Richiesta codice fiscale 2017: duplicato domanda neonato e stranieri

Codice fiscale neonato, stranieri persone fisiche 2017 richiesta attribuzione con modello domanda e duplicato online da presentare all'Agenzia Entrate

Commenti 0Stampa

La richiesta Codice Fiscale neonato, stranieri e per le persone fisiche in generale, si fa mediante presentazione all’Agenzia delle Entrate del modulo per l’attribuzione del codice, comunicazione variazione dati e richiesta tesserino mentre la domanda per duplicato codice fiscale può essere fatta online sul sito ufficiale dell’Agenzia.

Il numero codice fiscale persone fisiche, è costituito da una serie alfanumerica di 16 caratteri dove i primi 15 sono identificativi della persona mentre il sedicesimo ha la sola funzione di carattere di controllo:

i primi 3 caratteri corrispondono al cognome

3 caratteri in relazione al nome

2 caratteri numerici per l’anno di nascita

1 carattere per indicare il mese di nascita;

2 caratteri numerici per il giorno di nascita ed il sesso

4 caratteri, di cui una lettera e 3 numeri, per indicare il comune italiano o per lo Stato estero di nascita.

 

A cosa serve il codice fiscale?

Il codice fiscale persone fisiche è un codice alfanumerico, ovvero, formato da lettere e numeri sulla base del nome, cognome, sesso e luogo di nascita della persona fisica che viene attribuito e rilasciato esclusivamente dall’Agenzia delle Entrate.

Il codice fiscale serve ad identificare il cittadino, italiano sin dalla sua nascita e il cittadino straniero, nei rapporti tra privati e Pubblica Amministrazione.

L’attribuzione del codice fiscale Agenzia delle Entrate, è essenziale per effettuare tutta una serie di domande, certificati, documenti e atti come ad esempio l’accettazione eredità, rinuncia accettazione eredità, per la stipula e la registrazione contratti di locazione, contratti tra soggetti pubblici e privati come ad esempio per intestare un’utenza di fornitura domestica di telefono, acqua, gas, per richiedere finanziamenti ecc ed è indispensabile anche per gli adempimenti fiscali e quindi per pagare le tasse, canoni, imposte, o anche per il riconoscimento di detrazioni e deduzioni nella dichiarazione dei redditi, per effettuare l’iscrizione alla gestione separata INPS e per i versamenti dei contributi, o anche per avere diritto alle agevolazioni e prestazioni sociali. Tutte queste operazioni e tantissime altre, esigono pertanto l’indicazione del codice fiscale della persona che le effettua.

 

Attribuzione codice fiscale 2017 richiesta con modello domanda:

La richiesta del codice fiscale va effettuata mediante apposito modello domanda Agenzia delle Entrate, che serve oltre a richiedere l’attribuzione del codice alfanumerico che identifica il cittadino, anche per la comunicazione variazione dei dati presenti sul tesserino plastificato in caso per esempio di dati errati, cambio di residenza o per la richiesta del duplicato a causa di smarrimento, furto o scadenza dello stesso.

La richiesta codice fiscale 2017 modello domanda AA4/8, deve essere debitamente compilata con tutti i dati richiesti, ciò è obbligatorio per cui se si commettono delle omissioni o si forniscono dati errati, si è passabili di sanzioni amministrative che in alcuni casi possono avere carattere penale. Il modello cartaceo richiesta codice fiscale, una volta compilato, deve essere poi consegnato dall’interessato o dalla persona delegata munita di modello delega e fotocopia del documento, in qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate. I soggetti residenti all’estero, invece, possono presentare il modello di domanda richiesta codice fiscale, al consolato o ambasciata italiana nel paese di residenza o presso l’Agenzia delle Entrate. Sia per i residenti in Italia che all’estero, i dati forniti nel modello verranno trattati con modalità informatizzata e sottoposti a verifiche e controlli con gli altri dati in possesso del Ministero dell’Economia delle Finanze, dell’Agenzia delle Entrate, con quelli forniti obbligatoriamente per legge, da altri soggetti.

Attribuzione codice fiscale: Con il provvedimento 24/06/2013 modello domanda AA4/8 richiesta codice fiscale Agenzia delle Entrate, si è provveduto ad approvare il modello che le persone fisiche devono utilizzare per la richiesta di attribuzione del codice fiscale, per la comunicazione di variazione dati e per la richiesta del tesserino/duplicato Tessera Sanitaria:

 

Codice fiscale italiano per stranieri Agenzia delle Entrate:

La richiesta codice fiscale italiano per stranieri Agenzia delle Entrate, è la procedura che consente l’attribuzione del codice a cittadini stranieri che presentano domanda di ingresso nel territorio italiano per motivi di lavoro, ricongiungimento familiare.

La richiesta codice fiscale stranieri, va effettuata presso gli sportelli unici per l’immigrazione, i quali provvedono ad inviare online la domanda di attribuzione codice fiscale all’Anagrafe tributaria.

Anche le questure, tramite collegamento telematico con l’Anagrafe tributaria, possono provvedere a presentare la richiesta codice fiscale ai cittadini stranieri che ne sono sprovvisti e richiedono il rilascio/rinnovo del permesso di soggiorno.

 

Richiesta codice fiscale neonato 2017:

La richiesta codice fiscale neonato 2017, viene effettuata automaticamente dal Comune, nel momento in cui il neonato viene iscritto nel registro dell’anagrafe comunale della popolazione residente. Il codice fiscale viene così attributo dal Comune ai neonato attraverso il sistema telematico di collegamento con l’Anagrafe tributaria.

Successivamente, l’Agenzia delle Entrate, provvede a spedire all’indirizzo comunicato durante la registrazione, il tesserino codice fiscale neonato.

 

Richiesta codice fiscale residenti all’estero:

La richiesta codice fiscale per residenti all’estero, può essere effettuata tramite modello domanda da presentare al consolato o ambasciata italiani nel paese di residenza. L’attribuzione del codice fiscale, avviene sempre tramite collegamento telematico all’Agenzia che provvede a generare, attribuire e spedire il tesserino codice fiscale. Il cittadino sprovvisto del codice fiscale può richiederlo a un qualsiasi ufficio dell’Agenzia delle Entrate, utilizzando il modello AA4/8.

Richiesta codice fiscale cittadino italiano o residente in uno dei paesi dell’Unione Europea: Ai fini di attribuzione e richiesta codice fiscale, deve esibire oltre che il modello di domanda AA4/8 debitamente compilato, anche un documento di riconoscimento valido, per i minori, la richiesta viene presentata dal genitore presentando il proprio documento d’identità.

Richiesta codice fiascale cittadino residente in Paese extra Ue: il cittadino extracomunitario deve presentare uno dei seguenti documenti per effettuare la richiesta di attribuzione codice fiscale:

passaporto valido e visto di entrata

certificato di identità + foto, rilasciati dalla rappresentanza diplomatica o consolare in Italia del Paese di appartenenza

permesso di soggiornoin corso di validità

carta d’identità rilasciata dal comune di residenza.

 

Come richiedere il duplicato del codice fiscale online?

Per richiedere il duplicato del codice fiscale basta fare la domanda online duplicato codice fiscale Agenzia delle Entrate. Il duplicato del codice fiscale, infatti, può essere richiesto per vari motivi a causa per esempio dello smarrimento del tesserino, per deterioramento e quindi illegibilità dei dati, oppure, perché è stato rubato.

Per eseguire la richiesta duplicato codice fiscale, è necessario compilare i dati richiesti durante la procedura quali:

  • Codice fiscale o in alternativa, i propri dati anagrafici

  • motivazione della richiesta: furto, smarrimento, o deterioramento della tessera in quest’ultimo caso, il sistema richiede anche il numero di identificazione del codice fiscale da sostituire.

  • alcuni dati della dichiarazione dei redditi presentata nell’anno precedente: tipo di dichiarazione se 730, Unico o nessuna, modalità di presentazione e reddito complessivo dichiarato.

Dopo che il contribuente ha compilato e inviato la richiesta duplicato codice fiscale, l’Agenzia delle Entrate provvede a verificare i dati inseriti confrontandoli con quelli registrati in Anagrafe Tributaria. Se le informazioni sono corrette, viene spedita al richiedente una nuova Tessera Sanitaria contente il codice fiscale presso l’indirizzo presente in Anagrafe Tributaria.

 

Verifica codice fiscale:

Verifica codice fiscale sul sito dell’Agenzia delle Entrate, permette a tutti i cittadini di verificare la correttezza del codice inserito.

Il servizio verifica codice fiscale è gratutito e permette di controllare se un codice fiscale sia corretto o meno, nello specifico verifica l’esistenza e la corrispondenza del codice alfanumerico con i dati anagrafici di una persona fisica, confrontare i dati inseriti con quelli a disposizione dell’Anagrafe tributaria e l’esatta corrispondenza tra il codice fiscale e la denominazione di un soggetto diverso da persona fisica.

Vuoi informazioni su come richiedere il codice fiscale condomini 2017?

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti