Identità Provider, che consentono l’attribuzione del Pin Unico per l’identità digitale:

Spid Sielte: consente di ottenere Spid gratis sia tramite webcam in 24 ore che di persona. I tempi di rilascio del codice sono in circa 24 ore. Per info telefonare 800.11.33.22 - dal lunedì al Venerdì dalle 7:30 / 19:30 - Sabato 8:30 / 18:30 

Spid Poste gratis online se si è già cliente online di Bancoposta, la registrazione sul sito di poste può essere effettuata tramite cellulare certificato o lettore Postmat. In questo caso, Spid è rilasciato in 5 minuti. La richiesta Spid di persona, invece, si effettua rivolgendosi agli uffici postali, previa registrazione sul sito. Possibile a pagamento anche il rilascio in 6 giorni delle credenziali SPID presso il domicilio al costo di 14,50 euro;

Infocert Spid: rilascio Spid a pagamento tramite webcam in 10 minuti. Il costo è pari a 9,90 euro per chi ha 18 anni e 19,90 euro per tutti gli altri. La domanda può essere inoltrata anche di persona presso gli uffici Infocert o tramite call center, previo appuntamento. 199.500.130 (attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 8.30 alle 19.00)

TIM Spid gratis se la richiesta è online tramite firma qualificata o digitale, la carta nazionale dei servizi (CNS) o la carta di identità elettronica preventivamente abilitate. 

Carta d’identità elettronica o Carta Nazionale dei Servizi attiva o una firma digitale, è possibile completare la registrazione on line tramite un lettore di smart card da collegare al proprio computer, in 20 minuti.

 

Spid smarrito o dimenticato cosa fare?

Cosa fare se si smarrisce o si perde Spid? Cosa possono fare se non trovo più le mie credenziali Spid? Basta attivare la procedura di recupero spid:

Se SPID è rilasciato da Infocert: ecco la procedura di recupero Spid Infocert;

Se SPID è stato rilasciato da Poste: segui la procedura di recupero Spid Poste;

Se è stato rilasciato da Sielte: recupero username Spid Sielte e recupero password Spid Sielte

Se è stato rilasciato da Tim: segui la procedura di recupero username Spid Tim e recupero password Spid Tim.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti