Quattordicesima 2017 a chi spetta aumento calcolo quanto è l'importo?

Quattordicesima mensilità 2017 a chi spetta requisiti calcolo cos'è come funziona aumento quattordicesima pensionati quanto è l'importo su quali pensioni

Stampa

Quattordicesima 2017, quali sono le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2017, il cui testo è stato approvato in tempi lampo al Senato il 7 dicembre dopo la debacle del Premier Matteo Renzi al referendum Costituzionale?

Secondo le previsioni del Premier, prima delle dimissioni, l'aumento per i pensionati nel 2017 dovrebbe essere dalle 30 alle 50 euro al mese.

Vediamo quindi cos'è e come funziona l'aumento quattordicesima pensioni 2017 a chi spetta e come richiederlo.

 

Quattodicesima mensilità cos'è? 

Che cos'è la quattordicesima mensilità

La quattordicesima mensilità è il diritto per un lavoratore o pensionato, di percepire nell'arco dell'anno uno stipendio o un assegno pensione in più, oltre la tredicesima mensilità di dicembre, al fine di ottenere una maggiore disponibilità economica in un preciso periodo, il mese di luglio.  

La quattordicesima non spetta a tutti i lavoratori, infatti, il beneficio spetta esclusivamente se è prevista dalla contrattazione tra le parti, e non ha natura legale. Solitamente le categorie di lavoratori a cui viene concessa sono i lavoratori del commercio e i dirigenti del commercio, mentre non spetta ai metalmeccanici o ai dirigenti nell’industria.

La quattordicesima non spetta a tutti i pensionati, le pensioni che beneficiano dell'assegno pensione aggiuntivo in base al D.L. 81/2007, sono:

Pensioni di anzianità;

Pensioni di vecchiaia;

Pensioni anticipate;

Pensioni di invalidità e di inabilità;

Pensioni ai superstiti.

Le pensioni senza quattordicesima sono invece: pensioni di invalidità civile, pensione o assegno sociale, pensioni di guerra e rendite Inail.

 

Quattordicesima pensioni 2016: requisiti e calcolo reddito

requisiti per avere diritto alla quattordicesima 2016 sulle pensioni  sono:

Essere titolari di una delle pensioni per le quali è prevista la quattordicesima: anzianità, vecchiaia, anticipata, invalidità, inabilità, superstiti;

Avere almeno 64 anni di età;

Avere un reddito massimo fino a 1,5 volte il trattamento minimo, ossia, non superare la soglia di 786,86 euro per l’anno 2016, per avere diritto alla misura integrale;

Avere un reddito non superiore a 1,5 volte il trattamento minimo aumentato della quattordicesima che non superi le seguenti soglie per avere diritto alla misura parziale:

    • 10.22,86 euro, per i pensionati con meno di 15 anni di contributi versati, 18 per il lavoro autonomo;
    • 10.206,86 euro per chi ha meno di 25 anni di contributi, 28 per gli autonomi;

 10.290,86 euro per chi oltre 25 anni di contribuzione, 28 per l'autonomo.

Ai fini di calcolo del reddito pensionati per avere diritto alla quattordicesima pensioni, rientrano anche i redditi da capitale soggetti alla ritenuta alla fonte, le rendite di affitto o derivanti dal possesso di terreni e fabbricati, ad esclusione dell'abitazione principale mentre sono esclusi gli ANF, l'accompagnamento ed il Trattamento di Fine Rapporto.

 

Quattordicesima 2017 pensionati: aumento novità

Cos'è l'aumento della quattordicesima 2017? E' una nuova misura introdotta dalla Manovra di Bilancio 2017 approvata anche al Senato il 7 dicembre che prevede secondo quanto affermato dal ministro Poletti qualche settimane fa, l'aumento della Quattordicesima mensilità per i trattamenti minimi pari al 30% e l'aumento della platea di pensionati beneficiari.

Con la riforma delle pensioni 2017, pertanto, non vengono aumentati solo gli importi della quattordicesima ai pensionati che già ne beneficiano ma viene aumentato anche il numero dei pensionati aventi diritto, per i quali però non ci sarà un aumento d'importo.

Ovviamente non sono mancate le critiche e le polemiche a questa nuova misura non certo sull'aumento ma sulle modalità e i criteri di scelta che il Governo ha considerato per dare ai pensionati l'aumento della quattordicesima. Infatti, per scegliere a chi dare l'aumento, si è optato per gli anni di contributi versati e la categoria di lavoratori autonomi e dipendenti.

Tra le altre novità pensioni 2017, oltre all’aumento Quattordicesima, la legge di Bilancio 2017 approvata il 7 dicembre dal Senato, ci sono altre importanti misure come l'APE anticipo pensionistico, Ape Social 2017 e Rita, bonus pensione lavoratori precoci.

Le novità sulla Quattordicesima 2017, contenute nella nuova Manovra, interessano circa 3,3 milioni di pensionati, sono:

  • quattordicesima pensionati 2017per chi ha redditi fino a 2 volte il minimo, mentre oggi spetta solo a chi ha redditi fino a 1,5 volte il minimo:
  • Aumento quattordicesima ai pensionati 2017 a chi già la percepisce.

Vediamo ora a chi spetta la Quattordicesima e a quanto ammonta l’aumento previsto dal testo della Legge di Stabilità 2017.

 

Quattordicesima 2017 a quali nuovi pensionati spetta?

Quattordicesima 2017 a chi spetta? In base a quanto previsto dall'articolo 26 della Legge di Bilancio 2017 la quattordicesima 2017 spetta ai pensionati con redditi fino a 2 volte il trattamento minimo, attualmente, invece, la soglia è 1,5 volte il minimo.

Chi sono i nuovi beneficiari della quattordicesima 2017?

  • I pensionati con redditi fino a 2 volte il mimino, che tradotto significa che la quattordicesima 2017 spetterà in misura piena ai pensionati con assegno mensile fino a 1000 euro al mese. Per cui si passa da una soglia di reddito da 750 euro attuale a 1000 euro nel 2017.

 

Aumento quattordicesima 2017 a chi spetta e quanto è l'importo?

Attualmente ai pensionati spetta una quattordicesima d'importo pari a:

  • 336 euro, per chi ha versato almeno 15 anni di contributi,18 anni se lavoratore autonomo;
  • 420 euro, per chi ha versato da 16 a 25 anni di contributi, da 19 a 28 anni se lavoratore autonomo;
  • 504 euro,  per i pensionati che hanno versato oltre 25 anni di contributi, 28 anni se autonomo.

A partire dal 2017, per effetto della legge di Stabilità 2017, ai pensionati spetta un aumento importo quattordicesima 2017 da 584/600 euro anziché 504 come previsto dall'attuale normativa.

Ricordiamo inoltre che l'aumento della quattordicesima mensilità spetta ai pensionati i cui assegni pensione sono pagati dall'INPS con 

assicurazione generale obbligatoria;

  • fondi ad essa sostitutivi;
  • gestione separata;
  • gestione speciale per i lavoratori delle miniere, cave e torbiere;
  • fondo di previdenza del clero secolare e dei ministri di culto delle confessioni religiose diverse dalla cattolica.

In base a quanto previsto dalla riforma delle pensioni 2017, l'aumento quattordicesima 2017 non spetta, invece, alle pensioni erogate da enti di previdenza privati come Inpgi, Enasarco o le Casse di Previdenza dei Professionisti.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?


Articoli Simili