Riforma Bilancio 2016 società cosa cambia e prevede per le imprese?

Nuova Riforma Bilancio 2016 novità redazione schema di bilancio, Stato Patrimoniale Conto economico Rendiconto Finanziario obbligatorio Nota Informativa

Commenti 0Stampa

A partire dalla redazione dei Bilanci 2016, entra in vigore la nuova riforma bilancio 2016 che introduce diverse importanti novità in tema di semplificazione, principi di redazione, esclusione dal conto economico di alcune voci come ad esempio i proventi e gli oneri straordinari, l’informativa in Nota integrativa, esclusione dalla capitalizzazione delle voci di costi di ricerca e infine nuovi schemi di bilancio.

Vediamo quindi punto per punto, tutte le novità introdotte dalla nuova riforma bilancio 2016, cosa cambia e come cambia la redazione del bilancio per le micro imprese, piccole imprese, medie e grandi imprese.

 

Nuova Riforma Bilancio 2016 società cosa prevede e cambia?

Cosa prevede e cambia con la nuova riforma del Bilancio 2016 società? A seguito dell’approvazione da parte del Parlamento Europeo della Direttiva 2013/34/UE, che di fatto abroga la 4a e 7a Direttiva, ed il suo recipimento da parte del Governo Italiano, cambiano le disposizioni per la redazione dei bilanci a partire dal 1° gennaio 2016. 

Il CdM ha infatti, provveduto ad approvare la cd. Nuova Riforma Bilancio 2016, schema di decreto legislativo 139/2015 pubblicato in GU dello scorso 4 settembre, intervenuta tra le altre cose ad introdurre, Bilanci diversificati in base alle dimensioni della società, al totale dell’attivo, ricavi e dipendenti occupati durante l’esercizio.

Vediamo nel dettaglio le nuove disposizioni per la redazione dei Bilanci 2016 contenute negli arti. 6 e 7 del D.Lgs 139/2015:

  • Semplificazione: Bilancio diversificato in base alle dimensioni dell’azienda che ora vengono classificate in 4 diverse categorie: microimprese, piccole imprese, medie imprese e grandi imprese;
  • Principi di redazione del bilancio: il nuovo decreto, oltre a confermare gli attuali principi di redazione del bilancio, introduce la possibilità per alcune imprese di non rispettare gli obblighi relativi alla rilevazione, valutazione e presentazione dei bilanci qualora il mancato adempimento, a fronte di una tenuta contabile regolare, sia  comunque veritiera e corretta. Sostituito sempre dal decreto, il riferimento alla funzione economica dell’elemento dell’attivo e del passivo, con la sostanza dell’operazione del contratto.

 

Nuovi schemi di bilancio 2016:

Le novità introdotte dalla riforma dei Bilanci 2016 riguardano i Nuovi schemi di Bilancio 2016:

A) Novità Stato patrimoniale

1) Azioni proprie non vanno più indicate le azioni proprie nell’attivo circolante o tra le immobilizzazioni, queste ora vanno inserite in una specifica voce dal segno negativo, a riduzione del patrimonio netto. 

2) I costi di ricerca e sviluppo vengono ora capitalizzati sotto costi di sviluppo (B.I.2); 

3) Dal 1° gennaio 2016, tra le immobilizzazioni, crediti e debiti è diventato obbligatorio indicare il rapporto tra imprese sottoposte al controllo delle controllanti.

4) Nuova voce VII - chiamata Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi tra quelle del patrimonio netto; eliminato l’obbligo di riportare a calce allo stato patrimoniale i conti d’ordine, che ora devono essere riportati nella Nota Integrativa. 

B) Novità Conto Economico:

1) Proventi e Oneri finanziari: derivanti da imprese sottoposte al controllo delle controllanti, vanno indicati ora in modo separato;

2) Derivati: aggiunte nuove voci;

3) Eliminata la macroclasse E Area straordinaria: in quanto i proventi e oneri straordinari vanno indicati nella Nota Integrativa;

4) Criteri di Valutazione: l’avviamento deve essere ammortizzato secondo la sua vita utile, se la stima non può essere effettuata, l’ammortamento deve essere entro 10 anni;

5) Nota Integrativa: prevede ora che le informazioni circa lo stato patrimoniale e conto economico vadano presentate in base all’ordine delle voci dei rispettivi schemi.

C) Obbligo di predisposizione del Rendiconto Finanziario: il nuovo art. 2423 del Codice Civile, comma 1 prevede infatti l’obbligo per gli amministratori di redigere il bilancio d’esercizio costituito dalla seguenti voci: Stato patrimoniale; Conto economico; Rendiconto Finanziario e Nota Integrativa. Nel nuovo rendiconto finanziario devono ora risultare per l’esercizio di chiusura e quello precedente: a) l’ammontare e la composizione  della liquidità sia all’inizio che alla fine dell’esercizio; b) i flussi finanziari derivanti dal investimenti, finanziamenti, attività e operazioni con i soci. Tale adempimento, è escluso per le cd. nuove micro imprese che redigono il bilancio in forma abbreviata.

 

Nuovi Bilanci 2016: super abbreviato, abbreviato e ordinario

Con la riforma dei bilanci 2016, sono stati introdotti nuovi Bilanci 2016 in base alle dimensioni delle società con obblighi diversi per la redazione dei documenti contabili.

La novità appena introdotta, ha fatto generare la distinzione di 4 categorie di imprese:

MicroImprese: sono definite micro imprese quelle che non superano almeno 2 dei seguenti limiti: Totale Attivo 350 mila euro, Ricavi netti 700 mila euro, n° medio di di dipendenti 10;

Piccole Imprese:  Totale attivo 4 milioni di euro, Ricavi netti 8milioni di euro, n° dipendenti 50;

Medie Imprese: Totale attivo 20 milioni di euro, Ricavi netti 40milioni di euro, n° dipendenti 250;

Grandi imprese: sono le imprese che superano almeno 2 dei suddetti limiti di totale attivo, ricavi netti o numero di dipendenti.

Anche i i Gruppi sono stai distinti i 3 classi: piccoli gruppi, medie e grandi sulla base degli stessi parametri applicati alle imprese. 

Alla luce di queste nuove categorie dimensionali, la Riforma dei Bilanci 2016 ha introdotto Bilanci diversificati che sono:

  • Bilancio super abbreviato per le micro-imprese;
  • Bilancio abbreviato per le imprese di piccole dimensioni;
  • Bilancio ordinario per le imprese di medio-grandi dimensioni.
COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti