Rinnovo patente guida scaduta 2017? Costo e visita medica ASL

Rinnovo patente B 2017 A, C, D scaduta da un anno, due o oltre 3 anni, ogni quanti anni va rinnovata costo visita medica ASL, motorizzazione e ACI

Commenti 0Stampa

Il rinnovo patente di guida scaduta va effettuato a scadenze diverse in base alla categoria del veicolo e all’età del conducente.

Le pratiche per il rinnovo patente, art. 126 codice della strada, prevedono che il guidatore si sottoponga a visita medica ASL o medico autorizzato, che deve rilasciare il relativo certificato in bollo, previo pagamento di bollettino postale. Una volta effettuata e passata la visita medica, il guidatore riceve tramite posta il tagliando di rinnovo patente di guida da parte del Ministero dei trasporti, che deve applicare sul documento a conferma dell’avvenuto rinnovo e quindi della sua capacità alla guida.

 

Rinnovo patente scaduta 2017:

Rinnovo patente di guida scaduta 2017: dal 9 gennaio 2014 cambia la procedura per il rinnovo patente, da tale data infatti andrà in pensione il vecchio tagliandino adesivo che conferma la nuova scadenza sul vecchio documento di guida. Al posto del tagliando adesivo, verrà spedita una nuova tessera patente.

questo è quanto stabilito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con il decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre in vigore dopo 30 giorni, ossia dal 9 gennaio 2014.

Il rinnovo patente di guida scaduta, prevede quindi che dopo la visita medica ASL, il medico stesso trasmetta per via telematica la conferma del rinnovo mediante "Il Portale dell'Automobilista", al sistema informatico del Dipartimento per i Trasporti, previo suo riconoscimento al sistema con credenziali e PIN. Alla richiesta di rinnovo, il medico dovrà annotare le eventuali prescrizioni mediche o del veicolo, gli estremi del pagamento e allegare la foto e la firma del titolare.

Successivamente all'inserimento dei dati, il sistema rilascerà la ricevuta attestante l'avvenuta trasmissione e convalida che potrà essere utilizzata dal conducente fino all'arrivo della nuova patente, per non più di 60 giorni.

La nuova patente verrà spedita dal Ministero, entro 7 giorni dall'inserimento della domanda di rinnovo, presso l'indirizzo di residenza del consucente.

Il costo rinnovo patente scaduta 2017 è di 26,20 euro, di cui 16 euro per la marca da bollo e 10,20 euro per i diritti di Motorizzazione + 6,80 euro di posta assicurata, da pagare al momento della consegna o del ritiro presso la Posta.

 

Quando scade la patente B e A?

Quando scade la patente di guida B e A? La patente di guida B e A scade dopo 10 dalla data di rilascio lo stesso giorno del compleanno del titolare del documento, questa è la novità introdotta dall’articolo 7 del decreto legge 9 febbraio 2012, al fine di agevolare i titolari di patente di guida nell’individuare la scadenza per effettuare il rinnovo del documento di guida il rinnovo patente di guida si fa alla scadenza compleanno conducente.

Il provvedimento di semplificazione, come stabilito dal Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione con la circolare n. 7 del 20 luglio 2012 e confermato dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti con la circolare n. 23907 del 7 settembre 2012, ha esteso anche per la patente di guida, la scadenza al compleanno come per i documenti di identità e di riconoscimento previste dal "decreto semplificazioni".

Quindi quando scade la patente di guida? La patente di guida scade il giorno del compleanno del titolare del documento di guida e riguarda però esclusivamente le patenti di guida A e B (AM, A1, A2, A, B1, B e BE) con scadenza ordinaria, cioè con durata non limitata mentre sono escluse le patenti C e D (C1, C1E, C, CE, D1, D1E, D e DE), le CQC (Carta di qualificazione del conducente) e le patenti A e B diabetici, in quanto sottoposte a validità temporale ridotta e a visita medica effettuata dalla Commissione medica locale o da medici Asl specialisti diabetologi.

Riguardo invece, l’allineamento tra la data di scadenza patente e compleanno, avverrà progressivamente man mano che i conducenti provvederanno al rinnovo patente alla scadenza consueta mentre per i neopatentati la scadenza patente sarà immediatamente al compleanno.

 

Codice causale versamento rinnovo patente e costi 2017:

Rinnovo patente Costi 2017: Come previsto dal D.M. 15.11.2013 e dalla successiva Circolare esplicativa del 17.12.2013, sono cambiate le disposizioni per richiedere il rinnovo della patente di guida che consistono nell'effettuare sempre la visita medica ASL per il rilascio certificato patente e in caso di patologie, da richiedere allla Commissione Medica Locale. Al momento della visita medica, va i documenti da consegnare sono documento di identità, codice fiscale e una fotografia formato tessera e la ricevuta di pagamento di:

Marca da bollo da 16,00 che non va più comprata ma assolta tramite versamento su c.c.p. n. 4028, a titolo di imposta di bollo sul duplicato della patente in caso di rinnovo;

Ricevuta versamento dei Diritti sanitari che variano in base alle tariffe applicate dalle ASL regionali.

Ricevuta del versamento di 10,20 euro sul conto corrente postale numero 9001 codice causale versamento rinnovo patente 002, per Dipartimento Trasporti Terrestri

 

Come e dove rinnovare la patente?

Come e dove fare il rinnovo patente di guida scaduta? Il rinnovo patente di guida si presso ACI, rinnovo patente di guida scaduta motorizzazione, e agenzie di pratiche auto autorizzate al rinnovo patente, portando con sé la patente scaduta, eventuale certificato medico ottico se si indossano occhiali o lenti a contatto e sottoporsi alla visita medica con il dottore dell’agenzia. Ovviamente, il rinnovo patente guida effettuato presso le agenzie private di pratiche auto ha un costo più alto, rispetto a quello richiesto tramite ASL e motorizzazione.

Se il rinnovo patente di guida B, A, C, D speciali e per diabetici, viene richiesto tramite ASL e Motorizzazione, il conducente deve presentarsi presso il medico autorizzato al rilascio del certificato, oppure, alla Commissione Medica Locale. Il medico o la commissione medica, dopo aver effettuato la visita e controllato le ricevute di versamento previsti per il rinnovo patente, hanno il compito di trasmettere il certificato entro 5 giorni all’Ufficio Centrale Operativo della M.C.T.C. di Roma che a sua volta provvede a darne regolare comunicazione al Ministero dei Trasporti di Roma che, si occupa di inviare tramite posta al conducente, il tagliando adesivo da apporre sulla patente e che conferma l’avvenuto rinnovo patente di guida.

Forse ti interessa leggere anche: nuove sanzioni 2017 per chi guida con il cellulare.

 

Visita medica ASL e motorizzazione:

Per fare il rinnovo patente guida scaduta è obbligatoria la visita medica, pertanto il titolare di patente che deve rinnovare la scadenza del documento di guida presso la ASL e Motorizzazione Civile, ACI o Agenzie di pratiche auto, deve necessariamente sottoporsi e superare la visita medica, in quanto serve a verificare la capacità alla guida del conducente.

Pertanto, per la visita medica ASL per rinnovo patente di guida scaduta, si può richiedere previo appuntamento presso un medico autorizzato al rilascio del certificato, oppure, alla Commissione Medica Locale ASL.

Qualora la visita medica per rinnovo patente sia fissato presso la Commissione medica locale prima della scadenza della patente ma la convocazione avvenga oltre la data di scadenza patente, il conducente può richiedere tramite apposito modulo un permesso di guida provvisorio patente valido sia in caso di rinnovo di validità di patente speciale che di rilascio del permesso provvisorio di guida per il rinnovo di validità della patente presso la Commissione Medica Locale.

Chi fa la visita medica per il rinnovo patente di guida scaduta? Il conducente per effettuare la visita medica rinnovo patente, oltre che alla Commissione medica locale può rivolgersi a medici autorizzati a fare la visita medica per rinnovo patente. L’elenco medici abilitati al rilascio del certificato attestate il possesso dei requisiti psicofisici per la guida di veicoli a motore, sono:

  • Medici dipendenti ASL;
  • Medico appartenente ai ruoli del Ministero della salute;
  • Medico appartenente al ruolo sanitario della Polizia di Stato;
  • Medico appartenente al ruolo sanitario del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco;
  • Medico militare in servizio permanente effettivo;
  • Ispettore medico delle Ferrovie dello Stato;
  • Ispettore medico del ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Per maggiori informazioni visita medica ASL per rinnovo patente di guida scaduta.

 

Cosa serve portare alla visita? Documenti patente A, B, C D e E

Cosa portare alla visita medica ASL per il rinnovo patente di guida scaduta? Per il rinnovo patente guida B, A, C, D e E scaduta i documenti che il titolare deve portare alla visita medica ASL, sono:

  • codice fiscale.

  • documento d’identità in corso di validità.

  • patente di guida scaduta o prossima alla scadenza.

  • Documentazione sanitaria in possesso relativa alle eventuali malattie sofferte prodotta in originale e in fotocopia.

  • Documentazione rilasciata dal fornitore della protesi qualora utilizzata dall’utente.

  • Documentazione relativa ad eventuale prescrizione medica in caso di uso di occhiali o di lenti a contatto

  • Portare ricevuta di pagamento imposta di bollo da 16,00 euro e ricevuta dei versamenti effettuati prima di recarsi alla visita medica ASL

 

Ogni quanti anni va fatto il rinnovo della patente?

Ogni quanti anni va fatto il rinnovo della patente di guida? Il rinnovo patente di guida ha una precisa scadenza che dipende dall’età del possessore e dalla categoria di patente, quindi:

Rinnovo patente di guida A: AM, A1, A2, A

rinnovo ogni 10 anni fino a 50 anni di età

rinnovo ogni 5 anni tra 50 e 70 anni

rinnovo ogni 3 anni dopo i 70 anni

rinnovo ogni 2 anni dopo gli 80 anni

 

Rinnovo patente di guida B: B1, BE

rinnovo ogni 10 anni fino a 50 anni di età

rinnovo ogni 5 anni tra 50 e 70 anni

rinnovo ogni 3 anni dopo i 70 anni

rinnovo patente ogni 2 anni dopo gli 80 anni

 

Rinnovo patente di guida C: C1, C1E, CE

rinnovo ogni 5 anni fino a 60 anni di età

rinnovo ogni 2 anni tra i 60 e 68 anni, per condurre con la patente CE autotreni e autoarticolati di massa complessiva superiore a 20 t, è necessario conseguire ogni anno uno specifico attestato che viene rilasciato al guidatore a seguito della visita specialistica in Commissione medica locale

rinnovo dopo i 68 anni non è più consentito

 

Rinnovo patente di guida D: D1, D1E, DE

rinnovo ogni 5 anni fino a 60 anni di età

rinnovo ogni anno dopo i 60 anni e fino ai 68 anni, oltre a specifico attestato da conseguire ogni anno a seguito di una visita specialistica in Commissione medica locale indispensabile per condurre con la patente D1, D1E, D e DE autobus, autocarri, autotreni, autosnodati e autoarticolati adibiti al trasporto di persone occorre uno specifico 

rinnovo dopo i 68 anni non è più consentito

 

Rinnovo patente di guida speciali: AMS, A1S, A25,AS, B1S, BS

rinnovo ogni 5 anni fino a 70 anni di età

rinnovo ogni 3 anni fino agli 80 anni

rinnovo ogni 2 anni per chi ha più di 80 anni

 

Rinnovo patente di guida speciali C1S e CS:

rinnovo ogni 5 anni fino a 65 anni

rinnovo ogni 2 anni dopo i 65 anni e oltre gli 80 anni

 

Rinnovo patente di guida speciali: D1S e DS

rinnovo ogni 5 anni fino a 65 anni

rinnovo ogni anno fino a 68 anni con rilascio di specifico certificato da conseguire ogni anno a seguito di una visita specialistica in Commissione medica locale

rinnovo dopo i 68 anni non è più consentito.

 

Patente di guida scaduta da un anno, due anni e oltre 3 anni:

In caso di mancato rinnovo patente di guida dopo un anno o due anni dalla scadenza, il conducente che si mette alla guida può essere sanzionato in caso di controllo da parte delle autorità, fin dal primo giorno dopo la scadenza della patente. La sanzione prevista per chi guida con la patente scaduta, secondo il comma 7 dell’articolo 126 del Codice della Strada, è il ritiro della patente e una multa da 148 € a 594 €.

