Revisione moto 2016 obbligo prenotazione telematica Motorizzazione

Revisione moto 2016 novità per tutti i veicoli scatta la prenotazione telematica obbligatoria alla Motorizzazione Civile come funziona e cosa cambia?

Commenti 1Stampa

Novità revisione moto 2016 e per tutti i veicoli effettuate presso la Motorizzazione e i centri di revisione e collaudo nei centri specializzati privasti autorizzati. A partire dal 14 luglio 2014, a seguito della circolare prot. n. 2083 del 20 giugno 2014 emanata dal Ministero dei Trasporti sono state modificate le modalità operative per la gestione delle operazioni di revisione e collaudo per tutti i veicoli moto, ciclomotori, auto, bus ecc.

 

Che cos'è la revisione moto?

La revisione moto e ciclomotori è un obbligo previsto dal Codice della Strada e serve ad attestare che il mezzo di trasporto è idoneo alla circolazione su strada. Tale controllo, pertanto, va eseguito secondo tempistiche precise ossia dopo 4 anni se la moto è nuova e successivamente ogni 2 anni per le moto e motorini più vecchi di 4 anni e deve essere effettuata presso la Motorizzazione, officine ACI o Centri di revisione autorizzati. 

Dal momento poi che questi controlli revisione auto e moto sono obbligatori, il proprietario che non effettua la revisione è prevista una sanzione che va da 155 a 624 euro + il ritiro del libretto di circolazione, inoltre, l'importo della multa è aumentato in caso di mancata revisione per più anni.

 

Revisione moto 2016 prenotazione online obbligatoria:

L'obbligo di prenotare online revisione moto è diventato operativo a partire dal 14 luglio 2014 su disposizione del Ministero dei Trasporti con la circolare del 20 giugno 2014. La circolare, sancisce da predetto termine l'obbligatorietà di prenotazione online della revisione periodica dei veicoli e dell'aggiornamento della carta di circolazione della propria moto, auto o del veicolo in generale con il conseguente addio al timbro da apporre sul libretto, oltre all'altra novità prevista dal prossimo anno con l'avvento del nuovo tagliando elettronico assicurazione.

Come funzionano le nuove norme sulla revisione, introdotte al fine di ridurre truffe e illeciti? Se prima dell'entrata in vigore delle nuove disposizioni, il proprietario con la revisione scaduta o prossima alla scadenza, doveva recarsi presso un centro revisioni, Motorizzazione o ACI per effettuare il controllo anche senza appuntamento, ora a partire dal 14 luglio 2014, per effettuarla è necessaria la prenotazione telematica sia per i centri privati che per la Motorizzazione. Infatti, la circolare stabilisce che non è consentito emettere un tagliando per una revisione che non è stata prenotata prima né tantomeno è possibile inserire nel sistema informatico, i dati della revisione effettuata con l'apposizione del timbro o cedolino adesivo rilasciato dall'operatore responsabile della verifica e dei controlli sul veicolo. 

 

Obbligo prenotazione revisione alla Motorizzazione cosa cambia?

Cosa cambia con la prenotazione revisione obbligatoria alla Motorizzazione? Con le novità introdotte circa le nuove modalità di prenotazione online revisione moto, auto e veicoli a cambiare sono molte cose:

Nessuna officina può effettuare la revisione se prima non vengono inseriti i dati veicolo e proprietario nella banca dati.

Esito revisione da inserire entro 1 ora dal termine dei controlli.

Aggiornamento immediato carta di circolazione veicolo revisionato e rilascio tagliando adesivo.

Inoltre, l'utilizzo della banca dati della Motorizzazione Civile oltre che a servire per inserire i dati servirà anche alle autorità per fare i controlli sulle revisioni scadute e non ancora effettuate da parte dei proprietari, per cui a seguito di controlli formali in caso di omessa revisione periodidica la multa pari a 155 euro arriverà direttamente a casa insieme alla comunicazione di sospensione della carta di circolazione del veicolo fino alla data in cui non sarà effettuata la revisione. 

 

Ogni quanti anni va fatta la revisione moto?

Ogni quanti anni va fatta la revisione moto? Le tempistiche per effettuare al revisione del motociclo variano a seconda che il mezzo di trasporto sia nuovo o più vecchio di 4 anni. Nel primo caso, se si acquista una nuova moto per esempio a dicembre 2015 l'obbligo di revisione scatta dopo 4 anni dalla prima immatricolazione, quindi attenzione non si parla né del giorno di acquisto né di data di consegna del veicolo, bensì della data di immatricolazione presente sul libretto di circolazione. 

Per cui, se la la data indicata sul libretto è 18 ottobre 2015 la scadenza per effettuare la revisione è entro il 31 ottobre 2019 anche se la consegna è stata fatta a dicembre. 

Se la moto invece è più vecchia di 4 anni, l'obbligo di revisione scatta ogni 2 anni e la scadenza da rispettare in questo caso è il mese in cui è stata effettuata in precedenza. Tornando quindi all'esempio precedente prima revisione entro ottobre 2019, seconda revisione scadenza ottobre 2021. 

Nello specifico, la revisione moto scadenza 2016 è per i motocicli acquistati nuovi nel 2012 e per quelli revisionati nel 2014. Sono previsti dal CdS anche casi straordinari,  in cui la revisione viene ordinata prima della scadenza naturale, cd. revisione straordinaria che viene richiesta per esempio quando il motociclo è coinvolto in un incidente stradale. 

Vale la pena poi ricordare, che se la moto è custodita in garage ma ha la revisione scaduta deve essere trasportata al centro revisioni o alla motorizzazione  senza guidarla, perché in caso di accertamento da parte delle autorità, il proprietario è passibile di multa.

 

Come funziona e come si prenota per via telematica la revisione moto?

Come funziona la nuova revisione moto, auto e veicoli? Il proprietario deve prenotare obbligatoriamente la revisione del suo veicolo per via telematica, dopodiché effettuati i controlli, l'operatore entro 1 ora dal termine della verifica deve inserire l'esito dei test nella banca dati della Motorizzazione Civile e solo dopo rilascia il tagliando di aggiornamento della carta di circolazione al proprietario del veicolo.

Dove si fa la prenotazione telematica revisione moto?La prenotazione online obbligatoria della revisione moto e veicoli, si fa utilizzando il sistema di prenotazione Motorizzazione Civile. Il proprietario quindi deve recarsi presso il centro di revisione autorizzato o Agenzia ACI per richiedere la prenotazione.

Attenzione: ai fini di prenotazione della revisione, il sistema richiede oltre ai dati del proprietario e del veicolo da revisionare, anche gli estremi di pagamento, senza possibilità di rimborso. Ciò significa che la prenotazione è associata al numero di conto corrente del Ministero in modo da rendere più trasparenti le tariffe vigenti per la revisione/collaudo impedendo così ulteriori illeciti ed escamotage di ogni tipo. Si ricorda pertanto che nessuna officina anche se autorizzata ad effettuare revisioni, può eseguirla se non si è prenotata precedentemente attraverso il sistema telematico della Motorizzazione Civile, fatta eccezione per le regioni autonome di Sicilia e Friuli Venezia Giulia e delle province di Aosta, Bolzano e Trento.

Come si prenota online la revisione moto? La prenotazione obbligatoria come abbiamo detto va fatta recandosi presso i centri revisione, Agenzia ACI, Agenzie di pratiche auto o sportelli Motorizzazione, muniti di carta di circolazione e patente. Nel primo caso il costo della revisione pari a 64,80 euro IVA inclusa va pagato direttamente al centro mentre se la prenotazione si fa alla Motorizzazione Civile, si deve presentare ricevuta del conto corrente di euro 45,00 euro sul c.c.p. 9001 intestato al Dipartimento Trasporti Terrestri + domanda su apposito modello TT 2100, reperibile presso gli uffici della Motorizzazione Civile e disponibile online.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti
Commenti 1

marcello

23 novembre 2014 21:20

Ma se il veicolo non circola é obbligatoria la revisione?