Quattordicesima ai pensionati 2017 a chi spetta? Cos’è e come funziona

Chi ha diritto alla quattordicesima 2017 pensionati ? Cos’è come funziona bonus 14esima per i redditi fino a 1000 euro e l'aumento importo fino a 600 euro

Commenti 0Stampa

Quattordicesima ai pensioni 2017, è la nuova ipotesi che il Governo Renzi, vorrebbe inserire nella nuova legge di Bilancio 2017, ex Legge di Stabilità, e che porterebbe ad estendere questo importante beneficio, ad una platea più ampia di pensionati. 

Estensione della quattordicesima 2017 ai pensionati con un reddito fino a 1000 euro e aumento dell’importo quattordicesima dagli attuali 504 euro a 600 euro, ma non sono le uniche novità.

Infatti, il Governo, punta anche all’aumento della no tax area a 8.000 euro,  pari cioè, a quella dei lavoratori dipendenti, l’APE anticipo pensionistico e Rita, rendita integrativa pensioni anticipate.

Vediamo quindi cos’è e come funziona il nuovo bonus quattordicesima ai pensionati 2017 e a chi spetta l’aumento.

 

Quattordicesima ai pensionati 2017 cos’è?

L’estensione e l’aumento della quattordicesima ai pensionati 2017, è una delle misure della nuova Legge di Bilancio 2017, a cui il Governo Renzi sta lavorando, al fine di garantire un maggior potere d’acquisto ai pensionati con reddito più basso, insieme all'APE anticipo pensionsitico e all’aumento della no tax area pensionati, ovvero, all’aumento della soglia al di sotto della quale, non sono dovute imposte per i pensionati; che arriverebbe così a 8.000 euro, come quella dei lavoratori dipendenti, in questo modo, si andrebbero ad eliminare, almeno in parte, le inique penalizzazioni fiscali, subite fino a oggi, dai pensionati con basso reddito.

Quattordicesima 2017 ai pensionati cos’è? E’ la possibilità  per circa 1 milione di pensionati, di ottenere il beneficio della quattordicesima, diritto, oggi, riservato solo a coloro che hanno superato i 64 anni di età ed ha un reddito medio basso, grazie alla Legge di Stabilità 2017, ora Legge di Bilancio. 

In base a questa novità, la14esima, ossia, l’importo aggiuntivo che spetta ai pensionati in possesso di determinati requisiti di età e reddito, potrebbe essere estesa ad un numero più alto di beneficiari, con reddito pensione, fino a 1000 euro.

Ma vediamo come funziona.

 

Su quali pensioni spetta la quattordicesima?

Quali sono le pensioni sulle quali spetta la quattordicesima mensilità? Sono le seguenti:

Pensioni di anzianità;

Pensioni di vecchiaia;

Pensioni anticipate;

Pensioni di invalidità e di inabilità;

Pensioni ai superstiti.

Le pensioni, pertanto, per beneficiare della 14esima, devono essere erogate dall'INPS, con l'Ago, Assicurazione generale obbligatoria o con delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della stessa.

Le pensioni senza diritto alla quattordicesima sono invece: pensioni di invalidità civile, pensione o assegno sociale, pensioni di guerra e rendite Inail.

 

Chi ha diritto alla Quattordicesima pensionati? Come funziona:

La quattordicesima ai pensionati, è un importo aggiuntivo che spetta ai titolari di pensione che, sono in possesso di determinati requisiti, per cui non tutti i pensionati hanno diritto alla 14esima. 

Il beneficio, infatti, introdotto dal D.L. 81/2007[, prevede che l’importo aggiuntivo, la quattordicesima mensilità, spetti ai pensionati con i seguenti requisiti:

Hanno diritto alla quattordicesima i pensionati che:

  • Hanno almeno 64 anni di età;
  • Hanno un reddito massimo fino a 1,5 volte il trattamento minimo, che tradotto, significa non dover superare la soglia di reddito di 786,86 euro per l’anno 2016, per avere diritto alla quattordicesima in misura integrale;
  • Hanno un reddito non superiore a 1,5 volte il trattamento minimo più l’importo della quattordicesima stessa, per ricevere il beneficio in misura parziale. Ciò significa che un pensionato, secondo le regole attuali, ha diritto alla 14esima parziale, se il suo reddito supera dette soglie:
    • 10.22,86 euro, per chi ha meno di 15 anni di contributi, che salgano a 18 per il lavoratore autonomo;
    • 10.206,86 euro per chi ne possiede meno di 25 anni di contributi, 28 per gli autonomi;
    •  10.290,86 euro per chi ha versato oltre 25 anni di contribuzione, 28 se autonomo.

A tale proposito, ricordiamo che nel calcolo del reddito pensionati, rientrano anche i redditi da capitale soggetti alla ritenuta alla fonte, le rendite di affitto o derivanti dal possesso di terreni e fabbricati, fatta eccezione dell'abitazione principale.

Sono escluse dal calcolo, invece, gli assegni familiari, l'indennità di accompagnamento ed il TFR.

 

Quanto spetta di quattordicesima ai pensionati? Importi:

L’importo della quattordicesima ai pensionati, varia in funzione degli anni di contribuzione versata e dal reddito.

Nello specifico, ai pensionati spetta una quattordicesima pari all'importo di:

  • 336 euro, se il pensionato ha versato almeno 15 anni di contributi come lavoratore dipendente, fino a 18 anni se lavoratore autonomo;
  • 420 euro, per chi ha versato più di 15 anni di contributi e fino a 25 anni, come lavoratore dipendente, da oltre i 18 ai 28 anni se lavoratore autonomo;
  • 504 euro, se il pensionato ha versato oltre 25 anni di contributi, 28 anni se autonomo.

 

Bonus quattordicesima 2017 aumento importo per redditi fino a 1000 euro: 

Bonus quattordicesima 2017 ai pensionati cosa cambia? A cambiare, è la platea dei beneficiari. Se, infatti, la nuova Legge di Stabilità 2017 pensioni, dovesse confermare il bonus quattordicesima, l'importo aggiuntivo, spetterebbe in misura piena ai pensionati con assegno mensile fino a 1000 euro al mese.

Ciò significa, che a partire dal 1° gennaio 2017, verrebbe aumentata la soglia di reddito massimo da 750 euro circa, a 10000 euro, per effetto della Legge di Bilancio 2017.

Oltre a questo, vi sarebbe anche l'aumento dell'importo della quattordicesima 2017 dagli attuali 504 euro, a 584 a 600 euro.

COPYRIGHT GUIDAFISCO.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Ti è piaciuto questo articolo?



Lascia un commento
Contatti