Se il rinnovo patente di guida è oltre 3 anni dalla data di scadenza, il titolare del documento di viaggio deve sostenere di nuovo l’esame teorico e pratico.

 

Rinnovo patenti speciali disabili, diabetici e epilettici:

Il rinnovo patente speciale disabili, diabetici, epilettici, ovvero patente AS, BS, CS,DS segue regole più rigide rispetto alle patenti di altre categorie.

Il rinnovo patente diabetici, deve essere effettuata secondo la prescrizione della Commissione Medica Locale che a seguito della visita medica per la valutazione della capacità alla guida, in termini di capacità visiva e controllo glicemico, fissa la durata di validità della patente speciale:

  • In caso di terapia con farmaci che possono indurre ipoglicemia grave ad esempio insulina: la validità e quindi il rinnovo patente si abbassa a non più di 5 anni, anche per gli infra50enni, per le patenti A,B,BE e a non più di 3 anni per le patenti C,D,DE 

  • In caso di terapia solo dietetica e/o farmaci che non inducono ad ipoglicemie: il limite massimo di durata può essere fissato secondo i normali limiti di legge previsti in relazione all’età.

Rinnovo patente speciale epilettici, è previsto ogni 2 anni, a seguito di una visita neurologica. Se nell’arco di 10 anni non si sono verificate crisi epilettiche, il conducente viene riconosciuto guarito e non è più tenuto alla revisione biennale. 

Rinnovo patente speciale disabili, la durata di validità prevista è di cinque anni, anche se spesso a seguito della visita medica da parte della Commissione Medica Locale, in presenza di particolari situazioni o specifica patologia invalidante, il rinnovo patente speciale disabili può essere anticipato.

In caso di rinnovo patente speciale o limitata, la visita medica davanti la Commissione Medica Locale, deve essere fissata almeno 90 giorni prima della scadenza della patente, il conducente deve presentarsi munito della documentazione sopra elencata e della Documentazione sanitaria aggiornata non più vecchia di 3 mesi dalla data della visita. Si ricorda che in mancanza di documentazione sanitaria la Commissione può richiedere gli accertamenti del caso e, nel frattempo, se la patente è scaduta, non è consentita la guida.

 

Quali sono i costi in motorizzazione e ACI?

Per effettuare il rinnovo patente guida i costi, variano a seconda di vari fattori, innanzitutto se viene effettuato presso l’ACI e agenzie di pratiche auto, dove i costi rinnovo patente B, A e altre categorie sono generalmente più alti, perché le tariffe applicate sono in regime di libero mercato ma hanno il vantaggio che la visita medica si effettua direttamente presso l’agenzia di riferimento. 

I costi rinnovo patente, invece, effettuato presso medici autorizzati e ASL e Motorizzazione civile, sono più bassi ma anche qui variano in base alle tariffe regionali e provinciali ASL per effettuare la visita medica.

 Ai costi per la visita medica che ricordiamo vanno versati con i relativi conti correnti postali a seconda della categoria di patente da rinnovare, vanno aggiunti i costi per:

  • versamento di 10,20 euro sul conto corrente postale numero 9001 codice causale 002, per Dipartimento Trasporti Terrestri

Il rinnovo patente di guida costi ACI sono di circa 70 euro compresa la visita medica con medico legale presente a turno presso l’agenzia. I conducenti di veicoli, possono quindi rivolgersi alle delegazioni ACI per il rinnovo patente di guida alla sua naturale scadenza.

Il rinnovo patente scaduta presso delegazione ACI o le agenzie di pratiche auto autorizzate, ha il vantaggio di consentire al conducente di ottenere il rinnovo in tempi molto brevi rispetto alla Motorizzazione con la possibilità quindi di fissare il giorno e l’ora della visita medica in base alla propria disponibilità ed evitare quindi inutili code in posta o alle ASL per la visita medica, oltre a evitare tutte le pratiche burocratiche, in quanto assolte direttamente dall’agenzia.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti