Rottamazione cartelle esattoriali Equitalia 2017: modulistica condono

Rottamazione cartelle modulistica domanda online condono Equitalia definizione agevolata ruoli notificati scaduti dove inviare modulo indirizzo entro quando

Commenti 0Stampa

Rottamazione cartelle esattoriali 2017 modulistica Equitalia. Equitalia, in data 5 novembre, ha provveduto a pubblicare la modulistica ufficiale che i contribuenti devono utilizzare per richiedere la definizione agevolata dei ruoli scaduti, ai sensi del decreto legge n. 193/2016, pubblicato il 24 ottobre in Gazzetta Ufficiale contenente le "Disposizioni urgenti in materia fiscale e per il finanziamento di esigenze indifferibili".

Vediamo quindi qual è la modulistica condono Equitalia da presentare entro il 31 marzo 2017, per richiedere la sanatoria cartelle esattoriali Equitalia notificate tra il 1° gennaio 2000 ed il 31 dicembre 2016, e non pagate dai contribuenti.

 

Rottamazione cartelle esattoriali 2017: quali ruoli?

Rottamazione cartelle esattoriali 2017 quali sono i ruoli condonabili? A seguito dell’entrata in vigore del decreto fiscale 193/2016, Equitalia, ha provveduto a pubblicare le FAQ definizione agevolata che consente ai contribuenti di ottenere una riduzione delle somme da pagare all’Agente di riscossione.

Secondo le Faq rottamazione cartelle esattoriali Equitalia, le somme che rientrano nella definizione agevolata, ossia, nella cd. rottamazione cartelle Equitalia, sono:

1) Tutte le cartelle esattoriale affidate ad Equitalia, notificate al contribuente tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2016 ma non pagate entro il consueto termine dei 60 giorni dalla notifica.

Sono pertanto esclusi dal condono Equitalia, i ruoli notificati prima del 2000 e dopo il 2016.

2) Tutti i ruoli relativi a tributi, imposte, IVA fatta eccezione di quella riscossa all’importazione, i contributi previdenziali e assistenziali INPS e INAIL, multe per infrazione del Codice della Strada, in questo caso il condono è solo per gli interessi di mora e maggiorazioni, bollo auto e superbollo, ICI, tassa sui rifiuti, ma solo se il Comune aderisce alla sanatoria entro una certa data.

Potrebbe interessarti anche: Rottamazione cartelle 2017 condono multe Equitalia.

 

Rottamazione cartelle esattoriali: cosa si paga e cosa no?

Il contribuente che invia la modulistica rottamazione cartelle Equitalia entro il 31 marzo 2017 con le modalità previste dal Dl 193/2016, ha la possibilità di ottenere un importante sconto sui ruoli notificati ma non pagati entro la scadenza dei 60 giorni. 

Una volta inviato il modulo domanda, il contribuente deve attendere la comunicazione dell'Agente di Riscossione, che deve perventire entro il 24 aprile 2017, contenente il nuovo importo condonato e ricalcolato secondo la sanatoria e le modalità per pagare quanto dovuto.

Attenzione però, perché non tutte le voci della cartella esattoriale, sono condonate, infatti, il contribuente attraverso la definizione agevolata delle cartelle Equitalia, dovrà comunque pagare le seguenti voci:

Rottamazione cartelle esattoriali cosa si paga?

Interessi da ritardata iscrizione al ruolo;

Somme maturate a titolo di aggio, dal 3 al 9%, da calcolare solo sulla parte capitale e sugli interessi;

Spese per le procedure esecutive;

Spese di notifica della cartella.

Riguardo le cartelle multe stradali, oltre all’importo di base, il debitore dovrà pagare l’aggio della riscossione e le eventuali spese di esecuzione e notifica della cartella.

Rottamazione cartelle esattoriali 2017: cosa non si paga, perché condonato?

  • Sanzioni sulle somme da pagare, fatta eccezione per le multe;
  • Interessi di mora;
  • Somme aggiuntive dovute sui contributi previdenziali.

Potrebbe interessarti anche rottamazione cartelle esempi di calcolo sconto.

 

Rottamazione cartelle modulistica Equitalia:

Pubblicata lo scorso 5 novembre sul sito Equitalia la modulistica rottamazione cartelle Equitalia, contente appunto il modulo domanda condono Equitalia 2017, valido per richiedere la rottamazione cartelle di pagamento e gli indirizzi dove inviare la domanda di definizione agevolata.

Rottamazione cartelle esattoriali come scaricare la domanda? 

Per presentare la richiesta, basta scaricare la modulistica condono Equitalia e documenti ossia, il modulo domanda rottamazione Equitalia 2017, dichiarazione di adesione alla definizione agevolata, compilarlo in tutte le sue parti, indicando i propri dati personali, le informazioni delle cartelle oggetto di condono e la scelta se procedere o meno al pagamento in un’unica soluzione o a rate, e spedirlo.

Rottamazione cartelle scadenza domanda: le domande per richiedere la sanatoria cartelle Equitalia, possono essere presentate a partire dal 7 novembre 2016 fino al 31 marzo 2017.

Vedi anche istruzioni compilazione modello DA1 Equitalia.

 

Rottamazione cartelle a chi inviare il modulo domanda online?

I cittadini, le imprese, le società, i professionisti, gli artigiani, i commercianti etc, per richiedere la definizione agevolata prevista nell’articolo 6 del decreto legge n. 193/2016, devono presentare l'apposita domanda, al fine di ottenere la sanatoria sulle cartelle Equitalia.

Chi intende aderire, pertanto, pagherà solo l’importo delle cartelle notificate e non pagate, senza sanzioni ed interessi di mora, fatta eccezione per le multe stradali, per le quali invece, non si pagano gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

Come inviare il modulo domanda rottamazione cartelle?

La dichiarazione di adesione alla definizione agevolata può essere presentata dal contribuente, presso:

  1. Gli Sportelli Equitalia utilizzando il modulo DA1 definizione agevolata cartelle esattoriali;
  2. Online, inviando il modulo domanda alla casella e-mail/PEC della Direzione Regionale di Equitalia Servizi di riscossione di riferimento, debitamente compilato in ogni sua parte, insieme alla copia del documento di identità. 

    La lista degli indirizzi mail e di posta elettronica certificata (Pec) ai quali è possibile inviare la domanda è:

    Elenco indirizzi per inviare la domanda online rottamazione cartelle Equitalia.

Un volta inviato il modulo domanda rottamazione Equitalia 2017, il contribuente, riceve entro il 24 aprile 2017, il nuovo importo e le modalità per pagarlo, in un'unica soluzione o a rate attraverso bollettini, domiciliazione bancaria o presso gli sportelli dell'Agente di riscossione.

In caso di richiesta rateizzazione cartelle condonate, da indicare in sede di compilazione del modulo domanda:

  • il pagamento deve avvenire in 5 rate;
  • il 70% dell'importo dovuto deve essere pagato entro il 31 dicembre 2017;
  • il 30% dell'importo residuo deve essere saldato con la quinta ed ultima rata entro il 30 settembre 2018.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili


Lascia un commento
Contatti