Rimborso polizze dormienti 2016: modulo domanda, documenti e scadenza

Rimborso polizze vita dormienti 2016 a chi spetta e quanto? Modulo domanda Consap scadenza, documenti necessari, polizza dormiente quando pagamento?

Commenti 0Stampa

Rimborso Polizze vita dormienti 2016? Al via la nuova finestra per la presentazione delle domande per ottenere il rimborso parziale. La CONSAP, Concessori Servizi Assicurativi Pubblici SPA, è stat, infatti, incaricata dal MISE, Ministero dello Sviluppo Economico, di gestire le domande di rimborso ed erogare gli indennizzi in favore dei beneficiari di polizze vita prescritte, danneggiati dalle modifiche retroattive introdotte in materia.

Vediamo quindi cos’’è e come funziona il rimborso polizze vita dormienti, come richiederlo tramite apposita domanda al MISE, i requisiti richiesti per fruire di questa quarta nuova possibilità.

 

Polizze vita dormienti cosa sono?

Cosa sono le polizze vita dormienti? Sono polizze sottoscritte dai risparmiatori che non sono potute essere riscosse dai beneficiari perché trascorsi più di 2 anni dal decesso dell’assicurato. In questi casi, i premi delle polizze dormienti, sono stati trasferiti al Fondo dormienti, senza essere data la possibilità agli eredi di “risvegliarle”.

Successivamente, il Governo Monti, ha deciso di modificare i tempi di prescrizione delle polizze vita, portandole da 2 a 10 anni, in modo tale da concedere più tempo agli eredi beneficiari di poter recuperare il premio di una polizza vita scaduta e dimenticata. 

La nuova normativa sulla prescrizione polizze vita a 10 anni, è stata applica però solo alle nuove polizze e per quelle stipulate prima? Grazie, all’apertura della nuova 4a finestra, è possibile presentare domanda alla Consap, per far si che le polizze vita già emesse, scadute e già trasferire al Fondo, vengano "risvegliate", e parzialmente rimborsate ai beneficiari.

 

Polizze vita dormienti a chi spetta il rimborso? Requisiti:

A chi spetta il rimborso polizze vita dormienti? La domanda di rimborso sulle polizze vita dormienti 2016, ossia, delle somme dei premi già devoluti al Fondo rapporti dormienti, può essere presentata solo se vengono soddisfatti questi requisiti:

1) Che l’evento, decesso/vita dell’assicurato o la scadenza della polizza siano intervenuti dopo il 1° gennaio 2006;

2) Che la prescrizione del diritto a riscuotere il capitale assicurato, sia avvenuta prima del 1° luglio 2010;

3) La compagnia deve aver rifiutato il pagamento del capitale, perché la polizza era prescritta e già trasferita al Fondo dormienti.

4) Non aver goduto di altro rimborso, anche parziale, relativo alla polizza dormiente.

I cittadini che in possesso dei requisiti richiesti, fanno domanda di rimborso a Consap, secondo le modalità descritte nella presente avviso MISE, rimborso polizze vita dormienti 2016, spetta, in caso di accoglimento della richiesta, un rimborso massimo pari al 70% dell’importo della polizza trasferito dall’Intermediario al Fondo rapporti dormienti.

 

Come richiedere il rimborso polizza dormiente 2016? Modulo domanda e scadenza

Come richiedere il rimborso polizza vita dormiente 2016?

La domanda di rimborso polizze dormienti 2016, può essere presentata mediante l’apposito modulo domanda scaricabile gratis dal sito di utilizzando il modulo presente sul sito di Consap: modulo domanda rimborso polizze dormienti 2016.

Una volta compilata la domanda, va allegata la seguente documentazione:

  • Copia del documento di identità del beneficiario dell’eventuale rimborso;
  • Copia del codice fiscale;
  • Copia della polizza vita;
  • Dichiarazione in originale da parte dell’intermediario, compagnia di assicurazione, banca o altro soggetto, in cui si attesta che il capitale è stato devoluto la polizza al Fondo dormienti. Tale dichiarazione, deve essere rilasciata su modello conforme Consap: Attestazione devoluzione somme Fondo polizze dormienti.

Scadenza domanda rimborso polizze dormienti 2016?

Per avere diritto al rimborso, la domanda deve essere inviata a partire dal 9 maggio 2016 al 1° luglio 2016.

 

Dove e a chi va inviata la richiesta di rimborso? A Consap:

La domanda rimborso polizze dormienti 2016, può essere presentata in 3 modi, tramite:

1) Raccomanda a.r.: indirizzo Consap Spa - Gestione polizze dormienti, Via Yser, 14 - 00198 Roma. Si ricorda che saranno istruite sole le domande, che verranno inoltrate al seguente indirizzo dal 9 maggio al 1° luglio, purché pervengano entro l’11 luglio, ciò significa che le domande spedite il 1° luglio ma pervenute oltre l’11, non potranno essere valutate.

2) Posta elettronica certificata: la domanda rimborso polizza dormiente 2016, può essere inoltrata online al seguente indirizzo PEC: consap@pec.consap.it. Facciamo però presente che, tramite PEC, non possono essere inviati documenti in originale, come ad esempio la dichiarazione dell’intermediario, per cui occorrerà inviarli a mezzo raccomandata o plico a mano.

3) Consegna a mano: il plico, modulo domanda compilato + documenti, può essere consegnato a mano presso Consap Spa di Via Yser, 14 00198 Roma, dalle ore 8 alle 17 dal lunedì al giovedì e dalle 8 alle 13 il venerdì. Sul plico deve essere apposta sempre la dicitura "legge n. 388/2000, articolo 148, comma 1 – D.M. 28/05/2005 art. 7 – Gestione Polizze Dormienti". La data di consegna, verrà comprovata dall’apposito timbro.

Quali sono i tempi del rimborso? Per sapere se la richiesta di rimborso è andata a buon fine, il richiedente deve attendere la fine dell’istruttoria, che si concluderà il 16 dicembre 2016, e la comunicazione di accoglimento o rigetto della domanda, che avverrà entro la fine di febbraio 2017 ed infine il pagamento, entro la fine di marzo 2017.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti